Come Lavare Un Porcellino D'India

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Il porcellino d'India è un animale dall'aspetto grazioso e dal carattere dolce, ideale per farvi compagnia. Spesso, però, tende a emanare cattivo odore ed a divenire un peso per tutta la famiglia. Per mantenerlo in salute, è necessario occuparsi della pulizia del vostro porcellino d'India con attenzioni che faranno davvero la differenza: lavare i suoi occhi ed orecchie, con apposite salviettine, e spazzolargli il pelo, sono solo due dei gesti quotidiani irrinunciabili, sia per l'igiene dalla casa che quella dell'animaletto. Anche se fargli il bagno non è molto consigliato, raramente si pone la necessità di lavarlo e tenerlo profumato, dato che abita in casa, a contatto con tutti i vostri oggetti. Come farlo nel modo corretto? Vediamolo insieme.

28

Occorrente

  • due bacinelle
  • acqua tiepida e una tazza da thè
  • shampoo adatto ai roditori
  • due asciugamani
  • asciugacapelli
  • spazzola per animali
  • salviettine per animali
38

Per lavare un porcellino d'India vi occorre: shampoo a ph neutro o quello specifico per roditori, che troverete nei rivenditori per animali più attrezzati, due piccoli recipienti in plastica, uno per lavarlo e uno per sciacquarlo, una tazza da thè, due asciugamani e un asciugacapelli. Attenzione però a non esagerare: massimo un bagnetto al mese!
Un'altra raccomandazione importante riguarda lo shampoo da usare: i porcellini d'India hanno una pelle molto delicata, che si irrita e si infiamma molto facilmente. Per evitare dermatiti, o simili malattie, vi consiglio di fare molta attenzione allo shampoo che acquistate e, se siete nel dubbio, chiedete al vostro veterinario.

48

Una volta preparato tutto l'occorrente potete prendere il vostro porcellino d'India e, tenendo a mente che non è un grande amante dell'acqua, cercare di calmarlo ed accarezzarlo. Ricordo che, nel caso aveste più di un porcellino d'india, lavateli singolarmente, onde evitare sia che si creino tensioni tra loro, motivate dalla paura, sia che la situazione possa sfuggirvi di mano. Se vedete che il vostro porcellino è irrequieto e troppo spaventato, potete provare un'alternativa: esistono soluzioni per il lavaggio a secco per roditori, ma si trovano solo nei negozi di animali meglio riforniti. Utilizzarla è molto semplice: basta applicare un po' di polvere sul manto e strofinare, per poi spazzolare il vostro porcellino d'India. In questo caso potete lavare il vostro animaletto non più di due volte al mese. Ora possiamo attrezzare l'ambiente per il bagnetto vero e proprio: prima di tutto procuratevi i due asciugamani e posizionateli uno sul pavimento accanto alla vaschetta, e l'altro su un piano del bagno. Fate in modo che l'asciugacapelli sia già potenzialmente operativo, e mettetelo in un luogo lontano dall'acqua.

Continua la lettura
58

Ora possiamo passare al lavaggio vero e proprio. Riempite la prima bacinella, dove laverete il vostro animaletto, con acqua tiepida e assolutamente non più di 2 cm di altezza, mentre preparate l'altra bacinella, per il risciacquo, e una tazza da thè piena d'acqua tiepida, per rimuovere il sapone. Consiglio, a questo punto, di prepararvi anche delle piccole ricompense di cui il vostro porcellino d'India è ghiotto: questo aiuterà a calmarlo e rassicurarlo. Ponete ora il porcellino nella vasca e lasciate che si ambienti, ma attenzione a non lasciarlo solo: potrebbe agitarsi e farsi del male. Ora versate dell'acqua tiepida sull'animale per far sì che sia tutto bagnato, ma non su orecchie ed occhi, che sono senza dubbio le parti più delicate, oltre al fatto che, in tal modo, non avrà la sensazione di affogare, andando nel panico.

