Come misurare la febbre ai cani

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La febbre non è un'esclusiva degli esseri umani e purtroppo colpisce anche dei nostri amici a quattro zampe. Le cause possono essere molteplici, come ad esempio il caldo estivo o l'eccessivo esercizio fisico che può portare ad ipotermia, un'infezione oppure ancora, una vaccinazione (in questo caso si manifesta entro le 48 ore). I sintomi non sono specifici, generalmente si ravvisa uno stato di sonnolenza, cattivo umore, tremore, vomito, perdita di appetito e\o secrezioni nasali.
Si dice che per controllare se il cane ha la febbre sia sufficiente toccargli il naso e verificare che sia umido, ma non è così semplice in realtà. Per misurare la temperatura della febbre ai cani occorre munirsi di termometro pediatrico e di un aiutante.
.

27

Occorrente

  • Olio di vaselina
37

Posizione del cane

Per iniziare adagiamo il nostro cane su un tavolino o su di un piano rialzato; in questo modo sia noi che il nostro "paziente" saremo comodi e collaboreremo durante la misurazione. Se non riuscite da soli a posizionare il cane, cercate di farvi aiutare anche da un'altra persona, in modo che possa tenerlo fermo. Cercate di tranquillizzarlo e fatelo sdraiare su un fianco, soprattutto se si tratta di un cane di taglia media o grande.

47

L'uso del termometro

Il termometro va inserito nel retto, per cui è importante, prima della misurazione, lubrificare il termometro ad esempio con olio di vaselina. Per ottenere una misurazione corretta, il termometro va inserito piano, con delicatezza fino ad arrivare fino al bulbo. Durante il processo bisogna fare in modo che il cagnolino stia fermo e che non si muova per non alterarne il risultato.

Continua la lettura
57

Termometro pediatrico

Con un termometro pediatrico i tempi di misurazione della febbre si aggirano attorno ai tre minuti, ciò significa che il cane dovrà restare fermo per tutto questo tempo, ed in questo caso l'aiuto di una seconda o addirittura di una terza persona è fondamentale. Gli esperti sconsigliano l'uso di questo strumento, essendo più a favore del termometro digitale, con il quale il tempo necessario si riduce drasticamente. Terminata la misurazione, occorrerà togliere lentamente e con delicatezza il termometro e controllare la temperatura raggiunta.

67

La giusta temperatura

La temperatura di un cane adulto si aggira tra i 38 e i 38,2° C, mentre per i cuccioli va dai i 38,5 ai 38,8° C. Se la temperatura che mostra il termometro supera questi valori, allora vuol dire che il cane ha la febbre ed occorre consultare un veterinario; prestate attenzione anche nel caso in cui la temperatura dovesse mostrarsi più bassa del normale, poiché il cane potrebbe avere comunque un problema di salute. Quindi, se davvero amiamo i nostri amici a quattro zampe, prendiamoci cura di loro anche per operazioni semplici come controllare la temperatura della febbre. Buona guarigione!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Termometro pediatrico

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

I più comuni sintomi di malattie nei cani

Osservare il comportamento dei nostri cani è sicuramente il modo migliore per capire immediatamente se qualcosa non va. Ogni piccolo sintomo va preso seriamente in modo da curare sin dal principio ogni disturbo. Eviteremo così un peggioramento oppure...
Cani

Come realizzare una cuccia per cani con un vecchio maglione

In questa guida vi spiegherò in tre semplicissimi passi come realizzare una cuccia per cani con un vecchio maglione. L'idea di per sé potrà sembrarvi bizzarra, ma fidatevi, non è così. Il lavoro da effettuare è davvero semplice. Inoltre, rimarrete...
Cani

Come diventare istruttore di cani

Per gli amanti dei cani, non esiste lavoro più bello che diventare un loro addestratore; i cani sono come gli esseri umani capiscono, riconoscono le persone e sono sempre a disposizione del proprio padrone. Addestrare dei cani che non sono i propri però,...
Cani

I cani più adatti per i bambini

Eccoci qui, pronti a proporre una guida molto utile, per imparare quali sono i cani più adatti per i bambini, affinché possano vivere con questo splendido animale, un rapporto unico e speciale, che nessuno potrebbe creare. Avere in casa un animale è...
Cani

Come proteggere i cani dai parassiti

L'estate regala sempre momenti piacevoli con il nostro amico a 4 zampe. Correre e rotolarsi nei campi o sui prati verdi è distensivo. Tuttavia, rappresenta al tempo stesso un pericolo per Fido. Devi preventivamente proteggere il tuo cane, per evitare...
Cani

5 regole da rispettare nell'area cani

Molti parchi in Italia sono ormai dotati di una o più aree cani. Questi spazi permettono di lasciare liberi i propri cani in tutta sicurezza e in un luogo ad essi dedicato; tuttavia chi volesse utilizzare un'area cani deve sapere che ci sono alcune norme...
Cani

I cani che abbaiano poco

I cani sono, senza alcun dubbio, i migliori amici dell'uomo! I cani possono essere gli animali domestici da compagnia più amabili, affidabili ed affettuosi per gli esseri umani. Eppure i cani domestici possono trasformarsi in un serio problema quando...
Cani

I migliori cani adatti per la caccia

I cani possiedono degli straordinari sensi: l'olfatto e l'udito. Doti per le quali l'uomo li ha scelti sin dalla preistoria come compagni. Addirittura ancora prima del cavallo, i cani si utilizzavano come animali da soma per le slitte. La selezione per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.