Come nutrire un cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nutrire un cavallo è una delle cose più importanti da fare per chi lo possiede. La sovralimentazione può portare a grandi problemi, di fatti alcuni cavalli tendono a mangiare anche oltre la loro fame e questo porta loro all'obesità. Per i cavalli è stata creata apposta una scaletta chiamata "punteggio di condizionamento del corpo". Ecco come nutrire correttamente un cavallo.

24

Determinare il peso e il livello di lavoro del cavallo

Determinare il peso e il livello di lavoro del cavallo. Per scoprire quanto pesa il cavallo, utilizzare un nastro di peso, ovvero un metro a nastro speciale che va in giro circonferenza dell'animale. Sarà, inoltre, necessario determinare quanto spesso viene utilizzato il cavallo e per quanto tempo. I cavalli che sono in gravidanza, in allattamento o quando vengono utilizzati per la riproduzione, avranno esigenze nutrizionali più elevate, così come quelli che vivono al freddo e gli anziani.

34

Calcolare le esigenze alimentari del cavallo

Calcolare le esigenze alimentari del cavallo: i cavalli che vengono cavalcati due o più volte alla settimana, avranno bisogno di grano in aggiunta a fieno; mentre quelli che sono raramente montati o utilizzati solo leggermente, avranno bisogno di mangiare ogni giorno circa l'1,5 o 2% del loro peso corporeo. Ad esempio: un cavallo medio cavalcato due giorni a settimana, dovrebbe mangiare dai 15 ai 20 kg di cibo al giorno. Di solito, un cavallo che lavora poco, ha bisogno solo di fieno, ma di tanto in tanto necessiterà anche di un chilo o due di grano, oltre al fieno. I cavalli che vengono utilizzati moderatamente, di solito hanno bisogno di mangiare per il 2 - 2,5% del loro peso corporeo; cosicché un cavallo di 1000 kg dovrà mangiare dai 20 ai 25 kg di cibo giornaliero, di cui un quarto deve essere grano.

Continua la lettura
44

Dare al cavallo piccoli pasti

Si consiglia di dare al cavallo piccoli pasti, piuttosto che uno solo e grande. La maggior parte dei cavalli devono cibarsi di grano, almeno due volte al giorno. Se per qualche motivo è necessario dare al cavallo una grande quantità di grano, bisogna aggiungere anche un pranzo di alimentazione aggiuntivo. Pasti piccoli e frequenti non sono solo più naturali per il cavallo, ma gli permettono anche di digerire facilmente. Quando un cavallo è alimentato on pasti abbondanti, il cibo non viene digerito nel modo efficace. È indicato inoltre, non dare da mangiare al cavallo immediatamente prima o dopo l'esercizio. Ll flusso di sangue viene deviato lontano dagli organi digestivi, durante i periodi di sforzo, così il movimento intestinale rallenta la possibilità di avere coliche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come nutrire una cavia

Se in casa abbiamo un porcellino d'India o qualsiasi altra cavia, è importante sapere che di base è un animale vegetariano, per cui necessita di alimenti di questa natura. Da notare però che il criceto pur appartenendo alla stessa specie, è invece...
Cura dell'Animale

Come realizzare una stalla per il cavallo

Cavalcare è una nobile e divertente attività oltre che uno sport sempre più diffuso. Moltissime persone, che hanno a disposizione spazio sufficiente, attorno alla propria abitazione, scelgono di acquistare un cavallo per poterlo cavalcare liberamente,...
Cura dell'Animale

Come mantenere lucido il pelo del cavallo

Chi ha un cavallo sa bene che con il tempo la lucentezza della criniera del fido destriero si spegne. Questo perché ogni tipo di sporcizia si insinua tra il pelo. Quando si decide di pulire e lucidare il pelo del cavallo, molti non sanno quale sistema...
Cura dell'Animale

Come fasciare la zampa al cavallo

Chi possiede un cavallo è tenuto a garantire al proprio animale ogni cura necessaria per mantenerlo sempre sano e felice. Un'operazione importantisima che fa parte di queste cure è la fasciatura delle zampe del cavallo con degli appositi scampoli composti...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del cavallo

Una delle operazioni più importanti da compiere, se si possiede un cavallo, o se ne cavalca uno, è la sua corretta pulizia. La cura del cavallo, detta, con termine anglosassone, grooming, serve non solo a rimuovere la sporcizia che potrebbe essersi...
Cura dell'Animale

Come addestrare un cavallo a non mordere

Il rapporto uomo-cavallo è molto complesso. Non sempre gratificante e razionale. Le azioni e le reazioni dell'individuo non sono sempre comuni a quelle istintive equine. Pertanto, sorgono difficoltà comportamentali quasi insormontabili. Il cavallo comunica...
Cura dell'Animale

Come pulire i denti di un cavallo

Il cavallo è uno splendido animale dotato di una viva intelligenza e può essere considerato senza alcun dubbio uno dei migliori amici dell'uomo. Come tutti gli animali, anche il cavallo ha bisogno di cure per mantenersi sempre sano ed in forma. Imparate...
Cura dell'Animale

Alimenti da non dare al cavallo

L'equitazione è un'attività che sta prendendo sempre più piede nel nostro paese. Moltissimi giovani e anche giovanissimi si stanno appassionando a questo sport affascinante, che può regalare grandissime soddisfazioni sia a livello agonistico che amatoriale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.