Come migliorare la produzione di una mucca da latte

Tramite: O2O 12/01/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Allevare animali è sicuramente per chi piace un qualcosa di veramente meraviglioso. In molti infatti sono gli animali che possono essere allevati e che vanno per esempio da animali da cortile come galline e polli, fino ad arrivare ad animali più grossi quali mucche e cavalli. L'aspetto fondamentale, nel caso in cui possediate delle mucche da latte, è quello di produrre più latte possibile, stando negli standard esatti. All'interno di questa guida, andremo a vedere come migliorare la produzione di una mucca da latte.

26

L'aspetto primario, è l'esposizione delle mucche da latte alla luce solare, per più tempo possibile durante l'arco della giornata. Qualora gli animali stessero all'interno delle stalle in un ambiente chiuso, durante le ore notturne, potreste accendere le luci artificiali per qualche ora. Sappiate però, che queste luci non dovranno risultare un fattore di disturbo per le mucche; verificate che non siano invasive. È fondamentale riuscire a mungere le vostre mucche per 3 o 4 volte durante l'arco della giornata, e non le classiche due volte. In questo modo, andrete a stimolare le loro mammelle alla produzione di latte. Per ridurre lo stress in questi animali è importantissimo tenere il luogo in cui vivono il più pulito possibile, evitando di tenerli ammassati l'un l'altro ma anzi ritagliando uno spazio per ogni mucca, che non deve essere invaso da altri animali. Diversi studi recenti, hanno dimostrato che far ascoltare della musica alle mucche, specialmente quella di tipo classico, potrebbe mostrare effetti positivi sull'animale, rilassandolo ed abbassando la sua tensione.

36

Portare poi il più possibile le mucche al pascolo, in questo modo gli animali si sentiranno pienamente presi in considerazione e saranno anche più tranquilli e rilassati. Evitare poi di utilizzare con le mucche le maniere forti ma anzi utilizzare per comunicare con loro un tono deciso, calmo e pacato. Qualora ci siano esemplari che si dimostrassero molto aggressivi, allontanateli periodicamente dal gruppo principale, fino a quando non avranno assunto un comportamento sereno. Per riuscire ad aumentare la produzione di latte, potreste dare alla mucca un maggior quantitativo di proteine d'origine vegetale, con alimenti ricchi di fibre o, in alternativa, dell'erba fresca raccolta nell'immediato.

Continua la lettura
46

Infine è importante se vediamo qualsiasi disagio nell'animale, porvi rimedio nel più breve tempo possibile, in questo modo la mucca eviterà di essere tesa e stressata. Potreste ottenere maggiori consigli da un veterinario di vostra fiducia, rispetto a qualche prodotto di carattere biologico. Sicuramente il riuscire a far produrre più latte alle nostre mucche, vi potrà dare delle grandissime gioie e soddisfazioni.
Visitate anche: http://www.mondolatte.it/index.php/il-babcock-institute/69-le-strategie-per-una-riproduzione-di-successo

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esponete le vostre mucche alla luce solare per il maggior tempo possibile.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come migliorare la relazione con il tuo cavallo

L'equitazione è uno sport molto bello, permette di trascorrere delle ore all'aria aperta, a contatto con la natura, ed instaura un piacevole e stretto rapporto con il cavallo. Questo sport è ricco di qualità e presuppone una responsabilità notevole...
Altri Mammiferi

Come calcolare l'età di un vitello

Da sempre allevato con successo dall'uomo, prima allo stato primitivo e poi attualmente nelle fattorie o nei grandi allevamenti industriali, il bovino, o bue domestico, viene classificato in diverse categorie, a seconda della destinazione per la quale...
Altri Mammiferi

Come capire che una giovenca è pronta per la riproduzione

Una giovenca, per definizione, è un esemplare di bovino di sesso femminile che non ha ancora mai avuto un vitellino; qualsiasi mucca viene definita "giovenca" da quando nasce al suo primo parto, mentre diventerà una "vacca" solo dopo avere partorito....
Altri Mammiferi

5 mammiferi erbivori

Mentre alcuni esseri umani scelgono uno stile di vita vegetariano, molti sono gli animali che sono naturalmente predisposti ad una dieta erbivora. Queste creature possono distinguersi in base alla loro dimensione, all'area geografica in cui vivono e a...
Altri Mammiferi

Come aiutare animali in via d'estinzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di animali. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo agli animali in via d'estinzione. Cercheremo di rispondere a quest'interrogativo: come si possono aiutare gli animali in via d'estinzione?Un interrogativo...
Altri Mammiferi

Tutto sul lama

Il lama è un animale di grandi dimensioni. Può arrivare a pesare tra i 130 e i 155 kg ed è in grado di trasportare carichi fino a 96 kg ad una velocità di 26 km/h percorrendo terreni accidentati di montagna ad un'altitudine di circa 5000 m. Il lama...
Altri Mammiferi

I 5 animali più lenti del mondo

Gli animali, in natura, mostrano una varietà di caratteristiche quasi infinita. Nella molteplicità delle loro specie, alcuni di essi possono vantare dei veri e propri primati; si usa, ad esempio, dire “avere la vista da falco”, senza rendersi conto,...
Altri Mammiferi

Come nutrire un cucciolo di capriolo

Nutrire un cucciolo di capriolo non è un'impresa così facile come sembra, ma quando è necessario per salvargli la vita bisogna cercare di accudirlo al meglio. In effetti, può capitare di trovare un capriolo sperduto durante le varie escursioni in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.