Come insegnare al gatto a non salire sui mobili

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il gatto è un animale indipendente, ben lontano da qualsiasi costrizione. Non ama le regole e rifiuta i comandi. Correggere alcuni suoi atteggiamenti sbagliati, non è cosa semplice. Insegnare ad un felino a non salire sui mobili, non è un'impresa da poco. Così come evitare i graffi sui complementi d'arredo. Ammaestrare un gatto richiede impegno e pazienza. Non abbatterti subito e non dargliela vinta. Ecco alcuni utili consigli.

27

Occorrente

  • spruzzino o pistola ad acqua
  • fischietto
37

L'educazione

Per natura, il gatto non tollera le regole. È un animale solitario e si basa esclusivamente sulle sue forze. Oltretutto è assai pigro e pertanto anche poco volenteroso. Insegnare al gatto a non salire sui mobili non è cosa facile. Tuttavia, la tua perseveranza verrà presto o tardi premiata. Il gatto, come qualsiasi altro animale, non va punito. Molto guardingo, potrebbe associare la tua persona ad un ricordo negativo. Quindi potrai facilmente compromettere il vostro rapporto. In alternativa, ad un'azione sbagliata, privalo di qualcosa di suo interesse. L'educazione del gatto deve iniziare intorno ai 4 mesi. In questo periodo, infatti, riconosce la tua voce e capisce.

47

Gli strumenti

Per insegnare al gatto a non salire sui mobili, sgridalo. Appena si arrampica su qualcosa, rimproveralo. Al gatto danno molto fastidio i rumori e soprattutto i suoni striduli. In alternativa, per agevolarti il lavoro, procurati un fischietto. Lo strumento, ti farà ottenere il risultato tanto agognato. Come è risaputo, il gatto detesta l'acqua. Pertanto, acquista una piccola pistola ad acqua o uno spruzzino. Ogni volta che il gatto salirà su un mobile usala su di lui. Lo spaventerai sicuramente e correggerai la cattiva abitudine. Fai attenzione però! Non farti assolutamente vedere mentre spruzzi l'acqua. Potrebbe farsi una cattiva opinione di te e compromettere la vostra intesa.

Continua la lettura
57

Il premio

Con molta pazienza e perseveranza potrai impedire con successo al tuo gatto di salire sui mobili. Non dimenticare il premio-ricompensa. Ad ogni azione corretta dagli uno stuzzichino o qualcosa di suo gradimento. Per scoraggiare la sue arrampicate, organizza la casa. Modifica eventualmente la disposizione dei mobili. Infatti, se avvicini una sedia al mobile lo inviterai sicuramente ad un'azione sbagliata. Pertanto, non agevolargli il compito. Per non danneggiare i mobili di casa, fagli tagliare le unghie. In tal senso, non graffierà cuscini o divani. Avrà così un ulteriore deterrente ad arrampicarsi. In alternativa, per distrarlo, procuragli un tiragraffi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • ricorda di non usare mai maniere forti e non mollare dopo i primi tentativi senza successo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

5 trucchi per non far salire il gatto sul divano

Il gatto è un animale che ama gli spazi aperti, i giardini, le strade da esplorare. Al tempo stesso, il gatto riesce a trasformarsi nell'animale domestico da compagnia più dolce, amabile ed affettuoso, pur mantenendo la sua tendenza all'esplorazione...
Gatti

Come insegnare a un gatto a non graffiare

I gatti sono animali molto intelligenti e sono molto più indipendenti dei cani. Ma il gatto è un felino, di conseguenza il suo istinto è quello di usare le unghie per vari motivi: per la caccia, per marcare il suo territorio da altri predatori e per...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare il morto

Sono sempre di più le persone che hanno in casa un animale domestico. Questi piccoli amici ci danno affetto incondizionato e ci rallegrano la vita. Può essere molto divertente poi addestrare un gatto a fare cose che stupiranno i nostri amici. Molti...
Gatti

Come impedire al gatto di graffiare i mobili

Il gatto ha l'abitudine di "farsi le unghie" graffiando. In effetti questa pratica felina è una di quelle cose a cui il micio deve assolvere per ottenere unghie splendide ed affilate, per poter cacciare al meglio le sue prede. Ovviamente sarebbe innaturale...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare i bisogni nel wc

Pulire la lettiera non è sempre un'operazione piacevole per i proprietari, per non dire nauseante e sarà forse per questo che in Inghilterra sta spopolando il LitterKwitter, un kit per insegnare al gatto a fare i bisogni nel wc. In questa guida sarà...
Gatti

Come insegnare ad un gatto ad usare la lettiera

I gatti, soprattutto quando sono ancora cuccioli, possono essere addestrati per fargli compiere le azioni che preferiamo, educarli quindi a comportarsi nel migliore dei modi, proprio come fossero dei bambini.Siete amanti dei gatti e avete intenzione di...
Gatti

Come insegnare al gatto a stare in casa

Avere in casa un gatto rappresenta senza dubbio un'esperienza che arricchisce. Questi meravigliosi animali ripagano ciascun padrone per l'affetto che questo gli dona con atteggiamenti e comportamenti davvero molto teneri, simpatici e al tempo stesso curiosi....
Gatti

Come insegnare al gatto a non usare le unghie

Il gatto, subito dopo il cane, è l'animale domestico che riscuote maggiori preferenze negli esseri umani; questo felino, a differenza del cane, è molto più tranquillo e mansueto ed interagisce abbastanza poco con la vita dei suoi padroni. L'unico problema...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.