Come introdurre il secondo cane in casa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

Oltre al vostro amico a quattro zampe, volete adottare un altro cane e siete preoccupati su come introdurlo in casa? Niente paura, seguendo questa semplice guida saprete cosa fare e cosa non fare per ottenere un perfetto equilibro tra i due cani. Naturalmente perché il vostro primo cane accetti il secondo dovrà passare del tempo, ma con gli accorgimenti giusti vedrete che non avrete molti problemi a farli accettare reciprocamente.

29

Occorrente

  • Pazienza e tranquillità
39

L'adozione di un secondo cane, potrebbe essere utile nel momento in cui vi rendete conto che il vostro cane passa molto tempo in casa da solo e magari, annoiandosi, vi procura dei disastri tipo mordicchiare i cavi elettrici oppure altri tipi di danni. Il secondo cane, come consigliato dalla maggior parte degli educatori cinofili, è anche la soluzione ideale per i cani un po esuberanti, con molto energie da spendere e con una voglia irrefrenabile di giocare e di correre.

49

L'arrivo del secondo cane, potrebbe non essere accettato dal vostro primo amico a quattro zampe. Fino al quel momento il vostro primo cane, essendo l'unico animale in casa, potrebbe sentirsi parte di un branco costituito da un capobranco e dagli altri membri della famiglia con l'idea che tutti le altre persone e/o animali esterni, non facendo parte del suo branco, sono una minaccia.

Continua la lettura
59

La prima regola fondamentale è quella di farli conoscere in campo neutro, infatti molto spesso, l'errore più grande, è quello di portare senza preavviso il secondo cane in cane. Il vostro cane potrebbe vederlo come un invasione del suo ambiente e quindi reagire in malo modo. Per evitare ciò, scegliete un luogo aperto dove i due cani possano conoscersi, giocare, correre e divertirsi insieme, instaurando piano piano un rapporto di amicizia, rispetto e familiarità.

69

Se all'atto della conoscenza, il vostro cane ha reagito bene, allora è il momento di provare a portarlo in casa. Il consiglio è quello di rientrare in casa tutti insieme. Prima di varcare la porta di casa, è fondamentale che prima di tutti entrate voi, poi il vostro fido e infine il secondo cane, rispettando così la scala gerarchica del branco.

79

Una volta entrati in casa, ci vorrà del tempo prima che il vostro amico capisca e accetti che nel branco è entrato un nuovo membro. Inizialmente, il vostro amico a quattro zampe, potrebbe attuare dei comportamenti un po "aggressivi" tipo quello di ringhiare o uscire i denti nel momento della pappa o del gioco. Non preoccupatevi e non fate l'errore di difendere il nuovo arrivato.

89

Un altro utile consiglio è quello di predisporre due ciotole e due cucce separate in modo da evitare situazioni di litigi o disguidi tra i due cani. Inizialmente, visto che il vostro primo cane fino a quel momento era l'unico con cui giocavate, provate a farlo prima con lui e poi piano piano, introducendo il secondo amico coinvolgendolo nel gioco.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Farli conoscere in campo neutro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come riabilitare il cane dopo un'intossicazione alimentare

Per gli amanti degli animali e per chi possiede un cane deve sapere che possono succedere degli imprevisti ai nostri animali domestici, come un'intossicazione alimentare. Il nostro cane soffre molto per la sua salute e il suo benessere quando è in atto...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

La classificazione tassonomica del cane

Come tutte le specie viventi esistenti, anche il Canis Lupus Familiaris, ovvero il comune cane domestico, può essere classificato dal punto di vista biologico utilizzando le regole introdotte nel 1758 da Carlo Linneo, il botanico svedese da cui deriva...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

10 consigli per pulire le orecchie al cane

La salute e il benessere dei nostri amici animali passano anche dalla loro igiene. Fare il bagno al cane e spazzolarlo non è sufficiente per garantirgli il massimo della protezione. Alcuni organi sono molto delicati e richiedono attenzioni quotidiane....
Cani

10 consigli per un cane stressato

È facile riconoscere un cane stressato osservando i suoi comportamenti. I sintomi più comuni sono nervosismo, atteggiamenti anomali che di solito non ha, inappetenza o caduta del pelo. Se il tuo cane è stressato puoi adottare delle misure per farlo...
Cani

I cani più adatti per i bambini

Eccoci qui, pronti a proporre una guida molto utile, per imparare quali sono i cani più adatti per i bambini, affinché possano vivere con questo splendido animale, un rapporto unico e speciale, che nessuno potrebbe creare. Avere in casa un animale è...
Cani

Come addestrare un cane guida per non vedenti

Il cane è stato il primo animale ad essere addomesticato dall’uomo, è stato addirittura nel periodo Neolitico, infatti, che i cani hanno iniziato a vivere e collaborare con gli uomini. Non ci sorprende quindi che essi siano diventati i nostri migliori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.