Come lasciare il gatto solo per qualche giorno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A volte può capitare di dover lasciare il gatto da solo, in casa, per più di ventiquattro ore. Ecco qualche suggerimento per rendere al micio meno problematico il periodo di solitudine, che non dovrebbe superare i tre giorni. I gatti sono più indipendenti di altri animali, ma questo non significa che non vogliono la compagnia. Nella seguente guida vi sarà spiegato come procedere.

26

Occorrente

  • dosatore di cibo
  • dosatore per l'acqua
  • giochi per gatti
  • lettiera
36

L'ideale sarebbe chiedere a qualcuno di fiducia di passare almeno una volta al giorno per dargli da mangiare e fargli un po' di coccole. Se questo non è possibile, assicuratevi che il gatto possa accedere sempre a un contenitore d'acqua. Scegliete i tipi che non si ribaltano; quando avrete trovato quello che vi sembra il migliore, compratene due o tre, e lasciateli pieni in diversi punti della casa. Se preferisce l'acqua fresca, esistono in commercio erogatori a flusso regolabile che fanno scorrere continuamente l'acqua depurata. Il vostro micetto vi ringrazierà.

46

Acquistate un dosatore automatico di cibo. Se lasciate diversi mucchietti di croccantini sparsi per l'abitazione, il gattino farà il giro, nel corso della prima giornata, poi soffrirà la fame per il resto del tempo! È meglio, però, abituare il vostro gatto a mangiare nella ciotola del dosatore, iniziando parecchi giorni prima della partenza. Ci sono alcuni tipi di dosatori molto economici che funzionano semplicemente e il cibo è erogato appena finisce nella ciotola. Ci sono però anche alcuni micetti molto astuti e golosi che riescono a capire immediatamente il funzionamento del dispositivo, consumando così più del dovuto. In questo caso conviene acquistare un erogatore più tecnologico, con aperture programmate.

Continua la lettura
56

I felini soffrono la solitudine e si annoiano. Mettete in giro per casa alcuni "giochi" che permettano al vostro gatto di distrarsi un po' in vostra assenza. Anche in questo caso assicuratevi che il micio li consideri effettivamente dei giochi, provandoli prima. Basta anche un contenitore di pellicole fotografiche, chiuso, con qualche chicco di riso dentro. Cercate di nascondere, o perlomeno di mettere in luoghi chiusi come vetrine o armadi, tutto ciò che potrebbe essere rotto, liberando i percorsi che normalmente lui compie nelle sue esplorazioni quotidiane. È normale che, al vostro ritorno, troverete la casa un po' sottosopra: cercate di limitare i danni! Non dimenticatevi della sua igiene. Controllate che la lettiera sia pulita e non rischierete brutte sorprese al vostro ritorno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di nascondere, o perlomeno di mettere in luoghi chiusi come vetrine o armadi, tutto ciò che potrebbe essere rotto, liberando i percorsi che normalmente lui compie nelle sue esplorazioni quotidiane.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come lasciare da solo un gatto per il weekend

L'amico gatto è un tipo indipendente. Egli ama la compagnia, ma sa anche gestirsi perfettamente da solo. Spesso è proprio questo il motivo che convince una persona a scegliere un micio con cui vivere: la sua capacità di autonomia. Se dovete necessariamente...
Gatti

Come fare per evitare che il gatto affili le unghie sulle poltrone

Quando in casa arriva un gatto, è meglio premunirsi e mettere al sicuro poltrone (ma anche divani, sedie o altro) perché appena il micio sarà diventato un po' più grande inizierà ad affilarsi le unghie su queste superfici, che non ci metteranno molto...
Gatti

Come pulire la lettiera del gatto

Ecco un'utile guida, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado d'imparare come pulire, nella maniera più semplice, ma efficace possibile, la lettiera del proprio gatto. Pulire per bene ed in profondità la lettiera del gatto, è un modo per salvaguardare...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta di uscire

Il gatto è un animale dal carattere affascinante con una forte tendenza all'indipendenza, l'autonomia e la libertà. Per questo è molto facile che il gatto, pur se abituato ad essere un gatto domestico, desideri spesso uscire per esplorare l'ambiente...
Gatti

Cosa fare se il gatto scappa di casa

Uno dei problemi che affligge chi possiede un gatto, è proprio la sua fuga, specie se fa parte della famiglia da poco ed è piccolo. È utile insegnargli sin dall'inizio a rispondere ai comandi ed abituarlo poco per volta ad uscire da solo. Questo animale...
Gatti

Come evitare che il gatto vi morda

Sappiamo bene che il gatto per una predisposizione genetica è molto scontroso e aggressivo, a fatica si lascia avvicinare. Il fatto poi che morda c'è da dire che fin da piccoli per loro, quello di mordersi e graffiarsi è un gioco. Tuttavia è un atteggiamento...
Gatti

Come realizzare il cesto per il gatto

Spesso dobbiamo cedere il nostro posto sulla nostra poltrona preferita al nostro gatto. I felini occupano sempre il posto migliore della casa, privandoci di quelli spazi che abbiamo sempre considerato nostri. Il gatto si appropria dei nostri spazi e noi...
Gatti

10 regole per vivere in armonia con il tuo gatto

Chi vive con un gatto sa sicuramente che questo misterioso felino ha un atteggiamento davvero affascinante ma anche molto particolare. I gatti hanno bisogno di cure e attenzioni proprio come gli altri animali. A volte però tendiamo a trascurarli perché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.