Come lavare un gatto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Si dice che i gatti non abbiano un buon rapporto con l'acqua ma è anche vero che sono tra degli animali che curano molto la propria pulizia. C'è da dire che il più delle volte basta passare un pettine nel pelo ma, se accidentalmente si sporcano con delle sostanze, specie quelle oleose, necessariamente occorre lavarlo o addirittura fare un bel bagnetto. Se non sapete come lavare un gatto, allora lasciatevi guidare da questa esauriente guida che vi spiegherà dettagliatamente come procedere.

28

Occorrente

  • Shampoo
  • Asciugamani
  • Phon per capelli
38

Prima del bagnetto coccola il tuo gatto, servirà a tranquillizzarlo poi, fai attenzione che siano passate almeno tre ore dal suo ultimo pasto. È fondamentale, come per gli umani, che il gatto abbia digerito. È consigliabile mettere tutto l'occorrente: l'asciugamano e lo shampoo, a portata di mano, vicino alla vaschetta, in modo tale da non bagnare a terra.

48

Se non disponete di una vaschetta in plastica, il lavello è un posto comodo per lavare il vostro felino, stando in piedi eviterete il mal di schiena e riuscirete più facilmente nell'intento. La temperatura dell'acqua deve essere abbastanza alta, considerando che il gatto ha una temperatura corporea più alta di quella umana. A questo punto mescolate in un bicchiere il sapone scelto con con 50 ml di acqua calda (circa due dita) ottenendo una schiuma; ora si può posizionare il gatto all'interno del lavello. Prendete piccole quantità di schiuma ed applicatele sul pelo asciutto nelle parti più sporche, come le zampe, la zona intorno alle orecchie e la coda.

Continua la lettura
58

Successivamente passate a massaggiare delicatamente il pelo, senza arruffarlo, specialmente se è lungo poi, provvedete un po' per volta a bagnare tutto il corpo e a distribuire il sapone in maniera uniforme. Quest'operazione richiederà almeno cinque minuti. Prestate molta attenzione a non far andare il sapone negli occhi, nel naso e nelle orecchie del gatto. Dopo, potete posizionarlo sotto il getto del rubinetto, ad esclusione della testa. Anche quest'operazione richiede qualche minuto, perché bisogna risciacquare molto bene il pelo. Alla fine controllate che di aver rimosso ogni traccia di sapone; nel caso in cui ce ne fosse ancora, specialmente sulla testa, agite puntualmente.

68

Infine bisogna asciugare il gatto: la prima operazione da fare è quella di tamponare il pelo con l'asciugamano, per togliere l'acqua in eccesso, tenendo il gatto in braccio. Si procede con l'asciugatura tramite il phon per capelli. Impostate il vostro apparecchio sulla temperatura calda, ma a potenza minima: in questo modo il rumore non sarà eccessivo e il vostro gatto sarà più tranquillo.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come lavare un gatto

Si dice che i gatti non abbiano un buon rapporto con l'acqua ma è anche vero che sono tra degli animali che curano molto la propria pulizia. C'è da dire che il più delle volte basta passare un pettine nel pelo ma, se accidentalmente si sporcano con...
Gatti

5 modi naturali per lavare il proprio gatto

Si sa, molte volta, lavare un gatto diventa una vera e propria impresa! Infatti, l'acqua irrita gli animali appartenenti alla categoria dei felini, tende a spaventarli e ad innervosirli, tanto da non riuscire a stare fermi una volta posti in acqua. Normalmente...
Gatti

5 consigli pratici sull'igiene del gatto

Il gatto, come tutti i felini, è un animale particolarmente pulito e che tiene molto alla propria igiene personale. Per rendere sempre lucido il suo mantello, il gatto può impiegare anche ore per pulirsi grazie all'uso della sua ruvida lingua. Oltre...
Gatti

Come fare il bagno al vostro gatto persiano

Il gatto persiano è un gatto pregiato e molto delicato, che presenta un pel vaporoso e lungo, il quale necessita di molte cure per essere sempre splendente. Pertanto quando andreta a fare il bagno al vostro gatto persiano dovrete fare molta attenzione...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta la cuccia

I gatti dormono molte ore durante l'arco di una giornata. Spesso li troviamo dormire nei luoghi più vari e disparati, come sopra ad un armadio o un mobile ad esempio. Il gatto ha infatti bisogno di un posto sicuro e comodo per dormire. Qualora il proprio...
Gatti

Cosa fare se il gatto soffre di solitudine

Il gatto per natura è autonomo, e ama starsene in un posto tranquillo della casa, specie dopo aver espletato le sue funzioni fisiologiche e consumato il cibo. Tuttavia molto spesso capita che alcuni esemplari soffrono di solitudine, specie se vivono...
Gatti

Adottare un gatto: 10 errori da non commettere

Quando si desidera adottare un gatto, occorre tenere nella giusta considerazione molteplici fattori. Solo in questo modo si potrà sempre realizzare una scelta corretta, matura e consapevole. Nessuna approssimazione, dunque, nell'adozione di questo simpatico...
Gatti

Come insegnare al gatto a lavarsi

Nonostante si tratti si un gesto del tutto naturale, può succedere, a volte, soprattutto se si decide di adottare un piccolo micio non ancora svezzato, che il cucciolo non sappia esattamente come lavarsi e di conseguenza non si lecchi, cioè non si pulisca...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.