Come insegnare al cane a non scappare

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Chi di noi, possessore di un amico a quattro zampe, non ha mai vissuto il timore di non trovarlo più a casa, nel giardino o nella sua cuccia? Infatti il nostro cane può essere attratto da varie cose, come una cagnetta in calore, un'altro cane o l'odore di qualcosa da mangiare che l'attira, senza considerare che magari, semplicemente, ha un carattere che lo porta ad esplorare l'ambiente. Per evitare che il cane si allontani e si perda è necessario educarlo nella maniera corretta facendogli percepire chi è il leader del gruppo in modo che non si senta mai libero di andare in un luogo diverso da quello dove si trova il leader. Vediamo quindi come insegnare al cane a non scappare dagli ambienti casalinghi.

25

Evitare le punizioni fisiche

Una cosa fondamentale: evitare le punizioni fisiche se non sono strettamente necessarie, mai punire il cane per frustrazione. Inoltre questo comportamento erroneo lo renderebbe solo più aggressivo e meno incline a collaborare. Si potrebbe invece iniziare uscendo col cane al guinzaglio, camminando sempre avanti a lui, sia all'uscita di casa che al rientro. Se il cane si precipita in avanti, allora è opportuno correggerlo col guinzaglio, senza grossi richiami verbali e soprattutto senza guardarlo. Si può anche cercare di emettere un suono con la bocca, da ripetere ogni qualvolta il cane sbaglia, in modo da abituarlo ad associare tale suono ad un suo comportamento sbagliato.

35

Evitare di essere troppo appiccicosi

Una volta che l'animale capisce chi deve essere il primo a passare, gratificarlo e premiarlo con un pezzo del suo cibo preferito o accarezzarlo sopra e sotto il collo. Durante la passeggiata, bisogna procedere sempre dritto per la propria strada senza cercare un contatto con lui. Infatti, quando si esce con il cane o si sta insieme in casa, è bene non guardarlo mai: persino quando il cane salta addosso per fare le feste, bisognerebbe cercare di ignorarlo, o perlomeno di dargli meno confidenza possibile, altrimenti il cane potrebbe approfittare di questa situazione per imporsi e dominare. Una volta stabilita la propria leadership, il cane riuscirà ad ubbidire e a capire che non deve mai allontanarsi dal padrone in uno spazio dove non è legato al guinzaglio.

Continua la lettura
45

Evitare di perdere la pazienza

Fondamentale è armarsi di una buona dose di pazienza perché il cane non apprenderà immediatamente il comportamento richiestogli. Pertanto non demoralizzatevi se inizialmente i risultati saranno scarsi, perché il cane ha bisogno di tempo per apprendere, sopratutto se no è più cucciolo, un nuovo stile di comportamento. Applicando queste semplici regole dovremmo raggiungere, anche se con un po' di fatica, il risultato sperato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come insegnare il comando "Seduto" al proprio cane

Insegnare il comando "seduto" consente di avere un po' più di controllo sul vostro amico a quattro zampe. Per riuscire ad ottenere buoni risultati è molto importante addestrare il cane fin da quando è un cucciolo. In questo modo è possibile che possa...
Cani

Come insegnare il richiamo al cane

Quando decidiamo di adottare un cane desideriamo sempre addestrarlo al meglio. Avere un cane educato che obbedisce ai principali comandi porta tantissimi benefici sia a lui che a noi. Infatti possiamo lasciarlo libero durante le passeggiate perché siamo...
Cani

Come insegnare al tuo cane dove fare i bisogni

Se hai intenzione di allevare un cucciolo di cane, è importante sapere che bisogna impartirgli alcune nozioni di carattere comportamentale come ad esempio di non abbaiare di continuo, oppure espletare le sue esigenze fisiologiche in un determinato luogo...
Cani

Come insegnare al cane i comandi base

Tenere un cane, soprattutto di grandi dimensioni, prevede anche una sorta di scuola domestica, oppure usufruendo dei tanti centri d'addestramento cinofilo dislocati su tutta la Penisola. Ciò è necessario per ottenere lo scopo di educare il vostro animale...
Cani

Come insegnare al cane a non mordere

I cani per istinto, ma soprattutto se si sentono in pericolo, tendono a mordere. È però importante sapere che c'è la possibilità per noi padroni di insegnargli a non farlo. Tutto ciò richiede un addestramento specifico che va fatto quando il cane...
Cani

Come insegnare al cane a non mangiare le cose da terra

Il cane è il migliore amico dell'uomo, ma come ben sappiamo comporta grandi responsabilità e cure. Per natura è un animale molto curioso e lo porta ad annusare e leccare qualsiasi cosa che trova a terra. È il suo sistema per esplorare il mondo che...
Cani

Come insegnare i vari tipi di richiamo al tuo cane

Insegnare i giusti comportamenti al proprio cane non rappresenta solo un buon modo per educarlo ma anche una buona opportunità per farlo sempre vivere in totale sicurezza. Ecco perché è importante che il vostro amico a quattro zampe impari fin dai...
Cani

Come insegnare al cane a non tirare il guinzaglio

In questo tutorial vedremo come insegnare al cane a non tirare il guinzaglio. Il lavoro di addestrare un cane non è una semplice attività. I sistemi diversissimi di comunicazione che sono usati dagli animali rispetto a quelli degli uomini, rendono molte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.