Come prendere in braccio un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chiunque abbia in casa un gatto sa quanto essi siano sfuggenti: quando vogliamo fare una fotografia con loro fanno di tutto per correre da ogni parte e nel momento dello scatto si trovano sempre nelle pose più improbabili! Però sappiamo anche quanto affetto possono dare, con il loro modo così pacato, raffinato ed elegante di dimostrare immenso amore! Che sia per fare una foto o per metterlo nel trasportino perché in visita dal veterinario, potrebbe capitarci di dover "afferrare" il nostro gatto prendendolo in braccio. Questa operazione va fatta seguendo alcune regole per non far male all'animale. Ecco una breve guida su come prendere in braccio un gatto correttamente. Buona lettura.

26

Occorrente

  • Delicatezza
36

Agire con delicatezza

Se dobbiamo prendere in braccio un gatto, proviamo ad agire come la sua mamma. Con una mano afferriamo la sua collottola e mettiamo l'altra sotto al suo ventre, per tenerlo fermo e saldo. Ricordiamo sempre di agire con delicatezza perché i gattini piccoli sono ancora molto fragili. Evitiamo inoltre di toccare i mici appena nati, poiché potrebbe dar fastidio alla loro mamma. Diverso è invece il discorso se dobbiamo prendere in braccio un gatto adulto. Per farlo un modo ideale è quello di mettere una mano sotto le sue zampe anteriori e l'altra sotto le zampe posteriori dell'animale. Possiamo vedere un esempio nella foto qui accanto.

46

Gatti adulti e gattini

Un'altra cosa da ricordare nel prendere in braccio un gatto è che occorre fare un distinguo tra gatti adulti e gattini. Infatti il modo di prenderli in braccio è differente. Se possiamo pensare che prendere in braccio un gattino di pochi mesi sia più semplice, ci sbagliamo di grosso poiché essi sono i più dinamici, pieni di energia e sempre in movimento. Per prendere in braccio un gattino dobbiamo agire come farebbe la sua mamma. "Mamma gatta" infatti, per educare i suoi piccoli o semplicemente toglierli da una situazione di potenziale pericolo, prende i gattini dalla collottola facendolo direttamente con la sua bocca.

Continua la lettura
56

Come coccolarlo un po'

Possiamo cullarlo oppure avvicinarlo a noi per scattare una foto o coccolarlo un po', ma accertiamoci sempre che anche lui ne abbia voglia. Cerchiamo di non strattonare il gatto e soprattutto di non capovolgerlo: i gatti non amano stare a testa in giù. Ricordiamo inoltre di accompagnarlo con delicatezza quando vorrà scendere. Sempre con due mani, portiamolo verso il pavimento come possiamo vedere nella foto qui accanto. Con queste piccole accortezze prendere in braccio un gatto sarà un gioco da ragazzi... Se riusciremo a "catturarlo"!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate sempre molta delicatezza
  • Non abbiate fretta di prendere in braccio un randagio: i gatti hanno bisogno di molto tempo per concedere la loro fiducia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 cose da sapere prima di prendere un gatto

Adottare un amico a 4 zampe non è solo un modo per garantirci compagnia e amore incondizionato. È anche (e soprattutto) un serio impegno nei confronti di un essere vivente. Prima di prendere un cane o un gatto dovremmo sempre essere consapevoli di ciò...
Gatti

Come abituare un gatto al trasportino

Qualunque sia la motivazione del viaggio è bene evitare di tenere in braccio uno spaventatissimo gatto: meglio ricorrere all'utilizzo di un trasportino, che è possibile acquistare in un qualsiasi negozio per animali o in un centro commerciale. Ecco...
Gatti

Come misurare la temperatura di un gatto

I nostri animali domestici, specie con l'arrivo della stagione fredda, vengono attaccati da virus o patologie che irrimediabilmente innalzano la loro temperatura corporea. Da qui nasce l'esigenza di dover effettuare la misurazione di tale temperatura...
Gatti

10 consigli per un gatto stressato

Devi sapere prima di tutto che puoi riconoscere se il tuo gatto è stressato da vari sintomi, come quando ad esempio perde l'appetito oppure fa i bisogni al di fuori della propria lettiera. Inoltre, un gatto può essere stressato quando tende ad essere...
Gatti

Come fare accettare al gatto un nuovo cucciolo

Il gatto è uno degli animali cosiddetti "da affezione" più diffusi nelle case degli italiani. Rispetto al cane, il gatto è sicuramente più indipendente ed è in grado di vivere tranquillamente anche all'interno di un appartamento, senza avere l'assoluta...
Gatti

10 ragioni per vivere con un gatto

Chi scegli di vivere con un gatto lo fa per amore verso questo animale. Il legame che si instaura tra con il proprio micio è qualcosa di speciale, spesso paragonabile a quello che si instaura con il proprio partner. Uno dei motivi che ci spingono a prendere...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta di uscire

Il gatto è un animale dal carattere affascinante con una forte tendenza all'indipendenza, l'autonomia e la libertà. Per questo è molto facile che il gatto, pur se abituato ad essere un gatto domestico, desideri spesso uscire per esplorare l'ambiente...
Gatti

Come pulire le orecchie al gatto

Adottare un animale, come sappiamo, porta nella casa sempre molta allegria e compagnia. Naturalmente prima di decidere di adottarne uno, è necessario essere assolutamente sicuri di potergli sempre garantire una corretta alimentazione, tutte quante le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.