Come prendersi cura delle cocorite ondulate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Chiamato anche parrocchetto australiano o più semplicemente 'cocorita', il parrocchetto ondulato è un uccello originario dell'Australia ed è presente in cattività in moltissime zone del globo. Solitamente non sopravvive in natura al di fuori del proprio habitat; si tratta di un uccello avente una possibilità di vita che varia fra gli otto e i dieci anni (in cattività), cifra che si dimezza in natura. Nello specifico, le cocorite ondulate non hanno bisogno di particolari accorgimenti, sono uccelli che ben si adattano alla vita domestica, non sono dispendiosi da mantenere e in poco tempo possono anche imparare a ripetere qualche parola. Con i seguenti passi intendo fornire delle istruzioni su come prendersi cura di questi famosi ed esotici volatili.

27

Occorrente

  • Gabbia per uccelli
  • Vaschetta d'acqua
  • Ciotolina per il mangime
37

Le cocorite hanno bisogno di gabbie preferibilmente più larghe che alte poiché hanno un tipo di volo orizzontale e non verticale come altri uccelli. La gabbia in ogni caso dev'essere abbastanza grande da permettere come minimo il dispiegamento delle ali, e questa è una regola generale che si deve sempre rispettare. Evitate di riempire la gabbia di giocattoli o trampoli, scegliete piuttosto di lasciare più spazio libero.

47

Le cocorite producono una notevole quantità di escrementi, e nonostante questo gli piace molto tenersi pulite: per questo è fondamentale munire la gabbia di una vaschetta d'acqua dove possano bagnarsi e sciacquarsi nelle ore calde. Sono uccelli che si adattano a temperature comprese fra i venti e venticinque gradi centigradi, non sopportano il freddo, perciò evitate di lasciarle accanto a finestre aperte la notte. Per contro, non è bene nemmeno lasciare la cocorita alla luce del sole diretta per troppo tempo. Opta per una vaschetta che abbia pressapoco le dimensioni del volatile, ma non riempirla troppo: il fondo della gabbia potrebbe facilmente allagarsi e quindi costringerti a pulirla continuamente.

Continua la lettura
57

Per quanto riguarda il trespolo, invece, è preferibile acquistarne uno di eucalipto, un legno perfetto per la delicata presa delle zampe del cocorita. Anche altri tipi di legni sono adatti, ma evitate quello di quercia. I giocattoli, invece, sono apprezzati e usati, ma evitate anche in questo caso di riempire troppo spazio all'interno della gabbia.

67

La dieta è costituita da semi, frutta e verdura fresca. Evitate un'alimentazione monotona: cercate invece di diversificarla il più possibile, ma attenzione a certi alimenti che le cocorite non tollerano, come caffè, avocado o alcool. Inoltre è fondamentale che abbiano sempre dell'acqua nella ciotola: le cocorite sono famosi per il loro notevole consumo di acqua.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete dare un compagno/a, potete fargli condividere la gabbia, ma è necessario cambiarla se vi sono più di tre volatili

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come prendersi cura di uno Shiba - inu

Lo shiba- inu è un cane giapponese dal carattere molto docile che si affeziona molto facilmente e che tiene tantissima compagnia. Ma è anche un cane che sa difendere il suo padrone. In più è un ottimo cane da caccia. Shiba-Inu vuol dire letteralmente...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un gatto siamese

Se vogliamo occuparci di un gatto, dobbiamo tenere conto del fatto che un animale domestico ha bisogno di molte attenzioni e cure giornaliere. I gatti sono una buona alternativa ai cani. Si tratta di animali abbastanza indipendenti, anche se bisogna occuparsene...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un criceto russo

I criceti appartengono alla famiglia dei Cricetidi, che comprende più di 500 specie. Alcune di queste hanno caratteristiche idonee all'allevamento domestico. Tra quelle più comuni, ricordiamo soprattutto il criceto russo, siberiano e siriano. Si tratta...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio nano d'angora

Il coniglio nano d'Angora, essendo un animale da compagnia particolarmente delicato, necessita di non poche attenzioni da parte del proprio padrone. Per questo motivo, infatti, è difficile trovare tale animale allo stato brado. Una delle caratteristiche...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura dei denti del gatto

I gatti sono animali domestici docili e molto simpatici, sempre alla ricerca di giochi e capaci di instaurare un rapporto profondo con il proprio padrone. Ma è molto importante anche per questi simpatici quadrupedi, avere una igiene dentale sana che...
Cura dell'Animale

Consigli per prendersi cura di un canarino

Il canarino è uno degli animali domestici più diffusi. È molto amato per il suo canto melodico e per il piumaggio dal colore vivace. Sebbene sia un uccello da compagnia facile da mantenere, se decidete di acquistarne uno dovete tenere presente che...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio disabile

La disabilità rappresenta una ricchezza e non un ostacolo per quegli animali che, di fronte alla malattia, mostrano grande dignità, spirito di adattamento e amore per la vita. Un coniglio disabile non è necessariamente infelice, affronta le difficoltà...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio anziano

Molte persone decidono di adottare un animale come proprio compagno, da tenere in casa e crescere. Diventano quindi parte integrante della famiglia e continuano a vivere con noi per molti anni, soprattutto se li curiamo come si deve. Gli animali da compagnia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.