Come prendersi cura di tartarughe in miniatura

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Avere un animale in casa è il sogno di tutti i bambini, ma spesso non dei genitori. Un animale richiede cure e attenzioni, nonchè dispendio di denaro. Tuttavia spesso ci si dimentica che non solo cani e gatti sono animali domestici. Negli ultimi anni si è diffusa la pratica di tenere in casa anche altri simpatici animaletti, come conigli e tartarughe. In questa guida vedremo come prendersi cura di tartarughe in miniatura!

24

Le tipologie

La prima cosa da sapere è che esistono tartarughe di acqua e di terra. Per quanto riguarda le prime, quelle marine sono generalmente protette in quanto in via d'estinzione, ed inoltre non possono sopravvivere in acqua dolce, quindi non è permesso tenerle in casa. Quelle palustri, invece, si trovano in commercio, in particolare la tartaruga americana, la più comune. Solitamente le tartarughe americane vengono vendute quando sono ancora molto piccole, per questo i primi tempi lo spazio necessario per ospitarle può anche essere ridotto. All'interno dei negozi per animali è possibile ammirarle in vaschette d'acqua, con delle rocce sulle quali posarsi quando sono stanche. Tuttavia dopo pochi anni raggiungono dimensioni notevoli: è necessario quindi maggiore spazio e maggiori quantità d'acqua. Per quanto riguarda la loro alimentazione, esse si nutrono prevalentemente di gamberetti, facilmente reperibili nei negozi di animali.

34

Tartarughe di terra

Le tartarughe di terra, invece, sono quasi tutte protette ed è possibile detenerle e allevarle solo con speciali autorizzazioni. Prendersi cura di loro è sicuramente più impegnativo per la necessità di spazio. Se non disponete infatti di un piccolo giardino ben recintato in cui non possono entrare cani o gatti, il consiglio è quello di dotarvi di una teca di grandi dimensioni. Al suo interno vi dovrà essere una parte riparata, dove la tartaruga potrà ritirarsi per il letargo durante la stagione invernale. Per quanto riguarda il nutrimento, questo è molto diverso da quello delle tartarughe palustri. Le tartarughe di terra, infatti, mangiano principalmente frutta: anche gli avanzi vanno bene o, in alternativa, sono ghiotte di preparati che contengono cereali e carne.

Continua la lettura
44

I consigli

Questi sono i consigli pratici per prendersi cura di questi simpatici animaletti, tuttavia il consiglio più importante è questo: ricordate che gli animali non sono dei giocattoli! Non spendete molti soldi nell'acquisto di animali, teche e mangimi se non avete l'assoluta certezza di potervi occupare dei vostri piccoli amici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come allevare una tartaruga di terra in giardino

Allevare le tartarughe di terra è davvero facile con le giuste informazioni e mantenimento corretto. Il giardino è il luogo più adatto per loro, più a contatto con quello che è il loro habitat naturale. Basta avere pochi semplici accorgimenti e riuscirete...
Rettili e Anfibi

Come assistere le tartarughe durante e dopo la nascita

Quando un animale viene alla luce esiste sempre un pericolo non soltanto per il cucciolo, ma anche per la madre che lo da al mondo. Nel seguente breve articolo vediamo insieme come bisogna assistere le tartarughe durante e dopo la nascita. Scopriremo...
Rettili e Anfibi

Come costruire un acquaterrario per tartarughe

Uno dei motivi principali che spingono una persona ad adottare una tartaruga è senza dubbio il poco impegno che richiede la cura giornaliera delle tartarughe d'acqua dolce. Infatti in estate è sufficiente dare loro da mangiare una volta al giorno e...
Rettili e Anfibi

Come accudire una tartaruga d'acqua dolce

La tartaruga d'acqua dolce è un animale simpatico e tenero da tenere. Spesso però, vedendo le tartarughe in un negozio d'animali, si è tentati d'acquistarne una, spesso senza conoscere le caratteristiche e le esigenze di questo particolare e delicato...
Rettili e Anfibi

Tutto sulle tartarughe d'acqua

Allevare un animale non è un'operazione facile o banale. Questo perché quando si decide di allevare un animale bisogna conoscere le sue abitudini, lo stile di vita e l'habitat adatto. Questi sono tutti fattori fondamentali per permettere all'animale...
Rettili e Anfibi

Tartarughe di terra: 5 cose utili da sapere

Le tartarughe di terra, o tartarughe di Hermann (Testudo Hermanni) sono dei rettili della famiglia delle testuggini. Sono animali molto intelligenti e molto longevi che non superano i 25 cm di grandezza in età adulta. Ma cosa si può sapere di questi...
Cura dell'Animale

Come comportarsi durante il letargo delle tartarughe

Le tartarughe, seguendo l'esempio di altri animali che vivono in ambienti temperati, durante la stagione invernale devono ritirarsi in letargo per non rischiare di avere, successivamente, problemi legati al metabolismo. Con l'arrivo della primavera riprenderanno...
Rettili e Anfibi

Come prendersi cura delle tartarughe di acqua dolce

Le tartarughe sono degli animali abbastanza belli e riescono in un certo senso anche ad essere affascinanti. Se si amano questi animali si possono comprare delle piccole tartarughe di acqua dolce. Se si decide di acquistare le tartarughe bisogna garantire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.