Come portare una tartaruga dal veterinario

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La tartaruga è un animale sempre più comune nelle case delle persone, dato che non è molto costoso, non sporca ed è molto simpatico. Anche essendo molto forte di costituzione, trasportare questo animale per portarlo dal veterinario potrebbe portargli traumi e complicazioni. Con le giuste precauzioni, un minimo di preparazione e di pianificazione, è possibile riuscire a farlo senza problemi. L'obiettivo di questa guida è, pertanto, quello di spiegare come fare a trasportare al meglio la vostra tartaruga dal veterinario o in qualsiasi altro posto che richieda un viaggio in macchina, senza che l'animale abbia nessun tipo di problema. Iniziamo!

27

Occorrente

  • Scatola di cartone
  • Fogli di giornale
  • Scatola di polistirolo
37

Utilizzare una scatolina.

Per prima cosa, acquistate o create da voi una scatolina in cui inserire la tartaruga con tanto di coperchio con fori, in modo tale che quest'ultima non possa uscire ma che, allo stesso tempo, abbia ossigeno a sufficienza. Nel fondo della scatola inserite del materiale soffice, dato che le unghie della tartaruga sono abituate alla terra e, pertanto, a contatto con una superficie troppo dura potrebbero rompersi. Per quanto riguarda le dimensioni della scatola è bene che siano adeguatamente proporzionate a quelle dell'animale. La tartaruga deve avere un po' di spazio per muoversi, ma non troppo. In ogni caso, la cosa che più conta in questo caso non è l'ampia libertà di cui deve godere l'animale, quanto più il fatto di sentirsi al sicuro.

47

Considerare le temperature.

Bisogna fare molta attenzione alla temperatura all'interno della propria auto: innanzitutto, c'è bisogno che non sia troppo calda e che soprattutto non ci siano troppi salti di temperatura (la migliore soluzione è una temperatura a grado ambiente e che sia costante). Nel caso di tragitti più lunghi e nel caso di una tartaruga malata, può essere utile munirsi di un termometro, da porre all'interno del trasportino, al fine di monitorare la temperatura.

Continua la lettura
57

Controllare lo stato di salute della tartaruga.

Nei viaggi più lunghi possiamo decidere di effettuare una pausa, per controllare lo stato di salute della tartaruga ed eventualmente fornirgli dell'acqua da bere. Evitiamo inoltre di somministrare del cibo alla tartaruga, nelle ore che precedono lo spostamento. Questo serve ad evitare che sporchi la scatola e che abbia problemi. Seguendo questi accorgimenti è possibile portare la propria tartaruga dal veterinario senza causare nessun tipo di stress o problema. Con questo la guida è terminata. Spero di essere stato più chiaro possibile e, mi raccomando, fate sempre attenzione al vostro piccolo compagno!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso di una tartaruga malata è sempre meglio chiedere il parere del proprio veterinario prima di affrontare uno spostamento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il criceto dal veterinario

Se abbiamo appena deciso di allevare un criceto, è importante sapere che si tratta di un animaletto molto cagionevole di salute, per cui è necessario periodicamente curarlo e soprattutto affidarsi ad un veterinario. Nello specifico ci sono almeno 5...
Cura dell'Animale

Come fare il bagno a una tartaruga

Se abbiamo una tartaruga, pur consapevoli che si tratta di un esemplare autonomo, che non richiede quindi particolari interventi, se non la periodica somministrazione di cibo e di acqua, è importante sapere che quest'ultima, va comunque utilizzata per...
Cura dell'Animale

Regole da rispettare per garantire un buon letargo alla tartaruga

Le tartarughe sono degli esseri viventi che vanno in letargo ogni anno, ed in determinati periodi a seconda del luogo e del clima in cui vivono. Se dunque in casa abbiamo uno di questi esemplari, è importante consentirgli di andare in letargo, seguendo...
Cura dell'Animale

Come pulire il guscio di una tartaruga d'acqua

Possedere un animale domestico è una fortuna che comporta, però, diversi obblighi. Gli animali, infatti, vanno curati e coccolati, soprattutto se si sceglie di adottarli e di farli vivere in casa con noi. Uno tra gli animali domestici più diffusi è...
Cura dell'Animale

5 regole d'oro per la cura di una tartaruga

Se abbiamo appena acquistato una tartaruga ed intendiamo allevarla, magari per tentare anche in futuro la riproduzione, è importante curarla e rispettare delle regole che seppur semplici, si rivelano importanti ai fini della sua sopravvivenza. A tale...
Cura dell'Animale

Come portare in vacanza il vostro cucciolo

Tutti gli amanti degli animali si trovano dinanzi un problema ogni volta che si prospetta una vacanza: come fare con il proprio cucciolo? È un bel problema, dato che non si può certo abbandonare o trascurare il proprio animale. Molti optano per affidarlo...
Cura dell'Animale

Come comportarsi durante il letargo delle tartarughe

Le tartarughe, seguendo l'esempio di altri animali che vivono in ambienti temperati, durante la stagione invernale devono ritirarsi in letargo per non rischiare di avere, successivamente, problemi legati al metabolismo. Con l'arrivo della primavera riprenderanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.