Come occuparsi al meglio dell'acqua dell'acquario

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Occuparsi di un acquario non è un'attività riservata a pochi eletti. Chiunque può riuscirci nel migliore dei modi. È sufficiente seguire solo pochi, ma basilari passaggi. Innanzitutto l'alta qualità dell'acqua in un acquario è fondamentale per la buona salute dei pesci e delle piante acquatiche che vi sono racchiusi al suo interno. Mantenere una pulizia costante e monitorare di frequente la sua igiene è basilare, sia che si tratti di un acquario tropicale che di uno mediterraneo o di acqua dolce. Ecco quali sono le operazioni da seguire passo passo per occuparsi al meglio dell'acqua di un acquario.

25

Occorrente

  • Acqua da osmosi inversa
35

L'acqua innanzitutto è un elemento naturalmente soggetto ad evaporazione. È quindi indispensabile occuparsi del ripristino del suo livello iniziale in modo ciclico, aggiungendone di volta in volta quel tanto che serve. Ma non solo, è anche importantissimo procedere a frequenti sostituzioni parziali della massa d'acqua stagnante presente nell'acquario che tende a sporcarsi ed a diventare troppo densa. In linea generale gli esperti del settore sconsigliano di sostituire più del 25-30% del totale dell'acqua presente in vasca. La sostituzione deve avvenire nel modo meno invasivo per la flora e la fauna d'acquario. Una vaschetta o un bicchiere da 50 cl andrà benissimo. Si può eliminare l'acqua un po' per volta ed aggiungerne altrettanta sempre in modo graduale, per non causare shock nell'ambiente della vasca. Si deve tenere presente che più l'acquario è piccolo, più accurata dovrà essere la sua manutenzione, poiché le sostanze che possono alterare l'acqua tenderanno a concentrarsi maggiormente.

45

La composizione dell'acqua che si immette nell'acquario dovrebbe generalmente essere prelevata da un impianto ad osmosi inversa che utilizza un metodo di depurazione fisico e non chimico, pertanto è più naturale ed è più adatto ai pesci di un acquario. Un altro elemento da tenere in considerazione è rappresentato dalla temperatura dell'acqua che si introduce, che deve essere il più possibile vicina a quella dell'acqua già presente nell'acquario, per evitare sbalzi improvvisi che potrebbero nuocere ai pesci.

Continua la lettura
55

Per mantenere costantemente una buona qualità dell'acqua è fondamentale che l'impianto filtrante dell'acquario sia perfettamente funzionante. A tal fine occorre controllare la pulizia dei filtri di frequente ed altrettanto frequentemente procedere alla pulizia del fondo (c. D. Sifonatura). È altresì sconsigliabile ospitare in acquario un numero di pesci eccessivo: il maggior numero di deiezioni, unitamente alle maggiori quantità di cibo non consumate, andrebbero più rapidamente a peggiorare le condizioni dell'acqua.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come migliorare la circolazione dell'acqua in acquario

L'acquario ripropone, in una scala ovviamente molto ridotta, l'ambiente acquatico. È quindi una finestra sul mondo che vive e prolifera sotto il pelo dell'acqua! Per creare un acquario splendido e vitale, dobbiamo comunque seguire degli step fondamentali....
Pesci

Come fare il cambio dell'acqua in un acquario

Avere un acquario in casa è sicuramente sinonimo di raffinatezza e buon gusto: oltre ad essere un elemento decorativo, un acquario indica anche passioni per i pesci, soprattutto di razze esotiche e particolari. Ma si tratta di un impegno a tempo pieno!...
Pesci

10 pesci facili per l'acquario d'acqua dolce

La prima cosa da fare, dopo aver sistemato e messo in funzione un acquario, è ovviamente quella di avere le idee chiare sui pesci da acquistare. Popolare un acquario con le specie giuste di acqua dolce, infatti, è una condizione essenziale per far vivere...
Pesci

Come creare l'ambiente giusto in un acquario per pesci d'acqua dolce

Un acquario non va considerato solamente come una bel complemento di arredo, capace di rendere un ambiente della nostra casa più elegante e chic, ma dobbiamo sempre tenere a mente, che prima di tutto, l'acquario è la casa dei nostri pesci. Come gli...
Pesci

5 regole per il cambio dell'acqua in acquario

Avere un acquario in casa è un qualcosa che può regalare molte soddisfazioni. Se siete appassionati di pesci e di acquariofilia, saprete certamente quant'è piacevole osservare i pesci nuotare comodamente seduti sul divano di casa. Saprete anche come...
Pesci

Come allestire un acquario con acqua marina

Se siete fan dei pesci esotici e degli acquari dovreste considerare l'eventualità di installare un acquario di acqua marina. Il piacere che otterrete a vedere i vostri pesci preferiti nuotare nella vasca vale veramente la pena di lanciarsi in questo...
Pesci

Come cambiare l'acqua nell'acquario: piccola manutenzione

Gli acquari, in modo particolare quelli molto grandi, rappresentano uno straordinario complemento d'arredo, nonché un lavoro non indifferente. Le pompe moderne consentono un agevole cambio dell'acqua. Ma non tutti possono permettersi strumenti così...
Pesci

10 passi per allestire un acquario d’acqua dolce

Se intendiamo allestire un acquario di acqua dolce, è importante sapere che ci sono delle regole ben precise da seguire, per ottenere un ecosistema tale da favorire la sopravvivenza di pesci e piante. A tale proposito ecco una lista in cui in 10 passi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.