Come insegnare il piaffer a un cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il dressage (dal francese "addestramento") è una disciplina equestre in cui il cavaliere fa compiere al proprio cavallo dei movimenti geometrici denominati "arie" all'interno di un campo di forma rettangolare. Nell'ambito della disciplina del dressage, figurano diverse categorie classificate per difficoltà, ossia elementare, facile, media e difficile. La categoria difficile risulta composta dalle sottocategorie Grand Prix e Grand Prix Special, entrambe eseguite alle Olimpiadi. Queste difficilissime esecuzioni richiedono dei particolari movimenti, denominati piaffer e passage. In questa guida, vi illustrerò come insegnare il piaffer ad un cavallo.

27

Occorrente

  • cavallo
  • testiera
  • redini
  • morso-filetto
  • frustino
37

Per prima cosa, sia il piaffer che il passage sono particolarmente difficoltosi, poiché richiedono il rilevamento degli arti del cavallo: nello specifico, l'esecuzione del piaffer consiste nel far trottare il cavallo sul posto, riunendo le falcate. Il piaffer è pertanto un trotto elegante eseguito sul posto mediante dei movimenti degli arti che consentono al cavallo di poggiare sostanzialmente sulle proprie impronte, ottenuti mediante una specifica cadenza costante per ciascun bipede diagonale. La figura geometrica che idealmente si intende rappresentare è quella del tondo, ottenuto mediante l'abbassamento degli arti posteriori per almeno 10 tempi.

47

Per quanto riguarda il "piaffare", all'interno del maneggio, posizionate il cavallo con testiera, redini e morso-filetto nell'angolo, in modo da poter disporre di due lati di recinzione. Ponetevi sul lato sinistro del cavallo ed accorciate le redini per accedere all'incollatura, sollecitate il cavallo sugli arti posteriori con il frustino e, contemporaneamente, incitate vocalmente il cavallo a compiere qualche passo, quindi posizionatevi di fronte. Ripetete le azioni descritte ed abbiate cura di gratificare il vostro cavallo al raggiungimento del risultato. Proseguite nell'addestramento per almeno un mese ripetendo le sequenze diverse volte.

Continua la lettura
57

Dopo aver completato l'addestramento montate il vostro cavallo, "riunitelo", accorciate le redini ed alternate dei colpetti coi polpacci a destra e a sinistra per far alzare gli arti anteriori e per far contemporaneamente abbassare i posteriori, cadenzando il movimento con il frustino. Come precedentemente accennato, eseguire il piaffer è estremamente complicato. Il consiglio d'obbligo è quello di rivolgersi ad un ottimo insegnante di dressage, per non incorrere in azzardi che potrebbero compromettere sia il cavaliere che il cavallo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Affidatevi ad un insegnante esperto di dressage e piaffer.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come insegnare il passo spagnolo al cavallo

Il passo è l'andatura più lenta del cavallo dove il cavallo poggia gli arti uno per volta, uno dopo l'altro ed è un'andatura poco faticosa e non difficile da insegnare. Molto diffuso e praticato è il passo spagnolo, di cui si è sempre molto parlato,...
Animali da Compagnia

Come alimentare un cavallo

Accudire nel modo migliore un cavallo rappresenta una delle cose più importanti che un buon padrone di questo fantastico animale deve essere in grado di fare. A cominciare, naturalmente, dall'alimentazione. Il primo aspetto che si dovrà a tal proposito...
Animali da Compagnia

Come insegnare al proprio animale ad usare la lettiera

Quando si adotta un animale domestico, le prime nozioni basilari che lo riguardano, sono quelle di insegnargli il luogo adatto per i suoi bisogni. Preciso che questa guida non è dedicata a coloro che possiedono cani di grossa taglia e, in generale, ad...
Animali da Compagnia

Come insegnare al furetto a fare i bisogni nella lettiera

Ormai è noto a tutti che il furetto è un ottimo animale da compagnia come i nostri amici cani e gatti. È un animale pieno di allegria, comunicativo, disinvolto, affettuoso e curioso. Desideri adottarne uno? Devi tenere presente che il furetto è un...
Animali da Compagnia

Come insegnare al coniglio ad usare la lettiera

I conigli, soprattutto quelli nani, sono sempre più richiesti come animali domestici. Questo risponde anche ad una motivazione essenzialmente pratica: tali animali danno molti meno impegni a livello istruttivo, rispetto ad un cane o ad un gatto. Tuttavia,...
Animali da Compagnia

Come insegnare al coniglio a bere dal beverino

Quando si compra un animale domestico si vuole subito insegnare a quest'ultimo le prime cose che un animale dovrebbe fare. In questo caso prendiamo in considerazione il coniglio come animale e soprattutto prendiamo in considerazione come fare ad insegnare...
Animali da Compagnia

Come insegnare alla cavia ad usare la lettiera

Le cavie domestiche o porcellini d'India sono dei graziosi animali che si adattano sempre piuttosto bene alla vita casalinga. Ovviamente, non essendo simili nè ai cani nè ai gatti, occorrerà avere un pizzico in più di pazienza, soprattutto nell'addestrarli...
Animali da Compagnia

Come insegnare ad un furetto a non mordere

Tra i moltissimi animali da compagnia poco convenzionali che abitano le nostre case, fa la sua comparsa il furetto, un mustelide carnivoro molto simile alla puzzola. Vista l'indole a volte aggressiva di questo piccolo animale, la domanda che spesso sorge...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.