Come lavare la cavia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le cavie sono degli animali da compagnia molto delicati, ciò dovuto soprattutto alla loro sensibilità verso gli sbalzi di temperatura. Al fine di evitare eventuali malanni dovuti ai postumi di un lavaggio, successivamente all'asciugatura la si potrà sistemare per esempio dentro una scatola contenente del fieno in modo che l'umidità presente nel suo pelo potrà essere assorbita agevolmente e contemporaneamente l'animale si troverà al riparo dalle correnti d'aria.
C'è da dire altresì che le cavie, essendo degli animali fondamentalmente puliti, non necessitano di frequenti pulizie; tuttavia questa fase di lavaggio si rende necessaria in modo particolare quando l'animale, specialmente se a pelo lungo, si sia sporcato con del cibo od altro.
Questa breve guida fornirà sommariamente delle brevi informazioni su come fare a lavare le nostre cavie in maniera corretta e sicura.

25

Occorrente

  • 2 Bacinelle
  • Shampoo specifico, all'avena o a ph neutro
  • Asciugamano
  • Phon
  • Spazzola morbida
  • Pettine a denti fitti
35

Spazzolare dopo il lavaggio


Successivamente alla fase del lavaggio, bisognerà procedere all'asciugatura ed a spazzolare il pelo della cavia mediante l'utilizzo di una spazzola morbida. Nel caso in cui si dovessero formare dei nodi, si potranno districarli utilizzando un pettine a denti fitti, prestando attenzione a trattenere il pelo all'attaccatura sulla cute in modo tale da evitare di tirare lo stesso provocando fastidio o dolore al piccolo animale.

45

Fase del lavaggio


Prima della fase del lavaggio controllare si abbia già tutto a portata di mano e che l'ambiente circostante si a abbastanza caldo.
Riempire una bacinella con dell'acqua tiepida ed immergere la cavia, fare sempre attenzione che la sua testa rimanga al di fuori dell'acqua e procedere ad una lavaggio delicato utilizzando uno shampoo specifico meglio se con ph neutro.
Insaponarla bene specialmente intorno alla zona delle zampe e della pancia, evitando la zona della testa e facendo attenzione a tenerla ben salda per evitare, in caso fosse una di quelle che non gradiscono il trattamento, che dimenandosi possa farsi male.
Adoperare un'altra bacinella per la fase del risciacquo avendo attenzione di verificare che la temperatura dell'acqua di risciacquo sia la stessa di quella usata per il lavaggio.
Procedere al risciacquo accurato dell'animale ed eliminare tutti i residui lasciati dal sapone;
se si utilizza un rubinetto con miscelatore si potrà agevolmente verificare la temperatura dell'acqua e mantenerla sempre costante, così come sarà di grande aiuto poter controllare il getto dell'acqua che non dovrà mai essere troppo intenso.

Continua la lettura
55

Fase dell'asciugatura


L'ultima fase è quella dell'asciugatura accurata. Innanzitutto prendere un asciugamano e tamponare accuratamente il pelo per eliminare l'acqua in eccesso. Finito questo passaggio prendere un phon, regolarlo alla potenza più bassa ed asciugare in maniera uniforme tutto il pelo, partendo dalla base, aiutandosi tenendolo sollevato con una mano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come svezzare una cavia

Possedere degli animali domestici è irrinunciabile per la maggioranza degli italiani. Come è facile intuire, cani e gatti occupano i primi posti nel podio delle scelte. Sono da sempre i compagni preferiti dagli umani per fedeltà e amore incondizionato....
Animali da Compagnia

5 cose utili da sapere sulle cavie

Le cavie, conosciute anche con il nome di porcellini d'India, appartengono alla famiglia dei roditori. Considerate per molto tempo animali da laboratorio, le cavie sono in realtà dei perfetti animali domestici. Questo per la loro indole buffa e giocherellona...
Animali da Compagnia

Come allestire la gabbia per la cavia

Le cavie sono animali da compagnia davvero molto richiesti perché, anche se a primo impatto non può sembrare, questi roditori sono molto affettuosi, infatti, una volta che si sono abituati all'ambiente che li circonda, riusciranno a dimostrare affetto...
Cura dell'Animale

Come nutrire una cavia

Se in casa abbiamo un porcellino d'India o qualsiasi altra cavia, è importante sapere che di base è un animale vegetariano, per cui necessita di alimenti di questa natura. Da notare però che il criceto pur appartenendo alla stessa specie, è invece...
Animali da Compagnia

Come riconoscere il sesso di una cavia

Gli animali sono i migliori amici dell'uomo, di qualunque razza si tratti. Tra gli animali più comunemente adottati possiamo annoverare i famosi porcellini d'india, anche conosciuti come Cavie. Uno dei problemi maggiori pero' con questi animali è capirne...
Animali da Compagnia

Come tagliare le unghie alla cavia

Le cavie domestiche sono dei roditori di piccole dimensioni chiamati anche Porcellini d'India, e che provengono dall'America del Sud, ma si sono diffusi anche in Europa come animali da compagnia. Questi ultimi devono essere curati, e tra le varie pulizie...
Cura dell'Animale

Come limare le unghie alle cavie peruviane

Le cavie peruviane sono dolcissimi animaletti da compagnia e fanno parte della famiglia dei roditori. Possono essere di diversi colori che vanno da nero al marrone, fino al bianco e striato. Solitamente chi li tiene in casa lo fa in grandi gabbie dove...
Animali da Compagnia

Come addestrare una cavia

La cavia, conosciuta anche come Porcellino d'India o Guinea Pig, è un piccolo roditore dalla spiccata intelligenza. Nonostante la sua caratteristica pigrizia, questo grazioso animaletto sa imparare giochini di diverso tipo in modo davvero sorprendente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.