Come migliorare la circolazione dell'acqua in acquario

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'acquario ripropone, in una scala ovviamente molto ridotta, l'ambiente acquatico. È quindi una finestra sul mondo che vive e prolifera sotto il pelo dell'acqua! Per creare un acquario splendido e vitale, dobbiamo comunque seguire degli step fondamentali. È pur sempre un micro mondo, dove la vita delle creature al suo interno necessita di cure per mantenersi sana. L'ossigenazione dell'acqua e la sua corretta circolazione giocano un ruolo importante nel benessere di un acquario. Andiamo allora a scoprire insieme come migliorare la circolazione dell'acqua in acquario.

27

Occorrente

  • Eventuale pompa di movimento, spray bar per il tubo di immissione dell'acqua
37

Lo scarso movimento dell'acqua all'interno dell'acquario può diventare un problema. Questo perché può portare a gravi o piccole conseguenze. Tra queste c'è la riduzione di ossigeno in tutto l'acquario nonostante le piante vive presenti, che oltre a essere belle da vedere sono anche ottime produttrici di ossigeno. Lo scarso movimento dell'acqua e la ridotta diffusione dei liquidi, che aggiungiamo all'acqua per curare i pesci o per far sviluppare le piante, crea anche l'accumulo di sostanze di scarto velenose per i pesci e invisibili a occhio nudo. Inoltre, in superficie potrebbe crearsi una pellicola di batteri che anche se naturale, possiamo rimuovere posizionando sull'acqua un foglio di giornale o ancora meglio un po' di carta assorbente.

47

Un metodo molto semplice per aumentare la circolazione dell'acqua è posizionare il tubo di fuoriuscita dell'acqua dal filtro in prossimità della superficie. In questo modo il getto andrà ad agitare l'acqua. Utilizzando questa piccola accortezza difficilmente si creerà la patina di batteri superficiali. Ricordiamo poi che per avere una buona circolazione in acquario, dobbiamo posizionare i tubi di mandata e di aspirazione del filtro in posizioni differenti. Possiamo ad esempio posizionarli entrambi sulla stessa parete laterale, ma ad estremità opposte (stile filtro interno). Oppure alle due estremità sul lato lungo posteriore. Proviamo inoltre ad inserire un pezzo di cibo e a seguire il suo percorso per capire la direzione dell'acqua.

Continua la lettura
57

Ovviamente queste soluzioni non possono essere sufficienti negli acquari di grandi dimensioni. È quindi possibile provare a utilizzare due filtri, necessari anche per migliorare il filtraggio. Per una corretta funzionalità di questa soluzione, sarà opportuno effettuare delle prove di circolazione e probabilmente sarà necessario installare anche una doppia pompa dell'acqua per poter movimentare e creare un flusso più forte. Per finire, la cosa più importante e più bella per un acquariofilo è scegliere la giusta disposizione delle piante e delle decorazioni in modo da dare un effetto più naturale, ma senza ostruire i vari vortici creati nel nostro acquario.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Troviamo la giusta soluzione al nostro acquario testando le varie possibilità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come aggiungere altri pesci nell'acquario senza farli morire

L'acquario è un oggetto di arredamento che ormai molti possiedono per accogliere pesci di vario genere. Spesso però i pesciolini, una volta introdotti nell'acquario, muoiono dopo poche ore dall'arrivo. Questo perché non sono stati immessi nel nuovo...
Pesci

Come calcolare la concentrazione di anidride carbonica in acquario

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati di pesci, a capire come poter calcolare la concentrazione di anidride carbonica in un acquario. Iniziamo subito con il dire che tutti gli acquariofili...
Pesci

Come regolare l'anidride carbonica nell'acquario

La passione per gli animali è una delle cose più comuni fra la gente. Tuttavia, questa passione spesso si scontra con esigenze logistiche davvero complicate, fra cui sicuramente la più importante è il luogo in cui si vive. Tutto ciò porta a dover...
Pesci

Come evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Le alghe sono piante primitive che, attraverso la fotosintesi, uniscono l'acqua e l'anidride carbonica per formare gli zuccheri per la crescita. Le alghe producono ossigeno, un utile sottoprodotto, ma quando la luce solare non è disponibile durante la...
Pesci

Come abbassare i nitriti in acquario

Come tutti gli esseri viventi, anche i pesci compiono funzioni proprie, come espellere urina e feci, e anche loro necessitano di cure ed attenzioni. Possedere un acquario non è banale come si pensa: bisogna prendersene sempre cura e, per offrire un ambiente...
Pesci

Alga reale: i benefici per l'acquario

Le alghe sono organismi che nascono in ambienti acquatici, dove si nutrono di sostanze disciolte in acqua, riproducendosi velocemente ma mantenendo al contempo l'acqua pulita dalle scorie organiche. Le alghe sono delle specie infestanti, perché tendono...
Pesci

Come gestire i nitrati in acquario d'acqua dolce

Nei tre passi che andranno a formare le nostre argomentazioni, ci concentreremo sulla gestione dei nitrati. Infatti, come indicato anche nel titolo che accompagna questo articolo, ora andremo a spiegarvi come gestire i nitrati in acquario d'acqua dolce....
Pesci

Come fare il cambio dell'acqua in un acquario

Avere un acquario in casa è sicuramente sinonimo di raffinatezza e buon gusto: oltre ad essere un elemento decorativo, un acquario indica anche passioni per i pesci, soprattutto di razze esotiche e particolari. Ma si tratta di un impegno a tempo pieno!...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.