Come mettere l'antipulci al cane

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Chi vive con un cane le conosce molto bene: stiamo parlando delle pulci. Si tratta di insetti dell'ordine dei Sifonatteri e sono i parassiti più comuni che colpiscono il nostro amico a quattro zampe. Prive di ali, sono in grado effettuare grandi salti, che permettono loro di passare agilmente da un ospite all'altro, diffondendosi con estrema rapidità. Il sintomo principale di un'infestazione da pulci nel cane è il fastidioso prurito che le loro punture procurano, ma possono causare anche delle malattie più gravi, come la dermatite allergica o l'anemia. Risulta quindi di fondamentale importanza prevenirne le infestazioni, curando adeguatamente i nostri animali domestici e gli ambienti in cui vivono. Per contrastarle esistono svariati prodotti veterinari, efficaci e di facile somministrazione. Attraverso i passi seguenti ci occuperemo proprio di vedere come mettere correttamente l'antipulci al nostro cane.

29

Occorrente

  • Collare antipulci
  • Spray
  • Shampoo
  • Lozioni antipulci spot on
39

I parassiti che più frequentemente attaccano i cani sono appunto le pulci ele zecche: le pulci disturbano il nostro amico peloso, provocandogli un prurito generale che lo porta ad innervosirsi e a cercare di grattarsi in tutti i modi. Le zecche, invece, si attaccano letteralmente sulla cute del cane, nutrendosi e succhiandone il sangue di cui esse si nutrono. Entrambi sono dei parassiti ematofagi. I prodotti antiparassitari che si possono trovare in commercio difendono generalmente gli animali domestici da ambedue le specie, prevenendo eventuali reinfestazioni e tutelando quindi la salute del cane.

49

Qualsiasi prodotto scegliamo, ricordiamoci di lavarci sempre per bene le mani dopo l'operazione, eventualmente adoperando anche dei guanti usa e getta. Per difendere il nostro cane dalle pulci abbiamo alcune alternative: l'utilizzo di un collare anti pulci, un prodotto spray, delle polveri antiparassitarie, uno shampoo specifico, oppure le lozioni antipulci (spot on), che vano applicate direttamente sul pelo del nostro animale. L'uso dell'uno o dell'altro prodotto dipende dalle dimensioni del cane, dalla sua sensibilità e dalle esigenze di protezione di cui abbiamo bisogno.

Continua la lettura
59

Quello che bisogna sapere è che il collare antipulci permette il rilascio delle sostanze repellenti a lungo termine (circa sei mesi) e può essere quindi la soluzione ideale per cani di piccola taglia che vivono prevalentemente fuori casa. Si trova facilmente presso tutti i negozi per animali e per applicarlo è necessario indossare dei guanti, prevenendo il contatto con la nostra pelle. Il collare deve essere di dimensioni adeguate alla circonferenza del collo, ricordandoci che devono passare uno o due dita tra esso e la pelle. È importante, però, prestare una particolare attenzione se in casa abbiamo dei bambini piccoli che potrebbero inavvertitamente toccare il collare, magari accarezzando il cane.

69

Per i cani di grossa taglia la soluzione migliore è sicuramente quella di adoperare un antipulci sotto forma di spray, polvere, shampoo o spot on. Lo spray dev'essere spruzzato direttamente sul pelo asciutto, sempre utilizzando i guanti, massaggiando delicatamente, ma con decisione la cute, in maniera tale da permettere la distribuzione omogenea del prodotto. La polvere è in grado di garantire una minore dispersione delle sostanze, anche se potrebbe venire inalata da chi effettua l'operazione, che quindi deve essere quindi compiuta con molta cura. Lo stesso trattamento deve essere ripetuto dopo una settimana circa. Lo shampoo, invece, va applicato sul pelo umido (ma non troppo bagnato), frizionando per bene tutto il corpo dell'animale e risciacquando con cura. Anche in questo caso l'operazione verrà ripetuta dopo una settimana, così da garantire una protezione ottimale.

79

Infine, le lozioni antipulci spot on, che sono molto utilizzate in virtù della loro efficacia e semplicità di utilizzo, devono essere applicate sulla cute in due o più punti, a seconda della grandezza del nostro cane. Innanzitutto, procediamo versando una parte del contenuto tra le scapole, aprendo il pelo in modo da permettere il contatto con la cute. Verseremo la parte restante sul dorso, a livello del bacino. In queste zone, infatti, il cane non riesce a leccarsi, impedendo così l'ingestione del prodotto. Per i cani di grossa taglia (dai venti chili in su) è meglio distribuire la lozione in più punti, effettuando ulteriori applicazioni lungo il dorso. Per avere ulteriori informazioni sui trattamenti e su rimedi antipulci naturali per il cane possiamo consultare questo sito.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestate sempre una particolare attenzione alla dimensione del cane prima di acquistare il prodotto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come mettere l'antipulci al cane

Chi vive con un cane le conosce molto bene: stiamo parlando delle pulci. Si tratta di insetti dell'ordine dei Sifonatteri e sono i parassiti più comuni che colpiscono il nostro amico a quattro zampe. Prive di ali, sono in grado effettuare grandi salti,...
Cani

Come Fare Uno Spray Antipulci Ecologico

I prodotti antiparassitari chimici, attualmente in commercio possono essere pericolosi per la salute dei nostri animali, per questa ragione comincia a prendere piede l'utilizzo di quelli formulati con sostanze naturali, in quanto diminuiscono il rischio...
Cani

Come preparare un collare antipulci in modo naturale

I collari antipulci sono presenti in commercio in materiali differenti. I prezzi variano anche in base alle marche. Questo tipo di collari possono essere adatti sia per gatti, che per cani. Oltretutto sono venduti in tantissime fragranze che variano in...
Cani

Come accudire un cane in appartamento

Esistono delle semplici regole per capire come accudire un cane in un appartamento, in quanto se è vero che la vita casalinga non sempre si confà alle esigente del cane, è anche vero che un cane ben addestrato e ben accudito riesce a vivere bene in...
Cani

Come fare un bagno antiparassitario al cane

Con l'arrivo della primavera, qualsiasi amante degli animali inizia a programmare passeggiate e attività all'aria aperta con il proprio amico a quattro zampe. La tanto attesa bella stagione, però, porta non soltanto innumerevoli occasioni di divertimento,...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come comportarsi se il cane prende le zecche

Il cane rappresenta una valida compagnia per adulti, bambini ed anziani. In genere, socievole e giocherellone, ma anche responsabile e serio, richiede qualche attenzione in più, specie in estate. Le condizioni climatiche ed ambientali, infatti, favoriscono...
Cani

Come liberare il cane dalle pulci

Prima di sapere come liberare il cane dalle pulci cerchiamo di capire cosa sono questi animaletti che lo infettano. Le pulci sono dei parassiti che si attaccano e succhiano il sangue al nostro cane. Inizialmente il problema delle pulci lo si riscontrava...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.