Come portare una tartaruga dal veterinario

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La tartaruga è un animale sempre più comune nelle case delle persone, dato che non è molto costoso, non sporca ed è molto simpatico. Anche essendo molto forte di costituzione, trasportare questo animale per portarlo dal veterinario potrebbe portargli traumi e complicazioni. Con le giuste precauzioni, un minimo di preparazione e di pianificazione, è possibile riuscire a farlo senza problemi. L'obiettivo di questa guida è, pertanto, quello di spiegare come fare a trasportare al meglio la vostra tartaruga dal veterinario o in qualsiasi altro posto che richieda un viaggio in macchina, senza che l'animale abbia nessun tipo di problema. Iniziamo!

27

Occorrente

  • Scatola di cartone
  • Fogli di giornale
  • Scatola di polistirolo
37

Utilizzare una scatolina.

Per prima cosa, acquistate o create da voi una scatolina in cui inserire la tartaruga con tanto di coperchio con fori, in modo tale che quest'ultima non possa uscire ma che, allo stesso tempo, abbia ossigeno a sufficienza. Nel fondo della scatola inserite del materiale soffice, dato che le unghie della tartaruga sono abituate alla terra e, pertanto, a contatto con una superficie troppo dura potrebbero rompersi. Per quanto riguarda le dimensioni della scatola è bene che siano adeguatamente proporzionate a quelle dell'animale. La tartaruga deve avere un po' di spazio per muoversi, ma non troppo. In ogni caso, la cosa che più conta in questo caso non è l'ampia libertà di cui deve godere l'animale, quanto più il fatto di sentirsi al sicuro.

47

Considerare le temperature.

Bisogna fare molta attenzione alla temperatura all'interno della propria auto: innanzitutto, c'è bisogno che non sia troppo calda e che soprattutto non ci siano troppi salti di temperatura (la migliore soluzione è una temperatura a grado ambiente e che sia costante). Nel caso di tragitti più lunghi e nel caso di una tartaruga malata, può essere utile munirsi di un termometro, da porre all'interno del trasportino, al fine di monitorare la temperatura.

Continua la lettura
57

Controllare lo stato di salute della tartaruga.

Nei viaggi più lunghi possiamo decidere di effettuare una pausa, per controllare lo stato di salute della tartaruga ed eventualmente fornirgli dell'acqua da bere. Evitiamo inoltre di somministrare del cibo alla tartaruga, nelle ore che precedono lo spostamento. Questo serve ad evitare che sporchi la scatola e che abbia problemi. Seguendo questi accorgimenti è possibile portare la propria tartaruga dal veterinario senza causare nessun tipo di stress o problema. Con questo la guida è terminata. Spero di essere stato più chiaro possibile e, mi raccomando, fate sempre attenzione al vostro piccolo compagno!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso di una tartaruga malata è sempre meglio chiedere il parere del proprio veterinario prima di affrontare uno spostamento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come prendersi cura di una tartaruga di terra

Le tartarughe sono diffuse in tutto il mondo, limitatamente alle zone calde o temperate. Quella più comune in Italia è la tartaruga di Herman, lunga sino a 30 cm e pesante anche 2 Kg, caratterizzata dal carapace molto convesso. Al contrario di quanto...
Volatili

Cosa fare se si trova una tartaruga

La tartaruga, essendo una specie in via di estinzione, ha ricevuto dal nostro ordinamento normativo una protezione più accentuata rispetto a quella che viene solitamente garantita alla maggior parte delle specie animali. Ed è per questo che, qualora...
Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare tartarughe

Le tartarughe sono animali molto affascinanti e dall'aspetto preistorico. In effetti le tartarughe sono un po' preistoriche, ed hanno la straordinaria capacità di vivere per molti e molti anni, diventando centenarie. Si tratta dunque di un animale longevo,...
Rettili e Anfibi

5 alimenti da non dare alla tartaruga d'acqua

Chi possiede una tartaruga d'acqua sicuramente saprà abbastanza bene quali sono gli alimenti adatti. Per farle crescere in forma e in ottima salute dobbiamo stare ben attenti a cosa somministriamo alle nostre piccole amiche. In questa guida vediamo quindi...
Cura dell'Animale

Regole da rispettare per garantire un buon letargo alla tartaruga

Le tartarughe sono degli esseri viventi che vanno in letargo ogni anno, ed in determinati periodi a seconda del luogo e del clima in cui vivono. Se dunque in casa abbiamo uno di questi esemplari, è importante consentirgli di andare in letargo, seguendo...
Rettili e Anfibi

Come controllare la crescita delle tartarughe terrestri

Per rendere il giardino più vivace, molti preferiscono allevare degli animali. Se i più diffusi sono sicuramente cani e gatti, c'è comunque una minoranza che preferisce degli animali più originali. È il caso della tartaruga terrestre. Questi animali...
Rettili e Anfibi

Tutto sulle tartarughe d'acqua

Allevare un animale non è un'operazione facile o banale. Questo perché quando si decide di allevare un animale bisogna conoscere le sue abitudini, lo stile di vita e l'habitat adatto. Questi sono tutti fattori fondamentali per permettere all'animale...
Rettili e Anfibi

Come maneggiare e trasportare una tartaruga

Tante persone hanno in casa un piccolo animale da compagnia e ciò le rende generalmente più felici e meno stressate. Gli animali maggiormente presenti in casa sono cani, gatti, criceti, conigli ed a volte anche le tartarughe. Ogni animale ha le sue...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.