Come lavare il cane

Tramite: O2O 18/05/2016
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il cane non deve essere lavato troppo frequentemente, ma andrebbe spazzolato anche ogni giorno, in maniera tale da poter asportare sia il pelo morto che la polvere. Bisogna essere sempre certi della qualità dei prodotti acquistati per lavare il proprio animale, controllare il tipo di pelo e accertarsi che il cane non abbia alcun tipo di allergia agli stessi. È sempre meglio recarsi in un negozio di animali e farsi consigliare il prodotto più adatto. Non bisogna mai abusare dei prodotti, infatti, anche se sono specifici per la razza e la taglia del cane, se usati in maniera sbagliata, possono anche diventare nocivi. Tuttavia, quando se decide di fargli il bagno, bisogna farlo con molta accortezza e tranquillità, evitando sempre di stressare l'animale. Nei passi successivi della presente guida vedremo come possiamo lavare il nostro cane.

28

Occorrente

  • vasca da bagno
  • shampoo per cani
  • spazzola
  • phon
  • asciugamani o teli assorbenti
38

Innanzitutto è bene sapere che non tutti i cani amano l'acqua, quindi è necessario capire con che tipo di soggetto si ha a che fare. Se il cane ha un buon rapporto con l'acqua si è, ovviamente, facilitati nell'operazione. In ogni caso, sia che il lavaggio avvenga all'esterno che in un ambiente chiuso, è sempre importante mettere al cane un collare fisso, mai a strangolo, e assicurarlo saldamente, legandolo a qualcosa di solido, in modo tale che non possa scappare bruscamente e magari farsi male. È importante anche controllare la temperatura dell'acqua: deve essere tiepida e mai bollente o fredda. Bisogna sempre cercare di posizionarsi a una buona altezza, anche se, ovviamente, dipende sempre dalla corporatura del cane. Se è piccolino, non sarà difficile metterlo in vasca, se invece è di dimensioni più grandi, bisogna cercare di non fargli pressioni per entrare nella stessa, rassicuralo e coccolalo fino a quando in vasca vorrà entrare praticamente da solo. Per evitare che l'acqua vada nelle orecchie, si può confezionare un piccolo tampone con delle garze (ricordatevi di non usare mai il cotone idrofilo in quanto potrebbe lasciarsi andare all'interno dell'orecchio provocando irritazioni) e procedere ponendolo gentilmente nei padiglioni.

48

A questo punto si può diluire abbondantemente il detergente che è stato scelto in una bottiglia di acqua tiepida. Cominciamo dunque a inumidire tutto il mantello partendo dalla zona del collo e andando in giù con un getto di acqua molto debole. Se notiamo che il nostro cane ha paura, confortiamolo parlandogli dolcemente, senza mai sgridarlo perché sicuramente non ci aiuterebbe le volte successive. Una volta che avremo inumidito tutto il pelo, versiamo delle piccole quantità di detergente sulle varie zone e procediamo a massaggiare dolcemente il pelo e la cute, partendo dal collo. In questa operazione ci si può aiutare utilizzando una spugna molto morbida, come per esempio quella che si usa per lavare i bambini. Laviamolo quindi eseguendo dei movimenti circolari, quasi come a massaggiarlo, sicuramente il cane si rilasserà e si godrà le coccole. Ricordiamoci di non esagerare mai con lo shampoo, perché rischieremo di causare degli inutili problemi durante la fase del risciacquo e non miglioreremo la qualità della pulizia.

Continua la lettura
58

Per quanto riguarda le orecchie e il muso procediamo con l'aiuto di una spugna. In questo caso, in modo particolare, bisogna essere molto delicati in quanto a nessun essere piace il getto direttamente in faccia. Quando iniziamo a sciacquare, partiamo proprio da li, massaggiando delicatamente con le mani in modo che il sapone si levi completamente. Una volta sciacquato, tamponiamo per bene il pelo con degli asciugamani, massaggiando sempre in modo molto delicato, sempre tendendo a rassicurare il cane.

68

Ora passiamo a vedere come deve essere eseguita l'asciugatura. Innanzitutto muniamoci di spazzole apposite, tenendo sempre in considerazione il tipo di pelo: se ha il pelo lungo e non lo spazzoliamo spesso potrà probabilmente avere dei nodi. Per aiutarci a scioglierli possiamo utilizzare degli appositi prodotti presenti in commercio, quindi procediamo sempre con molta calma e gentilezza. Nel caso in cui non riuscissimo a snodarli in nessun modo, tagliamo alla base del nodo e asportiamolo, anche perché insistere non porterebbe a nulla di buono e, anzi, infastidirebbe inutilmente il cane. Per l'asciugatura utilizziamo un phon normalissimo, non stando troppo vicino al pelo, evitando così eventuali scottature. Mentre lo asciughiamo, parliamogli dolcemente in modo tale che si possa evitare lo spavento provocato dal rumore del phon stesso. Se il cane è di grossa taglia, ci occorrerà anche tanta pazienza, ma potremo anche provare a farlo asciugare direttamente al sole durante l'estate. Durante il periodo invernale, invece, è sempre meglio evitare i colpi di freddo. Una volta finita l'asciugatura, spruzziamogli, mantenendo la giusta distanza, il deodorante apposito per il pero, ed ecco il nostro cane sarà bello pulito, profumato e felice.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non vuole farsi lavare e si ribella, non insistere, piuttosto portalo da chi di competenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come lavare un cane di grossa taglia

Mantenere il proprio cane sano e pulito è un fattore molto importante per chi vuole bene al proprio amico a quattro zampe e aspira a diventare un buon proprietario. In special modo, se vive in casa con noi, ha bisogno di essere lavato perché quando...
Cani

Come lavare un cane a pelo lungo

Alcuni cani hanno un pelo lungo come i Levrieri e lo Yorkshire, mentre altri hanno un pelo corto e folto che rappresenta spesso motivo di vanto per il padrone. Tuttavia, questa caratteristica può generare qualche titubanza, specie quando il proprietario...
Cani

Come lavare un pastore tedesco

I cani emanano un odore molto forte e anche loro necessitano di una bella lavatina ogni tanto. Ovviamente per chi ha cani di taglia molto grossa è più difficile tenerli ben fermi per lavarli come si deve. Se volete sapere qual è il modo giusto per...
Cani

Come insegnare al cane a lavarsi

Il cane, per sua natura, ama l'acqua. Irresistibilmente, in spiaggia corre verso la riva del mare a bagnarsi. A volte si tuffa direttamente e nuota. Anche le pozzanghere diventano per lui un'attrazione incontrollabile. In un attimo, eccolo ad immergersi...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

10 errori da evitare quando lavi il cane

Chiunque possieda un cane sa bene quanto sia importante la sua igiene e la sua salute. Le due cose sono strettamente dipendenti. L'amante del cane è dunque una persona che si prenderà cura di questi aspetti. Ma esistono alcuni errori da evitare quando...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

Come eliminare il cattivo odore dalle orecchie del tuo cane

Quando decidi di adottare un cane, sei consapevole del fatto che esso avrà bisogno di cure e di molte attenzioni. Inoltre, è necessario che il caratteristico odore emanato dal suo pelo, non arrechi disturbo al tuo olfatto. Tutti i cani, a seconda della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.