Come lucidare il pelo di un gatto himalayano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete appena introdotto in casa un gatto himalayano ed intendete lucidare in modo adeguato il suo morbido e particolare pelo, potete seguire le istruzioni descritte nei passi successivi di questa guida, usando degli oggetti specifici e rispettando alcune importanti raccomandazioni. A tale proposito, ecco alcuni consigli per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Pettini assortiti
  • Spazzole per vestiti
  • Spugna morbida
  • Pennello
  • Paraffina liquida
35

Pettinare il gatto ogni mattina

Il tipo di pelo di cui si fregia il gatto himalayano ovvero lungo, molto folto e simile al persiano, ha innanzitutto bisogno di una cura meticolosa rispetto a quello di altre razze; infatti, questi esemplari proprio nel mantello esprimono la loro bellezza oltre che nelle movenze, per cui è fondamentale fornirgli un’alimentazione sana ed appropriata che influenzerà direttamente sul suo aspetto e lucentezza. Pettinare ogni mattina il gatto himalayano è tuttavia di primaria importanza, per impedire la formazione di nodi sul pelo e conservare o ripristinare la caratteristica lucentezza che lo contraddistingue.

45

Usare pettini e spazzole

Per pettinare correttamente il vostro gatto usate quindi dei pettini, un pennello e delle spazzole. Per iniziare il lavoro di lucidatura del pelo, innanzitutto vi conviene usare un pettine di plastica con le punte larghe. Questo strumento vi permetterà di orientare la direzione dei peli, e di individuare la presenza di qualche nodo nel mantello del gatto himalayano. Una volta passato il primo pettine e rimossi eventuali nodi, iniziate con una prima fase di spazzolatura usando stavolta un altro di tipo pettine di tipo piatto e a denti larghi. Questo strumento non provoca ferite nel tessuto epiteliale del felino, e serve a pulire a fondo e a lucidare ogni singolo pelo di cui il suddetto mantello si compone. Una volta completato il lavoro di pettinatura, non vi resta che procedere come di seguito descritto.

Continua la lettura
55

Applicare della paraffina liquida sul pelo

Innanzitutto usate un pennello per applicare della paraffina liquida sul mantello. La scelta di questo tipo di grasso è dettata dal fatto che non è nocivo ed è inodore, quindi ben supportato dal felino ed ideale per donare la lucentezza necessaria al suo pelo. Fatto ciò, usate una spazzola a setole morbide del tipo che in genere si utilizza per i vestiti, e procedete nel verso corretto di cui il pelo si distende sul corpo del gatto fino ad eliminare il grasso in eccesso. Ad operazione conclusa, pulite il tutto con una spugna morbida e poi ripetete il lavoro con un'altra spazzola simile a quella precedente, ma completamente asciutta. Grazie a ciò, il pelo del vostro gatto himalayano ritornerà bello lucido, e il felino vi ringrazierà per le dolci coccole che gli avete regalato con spazzole e pettini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come pulire il pelo di un British shorthair

I British Shorthair è un gatto introdotto nell'Europa continentale dei Romani durante l'occupazione della Bretagna. Infatti questi gatti sono originari proprio del territorio anglosassone successivamente poi incrociati con altri gatti selvatici presenti...
Cura dell'Animale

Come mantenere lucido il pelo del cavallo

Chi ha un cavallo sa bene che con il tempo la lucentezza della criniera del fido destriero si spegne. Questo perché ogni tipo di sporcizia si insinua tra il pelo. Quando si decide di pulire e lucidare il pelo del cavallo, molti non sanno quale sistema...
Cura dell'Animale

Come gestire la muta del gatto

Durante il periodo invernale e alla fine della primavera, i nostri gatti sono soggetti alla caduta del pelo. Anche se essi perdono il pelo in ogni periodo dell'anno, questo fenomeno si accentua con il cambio di stagione. La caduta del pelo è un sistema...
Cura dell'Animale

Come aiutare il furetto durante la muta del pelo

Il furetto appartiene alla famiglia dei Mustelidi. Si tratta di un docile animale da compagnia, che si caratterizza per la presenza di un pelo molto folto e morbido. Ben due vole all'anno compie la muta stagionale del pelo. In seguito alla muta il mantello...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del gatto

Quando si parla di pulizia del gatto, ci si riferisce non solo all'igiene personale del gatto ma, anche a quello del luogo in cui dorme e della lettiera. Ricordiamoci che il gatto è un animale autosufficiente, e che provvede quotidianamente alla sua...
Cura dell'Animale

Come tagliare il pelo del cane

È possibile tagliare il pelo del proprio cane in casa attraverso delle semplici ed utili accortezze. Prendersi cura del manto dell'animale domestico è fondamentale per il suo benessere, soprattutto se si tratta di un pelo lungo e piuttosto impegnativo...
Cura dell'Animale

Come fare a pettinare e lucidare la criniera del cavallo

Pettinare e lucidare la criniera del cavallo richiede molta attenzione. Non sono solo azioni volte all'igiene dell'animale. Ma anche dei gesti che devono trasmettere tutto l'affetto verso questo nobile quadrupede. La criniera del cavallo è molto delicata....
Cura dell'Animale

Come fare lo shampoo a secco a un gatto

Fra tutti gli animali domestici, il gatto è sicuramente quello più pulito in assoluto. Se ci soffermiamo a guardarlo attentamente, possiamo notare quanto tempo dedica per effettuare le sue continue pulizie personali. Se il nostro micio fosse un gatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.