Come insegnare al gatto a non usare le unghie

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il gatto, subito dopo il cane, è l'animale domestico che riscuote maggiori preferenze negli esseri umani; questo felino, a differenza del cane, è molto più tranquillo e mansueto ed interagisce abbastanza poco con la vita dei suoi padroni. L'unico problema dei gatti è che spesso e volentieri utilizzano le loro unghie per diverse ragioni, anche perché esse rappresentano anche l'unico mezzo di difesa. Questo è il motivo più grande che scoraggia le persone ad adottarne uno, in quanto con le loro unghie possono rovinare divani, mobili e tanti altri oggetti presenti in casa. Ma oltre a tutto ciò, i gatti, anche se sono molto giocosi, quando vengono sovraccaricati possono mordere e graffiare anche gli esseri umani. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come insegnare al gatto a non usare le unghie.

25

Occorrente

  • Tiragraffi
  • Acqua
  • Aria compressa
  • Giocattolo
35

Usare un giocattolo

In primo luogo, è necessario prestare particolare attenzione a ciò che stimola il gatto ad utilizzare le proprie unghie. A volte, ad esempio, accarezzarlo troppo può fargli improvvisamente bloccare tutto il suo corpo e questo lo porta inevitabilmente a difendersi con le unghie. Tuttavia, è possibile prevedere queste reazioni osservando alcuni segni di sovrastimolazione, come le pupille dilatate, il miagolio anomalo e le movenze errate. In questo caso, è opportuno dare al gatto un giocattolo in modo che possa sciogliere i muscoli e scaricare la tensione.

45

Usare il tiragraffi

In secondo luogo, anche se non è facile insegnare ad un gatto a non usare le sue unghie sugli oggetti, si può sicuramente insegnargli a non usarle sugli esseri umani. A tal proposito, sfregare le mani su un tiragraffi e poi portare il gatto sul posto più volte al giorno per incoraggiarlo a grattarlo con le sue unghie, dopodiché ricompensarlo con delle carezze (ammesso che le tollererà), con un bocconcino del suo cibo preferito o con una lode verbale per incoraggiarlo a compiere più volte questo gesto. Infine, se il felino riesce a stare rilassato sulle zampe, afferrarlo delicatamente per la schiena e per il collo fino a quando non si rilassa completamente e si lascia andare. Dopo alcuni secondi, adagiarlo per terra.

Continua la lettura
55

Usare l'acqua o l'aria compressa

Se il gatto ha il vizio di graffiare gli oggetti, come ad esempio le tende o il divano, basterà spruzzargli dell'acqua o dell'aria compressa sopra sua la testa (ma non direttamente in faccia). Quando l'animale arresterà il suo comportamento, cercare di allontanarlo da quel posto per fargli capire che non ci si deve più avvicinare, tanto meno usare le unghie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come insegnare a un gatto a non graffiare

I gatti sono animali molto intelligenti e sono molto più indipendenti dei cani. Ma il gatto è un felino, di conseguenza il suo istinto è quello di usare le unghie per vari motivi: per la caccia, per marcare il suo territorio da altri predatori e per...
Cani

Come insegnare al tuo cucciolo a smettere di mordere

I cuccioli trascorrono gran parte del loro tempo a giocare masticando oggetti, facendo diventare i loro denti sempre più aguzzi. Pertanto, quando giocano con gli esseri umani, spesso tendono a mordere le mani e i vestiti. Questo tipo di comportamento...
Cani

Come insegnare ad un cane a nuotare

Tutti conosciamo l'importanza del nuoto come training aerobico: gli umani utilizzano questo sistema per mantenersi in forma ed in buona salute. Il nuoto apporta molti vantaggi rispetto ad altri sport; esso può considerarsi uno sport "completo" in quanto...
Cani

Come insegnare ai bambini a non avere paura dei cani

Quello tra i bambini e i cani è un legame atavico e spontaneo. Ma a volte a rovinare questo rapporto interviene più la paura dei genitori che quella dei bambini. E questo è un peccato, perché nella sua vita il piccolo avrà spesso a che fare con i...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare il morto

Sono sempre di più le persone che hanno in casa un animale domestico. Questi piccoli amici ci danno affetto incondizionato e ci rallegrano la vita. Può essere molto divertente poi addestrare un gatto a fare cose che stupiranno i nostri amici. Molti...
Gatti

Come insegnare al gatto a stare in casa

Avere in casa un gatto rappresenta senza dubbio un'esperienza che arricchisce. Questi meravigliosi animali ripagano ciascun padrone per l'affetto che questo gli dona con atteggiamenti e comportamenti davvero molto teneri, simpatici e al tempo stesso curiosi....
Gatti

Come insegnare al gatto a non salire sui mobili

Il gatto è un animale indipendente, ben lontano da qualsiasi costrizione. Non ama le regole e rifiuta i comandi. Correggere alcuni suoi atteggiamenti sbagliati, non è cosa semplice. Insegnare ad un felino a non salire sui mobili, non è un'impresa da...
Cani

Come insegnare il richiamo al cane

Quando decidiamo di adottare un cane desideriamo sempre addestrarlo al meglio. Avere un cane educato che obbedisce ai principali comandi porta tantissimi benefici sia a lui che a noi. Infatti possiamo lasciarlo libero durante le passeggiate perché siamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.