Come leggere le etichette dei cibi per cani

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida andremo a dedicarci ai nostri amici cani, andando ad argomentare su come poter leggere le etichette dei cibi per cani. Lo faremo passo dopo passo, in modo da farvi comprendere tutte le voci utili per farsi un'idea di base sui prodotti presenti nei cibi per i cani.
Quando arriva il momento di scegliere il cibo per i nostri amici a quattro zampe, trovare i prodotti migliori è sempre difficile. Sebbene gli scaffali dei negozi specializzati siano ricchi di proposte differenti, il timore di un raggiro è sempre presente. Nessuno, infatti, garantisce che un prodotto che vanta un'etichetta bio sia realmente tale o che dei croccantini con vero filetto di carne siano effettivamente prodotte con ingredienti magri e poveri di quei grassi saturi che potrebbero nuocere alla salute del nostro cane. Proprio per questo motivo diventa importantissimo leggere in modo analitico le etichette dei cibi per cani, in modo da poter offrire al nostro amico a quattro zampe il cibo indicato in base alla sua età di sviluppo.

27

Occorrente

  • Occhio critico
37

Per prima cosa, è bene specificare che, prima di acquistare il mangime per il vostro cane, è bene ascoltare il parere di un veterinario. Solo un medico esperto, infatti, potrà valutare lo stato di salute e le esigenze del cane e prescrivere una dieta adatta alla sua costituzione. Osserviamo, adesso, le etichette presenti sulle scatole o sulle buste di mangime per i cani. Nella parte anteriore della confezione, è possibile leggere il nome del prodotto, assegnato dalla casa produttrice, la destinazione, cioè l'età per cui è stato pensato il prodotto, e la percentuale di umidità del prodotto, per dare un'idea della consistenza del mangime.

47

Passando al retro della confezione, è possibile leggere nel dettaglio la composizione del mangime. Tutti i mangimi presenti nella grande distribuzione contengono proteine animali, carboidrati, fibre, grassi e ceneri. Si tratta di ingredienti che il cane è perfettamente in grado di assimilare, ma che devono essere tenuti sotto controllo: un errato dosaggio potrebbe causare degli squilibri. Iniziamo dall'osservare la tipologia di proteine contenute. I cibi migliori per i cani hanno una produzione principalmente fornita di carne e di farine, ricavate anch'esse dalla carte. La carne utilizzata potrebbe essere disidratata, ma anche fresca. Dipende dal tipo di mangime che si prende in considerazione. Per quanto riguarda le proteine, la procedura d'impasto varia tra i 24 ed il 28%.

Continua la lettura
57

Osservando, adesso, la percentuale di carboidrati e fibre contenuta nel mangime, è possibile notare che nei mangimi umidi questi valori sono più bassi. Essi sono formati da mais, frumento, riso, polpa di barbabietola, fruttoligosaccaridi e patate. Dal canto loro, i grassi sono formati da oli di origine vegetale, come gli oli di semi di lino, mais o girasole, oppure da oli di origine animale, come oli di pollo o di maiale. Questi sono essenziali per formare la massa grassa del cane ma, se presenti in quantità eccessiva, sono causa di sovrappeso. Le ceneri esistenti sono semplicemente degli scarti di qualsiasi tipo di mangime. Sono composti nella maggior parte da minerali, che sono molto importanti per il benessere delle ossa, ma anche da piume ed ossa di animali. Il mangime, per essere ottimo, deve contenere ceneri per un quantitativo percentuale che non superi il tetto massimo del 7%.
Vi consiglio la lettura di quest'articolo: http://www.paroladicane.it/abc-veterinario/7-benessere-del-cane/96-come-scegliere-una-crocchetta-di-qualita.html.
Spero che questa guida su come leggere le etichette dei cibi per cani sia stata utile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedete il parere di un veterinario.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come alimentare il cane

Ormai si è diffusa l'abitudine di alimentare i cani con cibi secchi preconfezionati destinati alla loro nutrizione. In commercio ne esistono di numerosi tipi, compresi quelli vegetariani, fra i quali potere scegliere quali siano i più adatti al consumo...
Volatili

Come Fare Un Alimentatore A Gravitá Per Galline

Prendersi cura dei propri animali è di fondamentale importanza per la loro salute. Animali trascurati inevitabilmente possono manifestare delle problematiche che possono anche essere gravi. Ovviamente ogni tipologia di animale necessita di attenzioni...
Animali da Compagnia

Come costruire un percorso a ostacoli per criceti

Intrattenere il vostro animale domestico può rivelarsi un passatempo più che utile che non solo permette allo stesso di svagarsi un po' di più con ulteriori distrazioni, ma vi consente di staccare un po' l'occhio dal vostro animale e quindi, preoccuparsi...
Volatili

Come nutrire le quaglie

Allevare le quaglie è abbastanza semplice, e può essere anche produttivo: da questi animali si possono ricavare grandi quantità di uova e di carne. In una voliera abbastanza grande infatti possono entrare sino a 20 esemplari, di cui 15 femmine, e la...
Cura dell'Animale

Come costruire una mangiatoia per polli

Se avete un piccolo allevamento di polli e vi occorre una mangiatoia, sappiate che non è necessario acquistarla in quanto è possibile realizzarla in modo molto semplice basta, semplicemente, un po' di manualità. A tale proposito, attraverso i passi...
Pesci

Alimentazione dei pesci rossi: gli errori più comuni

Il pesce rosso, detto anche ciprino dorato, è un pesce d'acqua dolce che allo stato selvatico vive nei fiumi e nei laghi fino ad una profondità di 20 metri. È tra le specie più diffuse negli acquari casalinghi, ed ha una caratteristica molto particolare:...
Cani

Come accudire un cucciolo di maltese

Il maltese è un cane originario della zona mediterranea. Questo genere di cane, infatti, un tempo veniva utilizzato come una sorta di scaccia topi dalle stive delle navi oppure dalle banchine dei porti. Nell'antichità era il preferito dell’aristocrazia...
Cani

Alimentazione per cani: miti da sfatare

Oggigiorno conta molto l'affetto per un cane, rispetto alle persone. Questo perché l'animale è buono per natura, e si affeziona molto velocemente al padrone. L'animale da compagnia più diffuso nelle nostre case, è il cane. Il cane è molto intelligente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.