Come parlare al tuo cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il cane è un essere davvero speciale, di estrema intelligenza e di facile adattabilità. Queste doti lo hanno condotto, nei millenni, a divenire un compagno impareggiabile per l'uomo. Un cane è capace di riempire l'esistenza del padrone in modo raro, rispetto ad altre specie di animali. Questo legame padrone-cane si crea e si sviluppa soprattutto con un elemento basilare: la comunicazione. Dialogare in modo corretto con il tuo cane significa educarlo, instaurando un rapporto di comprensione reciproca. Solo se si mette in condizioni il cane di capire i segnali trasmessi, si potranno ottenere dei buoni risultati. Gli studi scientifici effettuati sull'argomento hanno portato alla conclusione che occorre l'esecuzione di determinate norme comportamentali da parte del padrone verso il proprio cane. Dunque, quando devi parlare al tuo cane, ecco come comportarti e quali atteggiamenti assumere.

27

Occorrente

  • Linguaggio, tono di voce e gesti adatti, molta pazienza e tanto amore.
37

Utilizzare il cosiddetto "linguaggio indirizzato al cane"

Il "linguaggio indirizzato al cane" è un preciso tipo di comunicazione simile a quello usato per esprimersi con i bambini. Ogni padrone, quando si rivolge al proprio cane, istintivamente utilizza delle frasi brevi e semplici. Infatti il cane, per quanto intelligente, è purtuttavia un animale. Quindi è necessario metterlo in grado di comprendere le espressioni adoperate. Quando devi parlare al tuo cane, non devi utilizzare espressioni lunghe e complicate. La struttura delle frasi deve invece essere corta e di facile comprensione. Devi essere tu, come padrone, a mettere in grado il tuo cane di capirti. È pure importante la frequente ripetizione delle frasi, per consentirgli di memorizzare i concetti. In questo tipo allenamento non bisogna spazientirsi, bensì ripetere sempre quanto espresso con calma e chiarezza.

47

Usare un tono di voce adeguato

Ugualmente a come si fa con i bambini, per parlare con il tuo cane devi usare il giusto tono di voce. Il suono deve risultare più acuto, cosicché il tuo amico lo avverta immediatamente. Questa regola comportamentale è valida soprattutto per i cuccioli. Sempre secondo gli studi eseguiti in questo ambito, il cane reagisce in modo più intenso secondo il tono di voce adoperato. La tonalità di voce è quindi un segnale importante che ti consentirà di parlare correttamente con il tuo cane. Il tuo amico via via percepirà, da questi suoni da te modulati, cosa intendi esprimergli. Sin da cucciolo, un semplice "no" formulato in modo acuto verrà assimilato dal tuo amico anche per il futuro. Egli dunque memorizzerà il "no" come un comportamento da non assumere. E lo comprenderà anche da adulto, benché si cambi il tono di voce. Allo stesso modo per ogni frase a lui rivolta, che sia di approvazione o di rimprovero.

Continua la lettura
57

Parlare con i gesti

Per parlare con il tuo cane la gestualità è fondamentale. Si tratta di un linguaggio non verbale che il cane è perfettamente in grado di riconoscere. La sua vicinanza all'uomo, ormai da oltre trentamila anni, gli ha permesso questo tipo di distinzione. Una indicazione da parte del padrone è un gesto di guida, così come si usava sin dai tempi remoti per i cani da pastore o da caccia. Sporgerti in avanti verso il tuo cane significa mostrarti meglio alla sua vista, pur mantenendo una posizione predominante. Lo stesso vale quando lo accarezzi sulla testa. Nonostante sia un gesto affettuoso, in quel momento convalidi il tuo ruolo rispetto al tuo cane. Rannicchiarsi alla sua altezza vuol dire invitarlo al gioco, con la sua felice e naturale reazione. Invece un tuo sbadiglio può significare un desiderio di calma o un tentativo di riconciliazione con lui, magari dopo un litigio. Mentre è bene evitare di sporgerti indietro con il busto mentre gli parli. Infatti il tuo cane lo interpreterebbe come un tuo segnale di sottomissione nei suoi confronti. Parimenti se lo guardi fisso negli occhi, che per lui è un segno di sfida. Mentre, se sbatti le palpebre durante la comunicazione, riuscirai a rilassarlo. È un'educazione fatta di gesti e volta al consolidamento del rapporto fra te e il tuo cane. Un allenamento necessario, che porterà presto i frutti sperati per la vostra serena convivenza.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pazienza per parlare con il tuo cane è un elemento di fondamentale importanza. Soltanto non demordendo nell'uso dei giusti comportamenti otterrai i risultati voluti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

10 segnali che il tuo cane ti vuole bene

Un cane, nella maggior parte dei casi, è in grado di "parlare" attraverso specifici comportamenti e atteggiamenti. Il suo linguaggio può quindi essere compreso ed interpretato, così come i suoi sentimenti e il suo stato d'animo. Il rapporto tra cane...
Cani

Come addestrare alla difesa un cane

Se avete già un cane o volete prenderne uno per la vostra difesa, allora sarete interessati all'argomento che andremo a trattare in questa guida. Per insegnare al nostro cane in che modo difendere noi e la nostra casa occorre seguire una procedura ben...
Cani

Cosa fare se il cane del vicino abbaia troppo

Cani e condominio sono un binomio non sempre ideale, anzi, spesso risulta essere deleterio: a meno che non si viva all'interno di un condominio in cui tutti hanno un cane, senza dubbio ci sarà qualche lamentela per il comportamento dell'animale. A volte...
Cani

5 motivi per avere un cane

Decidere di prendere un cane è una scelta che oltre a implicare una responsabilità, comporta una serie di di indubbi benefici. Sono infatti molti i vantaggi che il possesso un animale da compagnia comporta. Adottare un cane, in particolare, può rendere...
Cani

10 comportamenti che ti fanno capire se il cane ti ama

Il cane è il migliore amico dell'uomo. Egli ama spropositatamente il suo padrone e per lui è disposto a sacrificare anche la propria vita. E questo senza chiedere nulla in cambio. Il cane manifesta il suo affetto in tantissimi modi diversi. In questa...
Cani

Come insegnare al cane a non mordere

I cani per istinto ma soprattutto se si sentono in pericolo, tendono a mordere, ma tuttavia è importante sapere che c'è la possibilità per noi padroni di insegnarli a non farlo. Tutto ciò richiede però un addestramento specifico che va fatto quando...
Cani

Come scegliere un cane per un anziano

Molte volte gli anziani soffrono di solitudine e di mancanza di ''affetto'' o attenzioni. Un perfetto compagno di compagnia è il ''miglior amico dell'uomo'', ciò è il cane. Con i tempi di oggi e i ritmi frenetici, i figli, i nipoti o i parenti non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.