Come intervenire durante una zuffa fra cani

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Spesso, come si può notare, sia per giocare, sia per mostrare affetto verso i loro simili, i cani tendono a mordersi tra loro dando però una brutta impressione ai nostri occhi. In realtà non fanno altro che giocare anche se in una maniera un po' pericolosa e bizzarra. Molte volte. Però, può accadere che la situazione degeneri e si passa da un comportamento di puro affetto ad una vera e propria rissa tra cani. Per noi comuni umani risulta difficile comprendere il loro comportamento e, quindi, capire quando giocano e quando litigano. In questa guida vi verrà mostrato tutto il necessario al fine di intervenire durante una zuffa tra cani.

26

Occorrente

  • Tenere sempre il guinzaglio a portata di mano e qualcosa per attirare il vostro cane in caso di zuffa
36

Per prima cosa è necessario imparare la differenza tra gioco e comportamento aggressivo. Spesso e volentieri interveniamo quando non è necessario o non lo facciamo quando, invece, dovremmo farlo. Osservate, quindi, come si comporta il vostro cane e come si atteggia nei confronti degli altri cani. Tende a saltare addosso all'altro cane? Abbaia? Mostra i denti? Scodinzola? Morde? Se si è a conoscenza di questi fondamentali interrogativi che tutti si fanno sul comportamento del proprio cane allora vi risulterà molto più facile intervenire in un'ulteriore litigio fra questi. È quindi molto importante osservare i suoi movimenti e le sue intenzioni in modo da prevenire ulteriori spiacevoli comportamenti che potrebbero scatenare non poche conseguenze negative.

46

Un modo, non di poca importanza, è quello di verificare se entrambi i cani vorrebbero giocare, Molte volte, uno ha intenzione di giocare ma l'altro non è affatto interessato. Se vedete che la "lotta" tra i due incomincia ad essere un po' accesa è necessario che interveniate in quanto uno dei due (ma anche entrambi i cani), potrebbero, accidentalmente, farsi del male. Questo soprattutto se si hanno difronte due esemplari di diversa stazza (es: un barboncino con un pastore tedesco). Se ritieni che la situazione stia degenerando potresti richiamare l'attenzione del cane o avvicinandoti a lui (per i coraggiosi), o attirandolo con qualsiasi altro metodo a disposizione senza, però, traumatizzare o incutere terrore al vostro animale domestico, ma anche all'altro cane. Dopodiché cercate di allontanarlo quanto più possibile ritornando a casa o tenerlo in macchina fino a quando l'altro non se ne vada o fino a quando il tuo cane non si calmi.

Continua la lettura
56

Spesso, quando i cani tendono a giocare tra di loro, tendono a farci capire che si tratti di una cosa seria. Incominciano a mordersi tra loro, a ringhiare, ma soprattutto, molte volte, tendono a schioccare le mascelle. Questi atteggiamenti, però, si potrebbero verificare anche quando i due animali hanno intenzione di "scannarsi" tra loro. Pertanto, se il vostro cane, e il suo simile, hanno la coda e il corpo rilassato, non hanno quindi i muscoli contratti ed un pelo leggermente raggrinzito, vuol dire che stanno giocando, altrimenti, è il caso di intervenire.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non allontanarsi troppo e non perdere di vista il tuo animale domestico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come evitare le zuffe tra cani

Proprio come i bambini, non possiamo pretendere che ogni cane vada d'accordo con tutti gli altri cani che incontra sul proprio cammino. Sembrerà assurdo, ma ogni cane prova simpatia o antipatia per un altro cane, e purtroppo, non possono comunicarcelo...
Cani

I migliori cani adatti per la caccia

I cani possiedono degli straordinari sensi: l'olfatto e l'udito. Doti per le quali l'uomo li ha scelti sin dalla preistoria come compagni. Addirittura ancora prima del cavallo, i cani si utilizzavano come animali da soma per le slitte. La selezione per...
Cani

Come intervenire in caso di avvelenamento del cane

Senza dubbio, è impossibile controllare ogni istante il proprio cane, quindi è molto probabile che in un modo o nell'altro, prima o poi, ingerirà qualcosa che non dovrebbe; senza nemmeno pensare a un probabile avvelenamento da parte di persone sconosciute....
Cani

Come fare incontrare due cani che non si conoscono

Il cane è un animale che, al pari degli esseri umani, ha bisogno di giocare e divertirsi con i propri simili. Per fare ciò è necessario fare incontrare due cani ma, se non si conoscono, possono scatenarsi episodi di aggressività. Saper educare i cani...
Cani

I cani più adatti per i bambini

Eccoci qui, pronti a proporre una guida molto utile, per imparare quali sono i cani più adatti per i bambini, affinché possano vivere con questo splendido animale, un rapporto unico e speciale, che nessuno potrebbe creare. Avere in casa un animale è...
Cani

I più comuni sintomi di malattie nei cani

Osservare il comportamento dei nostri cani è sicuramente il modo migliore per capire immediatamente se qualcosa non va. Ogni piccolo sintomo va preso seriamente in modo da curare sin dal principio ogni disturbo. Eviteremo così un peggioramento oppure...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

Come proteggere i cani dalla pioggia

La salute dei nostri cani è fondamentale. Durante il periodo invernale, le intemperie possono minacciare lo stato fisico dei nostri amici. La pioggia, specie per i cani che vivono all'aperto, rappresenta un rischio da non sottovalutare. Conoscere, allora,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.