Come microchippare un cane

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si decide di prendere nella propria casa un animale è fondamentale prendersene cura. Quindi quella di prendersi nella propria casa un cucciolo è una scelta molto importante da non sottovalutare. Tra gli animale domestici più diffusi troviamo senza ombra di dubbio il cane. La moderna tecnologia ci consente di sostituire le obsolete medagliette con un dispositivo molto più all'avanguardia e preciso, ovvero il microchip. In questa guida vedremo come poter microchippare il nostro cane.

25

Il microchip

C'è da dire che in caso di mancato inserimento del microchip è possibile incorrere in multe anche molto salate, essendo un obbligo per legge. Il microchip sostituisce essenzialmente l'ormai obsoleto tatuaggio e la medaglietta. Quando si pensa di adottare un cucciolo, è obbligatorio rivolgersi al vostro veterinario di fiducia. Nel caso in cui voi non aveste ancora provveduto alla scelta, è possibile consultare l'elenco dei professionisti più vicino alla vostra abitazione. Il veterinario deve quindi visitare in modo approfondito il cucciolo, constatando il suo grado di salute. Eseguirà poi le opportune vaccinazione e in ultimo l'inserimento del microchip.

35

Dati del microchip

Questo indispensabile elemento ha delle dimensioni davvero molto ridotte, è fabbricato in materiale non dannoso per l'animale e al suo interno contiene tutta una serie di dati importantissimi come appunto quelli anagrafici del proprietario, le vaccinazioni effettuate. Non ha bisogno di batterie per il suo funzionamento. Per rilevare i dati contenuti al suo interno è sufficiente avvicinare al punto d'inserimento un apposito apparecchio di lettura. A loro volta tutti i dati contenuti all'interno di questa piccolissima capsula verranno inviati all'anagrafe canina della regione di appartenenza del proprietario e quindi del cane.

Continua la lettura
45

Inserimento microchip

Non si tratta di un'azione particolarmente dolorosa. In primo luogo il veterinario che effettuerà l'immissione del microchip dovrà appartenere alla stessa regione di residenza del proprietario. L'intestatario del cane dovrà essere inoltre necessariamente maggiorenne e avere la fedina penale pulita. Il cane non deve aver superato il secondo mese di vita e naturalmente non deve essere già in possesso di un altro microchip. Una volta che il dispositivo verrà inserito con precisione, il proprietario non dovrà far altro che firmare un foglio, rilasciato dal veterinario stesso, di presa in custodia ufficiale dell'animale.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

Come mettere il collirio al cane

I motivi per cui mettere il collirio al cane sono molti e diversi tra loro. Si parte dalle patologie più frequenti e meno serie fino ad arrivare a quelle più rare ma molto più gravi per la salute del nostro cane. Di solito bisogna mettere il collirio...
Cani

5 segnali che il tuo cane sta invecchiando

Il cane è il migliore amico dell'uomo e come tale merita di essere trattato. Oltre ad avere bisogno di cibo e di acqua, il cane ha la necessità di essere accudito e coccolato, in modo che sia sempre felice. In questa guida ti indico 5 segnali molto...
Cani

5 cose da non fare con il cane

Il cane è il migliore amico a quattro zampe, fedele ed affezionato, di ogni padrone affettuoso ed amorevole. Un buon padrone, però, deve assolutamente sapere che esistono cose da non fare mai con il proprio cane. Infatti, il cane è un animale docile...
Cani

Tutto sul cane corso italiano

A dispetto del nome che farebbe pensare alla Corsica, il cane corso è completamente italiano. La denominazione di "corso" si può infatti ricondurre alla parola latina "cohors". Con la quale si indica il cortile di una fattoria o la scorta di protezione...
Cani

Educazione del cane: 10 errori comuni

Vivere in compagnia di un cane è fondamentale per tante persone. La presenza di un amico a 4 zampe riempie l'esistenza. La maggior parte delle volte il cane si trasforma in un membro della famiglia a tutti gli effetti. Per un'ottima convivenza può essere...
Cani

Come attrezzarsi per l'insegnamento al cane del guinzaglio

Uno dei primissimi insegnamenti da dare al proprio cane è il camminare correttamente al guinzaglio.Da questo dipenderà la tranquillità delle future passeggiate. Il guinzaglio rappresenta un momento di connessione tra cane e amico umano, un legame che...
Cani

Come addestrare un cane da difesa personale

Il cane è sicuramente il miglior amico dell'uomo, ma soprattutto del padrone. Grazie alla fedeltà e all'affetto che nutre per il proprio umano, il cane è quindi l'animale per eccellenza vocato ad aiutare l'uomo nel proprio lavoro ed a proteggerlo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.