Come lavare il cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il cavallo è un animale piuttosto vanitoso ed amante dell’igiene per cui se ne abbiamo uno e lo alleviamo per diversi motivi che possono essere quelli di farlo partecipare a gare o manifestazioni equine, o per lavori di trasporto di materiali o di persone, è importante tenerlo sempre pulito. La struttura del cavallo si compone principalmente nel corpo che in genere viene chiamato mantello e della coda che insieme alla criniera sono le uniche zone con peluria. Vediamo allora in questa guida come bisogna lavare il cavallo.

24

L'idrante

Anche i cavalli come gli esseri umani dopo un lavaggio hanno bisogno di un idratante e nel caso specifico conviene usare del grasso di balena profumato che oltre all'idratazione dona una gradevole lucidatura al mantello. Un discorso a parte meritano la coda e la criniera che essendo simili ai nostri capelli vanno trattati allo stesso modo. Per quanto riguarda la prima, il lavaggio va fatto con acqua e sapone neutro ed asciugato con un panno di spugna. La criniera invece va prima inumidita e pettinata per evitare di spezzare i peli annodati. E’ tuttavia opportuno prima di procedere al lavaggio della criniera e della coda trattare le parti con prodotti antizecche in quanto il problema di questi fastidiosi parassiti è piuttosto concreto. Dopo aver quindi lasciato il prodotto antiparassitario in posa per una buona mezza giornata si procede con le operazioni di pulizia.

34

I giorni

Quindi il lavaggio del cavallo deve essere effettuato almeno una volta ogni due giorni, almeno per quanto riguarda il mantello e ogni settimana per la coda e la criniera. Il mantello va lavato con acqua e sapone (possibilmente neutro) e con una spazzola con setole morbide. Se il cavallo viene lavato durante il periodo invernale, bisogna fare attenzione in quanto l’umidità aggiunta con il lavaggio potrebbe farlo ammalare, quindi in questo periodo è opportuno ricoprirlo con una coperta di lana. In estate il problema non sussiste in quanto al sole e con l’aria calda l’asciugatura è rapida e non comporta controindicazioni.

Continua la lettura
44

La coda

Della coda abbiamo già parlato, quindi concludiamo la descrizione su come lavare il cavallo parlando delle operazioni che riguardano la pulizia e la pettinatura della criniera. Anche quest'ultima va lavata con acqua e sapone neutro, poi asciugata ed infine protetta con spray specifico o con olio d’oliva, applicabile stesso con un pettine a maglie larghe che donano alla criniera del cavallo un effetto compatto e lucido.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come fare le trecce sulla criniera del cavallo

La criniera rappresenta senza dubbio una delle parti più belle ed appariscenti di un cavallo. Spesso può risultare esteticamente gradevole arricchire la chioma dell'animale con delle eleganti trecce che ne abbelliscano ulteriormente il portamento e...
Cura dell'Animale

Come sfoltire la criniera del cavallo

Il cavallo è un meraviglioso ed elegante animale che può appartenere a diverse tipologie di razze, alcune di origine molto antica. Per curarlo e mantenerlo sempre in buona salute, occorre procurargli un alloggio di ampiezza adeguata alla sua stazza...
Cani

Come tosare un cavallo

Prendersi cura di un cavallo non è per niente facile. Per chi crede che un cavallo non richieda cure estetiche si sbaglia di grosso. In realtà proprio come qualsiasi animale domestico anche il cavallo richiede di amorevoli cure come la tosatura del...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del cavallo

Una delle operazioni più importanti da compiere, se si possiede un cavallo, o se ne cavalca uno, è la sua corretta pulizia. La cura del cavallo, detta, con termine anglosassone, grooming, serve non solo a rimuovere la sporcizia che potrebbe essersi...
Altri Mammiferi

Come cercare i parassiti sul cavallo

Soprattutto a partire dall'inizio della stagione primaverile e successivamente di quella estiva, la presenza di parassiti come zecche, pidocchi e acari, diventa un problema da tenere nella massima considerazione, specialmente nel caso in cui si possieda...
Gatti

Come fare un costume per il gatto

Il carnevale è tra le feste più attese dell'anno dai più piccini ma anche dagli adulti. In quest'occasione, per qualche giorno, si indossano i panni di supereroi, personaggi delle fiabe o dei cartoni animati. Da qualche tempo, impazza una nuova e...
Animali da Compagnia

Come occuparsi di un coniglio nano testa di leone

Il Coniglio nano "Testa di Leone" appartiene alla famiglia dei Leporidi. Non si tratta infatti di un roditore come molti erroneamente credono. Deve il suo nome alla caratteristica criniera leonina, singola o doppia, intorno al collo. Comunemente, è...
Cura dell'Animale

Come mantenere lucido il pelo del cavallo

Chi ha un cavallo sa bene che con il tempo la lucentezza della criniera del fido destriero si spegne. Questo perché ogni tipo di sporcizia si insinua tra il pelo. Quando si decide di pulire e lucidare il pelo del cavallo, molti non sanno quale sistema...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.