Come insegnare al gatto a fare il morto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Sono sempre di più le persone che hanno in casa un animale domestico. Questi piccoli amici ci danno affetto incondizionato e ci rallegrano la vita. Può essere molto divertente poi addestrare un gatto a fare cose che stupiranno i nostri amici. Molti pensano che il gatto è un animale diffidente e poco amichevole. Invece ciò non è affatto vero. Il gatto sa essere un ottimo amico e compagno di giochi. Possiamo provare a insegnare al gatto qualche giochetto. Con un po' di tempo e tanta costanza, potremo movimentare la sua vita da felino. Vediamo quindi come insegnare al gatto a fare il morto.

27

Occorrente

  • Cibo per gatti
  • Gatto
37

Scegliere l'esca

Insegnare a un gatto a fare il morto è un'attività entusiasmante. Dovremo far sì che ci segua nei nostri comandi. Attirare l'attenzione di un gatto non è troppo difficile, ma comunque necessita di tempo. Se vogliamo riuscire nel nostro intento, un metodo infallibile è quello di utilizzare il cibo come esca. Prendiamo il suo cibo preferito e mostriamoglielo. In questo modo il gatto si affretterà a raggiungerci. In linea di massima, ogni addestramento deve avere come esca qualcosa che piaccia molto al gatto. Lui lo vedrà come ricompensa e non esiterà. Insegnare al gatto a fare il morto usando il cibo è l'unica soluzione possibile.

47

Catturare l'attenzione

Posizioniamo la crocchetta o il bocconcino in modo che il gatto riesca ad arrivarci. Mentre lo mangia, dobbiamo accarezzarlo. In questo modo si rilasserà e diventerà più concentrato. L'importante è mantenere la sua attenzione su di noi, chiamandolo per nome. Questa fase è fondamentale per la perfetta riuscita. Se vogliamo insegnare al gatto a fare il morto, dovremo rapirne l'attenzione. Solo così si lascerà andare ai nostri ordini. Non pensiamo di riuscire subito a insegnare al gatto a fare il morto. Ci vuole pazienza e tanto allenamento. Non dobbiamo spazientirci se non ci riusciamo al primo colpo.

Continua la lettura
57

Fare il morto

A questo punto, per insegnare al gatto a fare il morto, posizioniamo le mani nel giusto modo. Una mano andrà sulla schiena del gatto. L'altra simulerà la pistola alla testa del nostro amico felino. Esclamiamo la tipica espressione di uno sparo, ovvero bang, e ordiniamogli di fare il morto. Spingiamo il gatto leggermente a terra. Così il gatto si abbandonerà sul pavimento. Ogni volta che il gatto esegue l'esercizio in modo corretto, diamogli un premio. Basta una sola crocchetta per gratificare i suoi sforzi. Al contrario, se si dimostra poco disposto all'ascolto, aspettiamo un po'. A differenza dei cani, il gatto maniente nel tempo il suo spirito indipendente anche se addomesticato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non demordiamo se sembra troppo difficile. Ci vuole pazienza e costanza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come insegnare al gatto a non salire sul letto

Ecco una guida, molto interessante, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado di imparare come insegnare al proprio gatto a non salire sul letto, in modo tale da far rispettare questo ordine e farlo eseguire alla lettera. Quando si ha un gatto in...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare i bisogni nel wc

Pulire la lettiera non è sempre un'operazione piacevole per i proprietari, per non dire nauseante e sarà forse per questo che in Inghilterra sta spopolando il LitterKwitter, un kit per insegnare al gatto a fare i bisogni nel wc. In questa guida sarà...
Gatti

Come insegnare ad un gatto ad usare la lettiera

I gatti, soprattutto quando sono ancora cuccioli, possono essere addestrati per fargli compiere le azioni che preferiamo, educarli quindi a comportarsi nel migliore dei modi, proprio come fossero dei bambini.Siete amanti dei gatti e avete intenzione di...
Gatti

Come insegnare al gatto a stare in casa

Avere in casa un gatto rappresenta senza dubbio un'esperienza che arricchisce. Questi meravigliosi animali ripagano ciascun padrone per l'affetto che questo gli dona con atteggiamenti e comportamenti davvero molto teneri, simpatici e al tempo stesso curiosi....
Gatti

Come insegnare a un gatto a non graffiare

I gatti sono animali molto intelligenti e sono molto più indipendenti dei cani. Ma il gatto è un felino, di conseguenza il suo istinto è quello di usare le unghie per vari motivi: per la caccia, per marcare il suo territorio da altri predatori e per...
Gatti

Come insegnare al gatto a dare la zampa

I gatti sono delle creature abitudinarie e territoriali e qualsiasi cambiamento che vada ad influire sulla loro vita quotidiana, può trasformarsi in una vera e propria fonte di stress. Alcuni eventi giornalieri devono rispettare i loro orari, in modo...
Gatti

Come insegnare al gatto a dormire nella sua cuccia

Il gatto è uno degli animali più deliziosi che esistano: tenero, buffo, vivace... E testardo. Parecchio testardo, già. Del resto il suo fascino sta anche nel fatto che lui fa sempre quello che gli piace o gli conviene. Quando lo adotti, però, le regole...
Gatti

5 modi per insegnare a un gatto a non mordere e graffiare

Il gatto è, dopo il cane, l'animale da compagnia preferito dalla maggior parte delle persone. Sebbene il gatto sia una creatura dall'indole indipendente non disdegna coccole e giochi. Ma a volte il "gioco" diventa molesto e le sue unghie possono graffiare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.