68

Procedete ora con lo shampoo, ma attenzione a non esagerare: bastano poche gocce. Ora strofinate il pelo partendo dal dietro verso la testa, applicando anche un massaggio rilassante e calmante. Continuate a strofinare per qualche minuto, mentre vedrete una bella schiuma comparire sul dorso del piccolo animaletto: il pelo dovrebbe diventare appiccicoso e pieno di bollicine. Passate ora il porcellino d'India nell'altra bacinella, e versate il contenuto della tazza da thè, preparata in precedenza, sul dorso, fino a rimuovere completamente il sapone. Assicuratevi che il pelo sia completamente sciacquato, perché i residui di shampoo potrebbero irritagli la pelle.

78

A questo punto avvolgete l'animaletto nell'asciugamano per levargli l'eccesso di acqua, e subito dopo ponetelo nell'altro asciugamano per asciugalo con l'asciugacapelli. Se avete un porcellino a pelo lungo conviene iniziare a spazzolarlo già prima dell'asciugatura con il phon, mentre se è a pelo corpo, la spazzolatura può avvenire anche in un secondo momento, a pelo asciutto. Non allarmatevi se trema: è normale, e smetterà appena asciutto. A metà asciugatura, potete mettere un po' si borotalco per rendere il pelo più profumato e pulito, ma non esagerate. Spazzolate ora il pelo con una spazzola adatta e in modo delicato, in modo da eliminare eventuali nodi. Potete ora pulire, con molta attenzione, naso occhi e orecchie con apposite salviettine umide che trovate nei negozi di animali. Una volta lavato, mettete il porcellino nella gabbietta, che avrete pulito in precedenza.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Provvedete sempre a calmare il vostro animaletto!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

L'alimentazione del porcellino d'india

Il porcellino d'India è uno tra i più graziosi animaletti da compagnia, amato dai bambini, viene chiamato anche cavia. Appartiene alla famiglia dei roditori, la medesima dei topi, ma per certi versi è più simile ad un porcellino, da cui ha "ereditato"...
Animali da Compagnia

Come pulire le zampe al porcellino d'India

Negli ultimi anni il numero di animali domestici è aumentato molto, c'è chi sceglie un cane o un gatto, c'è chi invece ama un animaletto piccolo come un criceto o un porcellino d'India. In particolare bisogna prestare attenzione alla cura e all'igiene...
Animali da Compagnia

Come spazzolare il porcellino d'india

Il porcellino d'india, o cavia, originario del Sudamerica, è un animale domestico da compagnia che necessita di premure e particolari attenzioni. Il simpatico pelosetto è dolcissimo ed ama il gioco e il contatto con l'amico umano. Adora la pulizia ed...
Animali da Compagnia

Come accogliere un porcellino d'india

Il porcellino d'India, detto anche "maialino d'India" o "porcellino di mare", può essere considerato come un animale domestico. Esso, dunque, può essere adatto alle famiglie con bambini desiderosi di tenere, in casa, un simpatico animaletto con cui...
Animali da Compagnia

Alcune cose da sapere se hai un porcellino d'india

Il porcellino d'india, detto anche cavia domestica, è un piccolo roditore, molto simile ad un topolino, ma dai colori più sgargianti e dal pelo più "batuffoloso", tale da renderlo talmente adorabile da essere spesso oggetto del desiderio di molti bambini,...
Animali da Compagnia

Come limare le unghie al porcellino d'India

Il porcellino d'India, o cavia domestica, è un simpatico roditore originario dell'America del Sud. È piccolo e grazioso e il suo morbido mantello può avere diverse variazioni di colore, dal bianco al marroncino. È un animaletto timido e, al primo...
Animali da Compagnia

Come spazzolare un porcellino d'india

Il porcellino d'India è un simpatico animale da compagnia che può essere allevato in gabbia all'interno di una casa o anche su un terrazzo. È fondamentale provvedere pulizia periodica del pelo al fine di evitare che col tempo possano emanare cattivi...
Cura dell'Animale

Porcellino d'India: i cibi da evitare

Il porcellino d'india è un particolarissimo roditori originario del Sudamerica, ma molto diffuso in tutto il Mondo.Questo roditore è un carinissimo animale domestico, infatti esse viene chiamato anche cavia domestica.Se vogliamo adottare questo simpaticissimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.