Come intervenire in caso di avvelenamento del cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Senza dubbio, è impossibile controllare ogni istante il proprio cane, quindi è molto probabile che in un modo o nell'altro, prima o poi, ingerirà qualcosa che non dovrebbe; senza nemmeno pensare a un probabile avvelenamento da parte di persone sconosciute. Come in tutti i casi, che si tratti di animale o essere umano, l'unico elemento fondamentale per poter intervenire in soccorso è quello di non farsi prendere dal panico. Esistono due tipi di avvelenamenti, per cui: accidentale o doloso. Tuttavia, per sapere come intervenire e dare aiuto in caso di avvelenamento del cane è bene seguire i consigli che ci fornisce questa guida.

28

Occorrente

  • Chiamare il veterinario
  • interventi di pronto soccorso
  • Siringa
  • Carta assorbente
38

C'è da dire che, l' avvelenamento accidentale, può essere causato da diversi fattori, che vanno dalle semplici punture di zanzare, ai morsi di serpenti o altro genere di insetti. Innanzitutto, nel caso in cui si riesca a capire che l'animale abbia ingerito qualche sostanza velenosa, occorre fare in modo di pulirgli la bocca per evitare che ne ingerisca ancora di più di quella che, già si trova nel suo organismo. Mai usare acqua per questa operazione, ma carta assorbente, per il semplice motivo che se la sostanza ingerita avesse qualche genere di reazione con l'acqua, si verificherebbero gravissimi danni.

48

Un modo, per verificare che l'animale abbia effettivamente ingerito sostanze nocive, è quello di osservare i sintomi: stato di shock, vomito, dolori addominali, diarrea, spasmi, difficoltà respiratorie, tremori, perdita di equilibrio, convulsioni o paralisi. In qualsiasi caso bisogna contattare immediatamente il veterinario più vicino, descrivergli velocemente i sintomi, richiedere un intervento immediato o portarlo direttamente noi all'ambulatorio per animali.

Continua la lettura
58

Tutto ciò che si può fare è ridurre i sintomi o prevenire eventuali peggioramenti clinici. Indurre il vomito solo quando si è sicuri che la causa del malessere sia l'ingerimento di piante o erba, in altri casi astenersi dal farlo. Per indurgli il vomito bisogna somministrargli con siringa una sostanza di acqua e sale spruzzandogliela in bocca.

68

La cosa più importante da eseguire è senza dubbio una prevenzione adeguata nei confronti, almeno, delle più comuni cause accidentali di avvelenamento. Bisogna sottoporre frequentemente il cane a controllo veterinario e, accertarsi che gli vengano somministrati i vari vaccini per gli avvelenamento da altri animali, come morsi di vipere o punture di zanzare che potrebbero addirittura causare malattie come la Filaria che stronca sul nascere qualsiasi tipo di futuro intervento sull'animale.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Avvelenamento cani: cosa fare

Il cane è il migliore amico dell'uomo e ormai per ognuno di noi non è solo un animale di cui prendersi cura, ma rappresenta un vero e proprio membro della famiglia e, come tale, ha bisogno di tutte le attenzioni necessarie affinché sia in salute e...
Cani

Come salvare i vostri cani e gatti in seguito ad un avvelenamento

Vedremo in questo brano come salvare i vostri cani e gatti in seguito ad un avvelenamento. Può capitare purtroppo che ci si ritrova in una spiacevole situazione dove il vostro gatto oppure cane, per diversi motivi, abbia mangiato qualcosa che contenesse...
Cani

Come intervenire durante una zuffa fra cani

Spesso, come si può notare, sia per giocare, sia per mostrare affetto verso i loro simili, i cani tendono a mordersi tra loro dando però una brutta impressione ai nostri occhi. In realtà non fanno altro che giocare anche se in una maniera un po' pericolosa...
Cani

La coprofagia nel cane

Sono sempre più le persone, al giorno d'oggi, che decidono di adottare un cane e se è vero che questo porta molta allegria all'interno di una famiglia, è anche vero che il cane ha bisogno di molte cure e attenzioni. In questa guida, in particolare,...
Cani

Come rendersi conto che il cane non sta bene

Il nostro amico cane condivide con noi tanti momenti della nostra giornata ed è quindi naturale avere appreso intuitivamente tutti i suoi comportamenti e le sue abitudini. Se improvvisamente egli dovesse cambiarli immotivatamente e manifestare dei segnali...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come arredare la propria casa a prova di cane

Chi non ama veramente gli animali, potrebbe sorridere sarcasticamente quando sente dire che s'intende progettare ed arredare la propria casa a prova di cane, nel contempo asserendo che si tratta di una cosa inutile. Ciò ovviamente fa sorridere noi,...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.