Come prendersi cura di un cane nella stagione invernale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se avete un cane ed intendete curarlo e coccolarlo nel migliore dei modi, è importante proteggerlo nella stagione invernale poiché le temperature basse e la forte umidità generata dalla pioggia, potrebbero arrecargli danni alla salute. Per massimizzare il risultato, ci sono alcune importanti precauzioni da prendere che se eseguite nel modo giusto possono evitare i suddetti inconvenienti. A tale proposito, ecco una guida su come prendersi cura di una cane nel periodo invernale.

24

Rivestire la cuccia all'interno

Se il cane trascorre le ore notturne all'aperto, è necessaria una cuccia adeguata. Quest'ultima oltre ad essere perfettamente impermeabilizzata all'esterno, deve nel contempo garantire calore e protezione da pioggia e vento. Rivestire le pareti interne con del polistirolo e poi ricoprirle con del legno compensato, è un ottimo modo per garantire un caldo giaciglio al cane. Un telone impermeabile e trasparente serve tra l'altro ad impedire spifferi di vento all'interno della cuccia, e nel contempo a garantire una buona visibilità al cane stesso.

34

Dotare il cane di un cappottino

Quando il cane si porta a passeggio oppure semplicemente per fargli espletare i suoi bisogni quotidiani specie di mattina presto e di sera tardi, è opportuno nella stagione invernale dotarlo di un cappottino specifico oppure di un impermeabile se la giornata è particolarmente piovosa. Quando si ritorna a casa se il cane dovesse presentare il pelo bagnato, bisogna asciugarlo con un panno ed eventualmente anche con un phon, in modo da evitare problemi di salute in una stagione decisamente ostile dal punto di vista climatico. A riguardo del cibo quello particolarmente calorico come ad esempio la carne rossa, è preferibile somministrargliela di tanto in tanto in alternativa alle classiche crocchette.

Continua la lettura
44

Evitare correnti d'aria al cane

Anche in casa il cane nella stagione invernale per godere sempre di buona salute, deve essere ben tutelato dal punto di vista fisico. Molto importante è dunque evitare che la sua cuccia interna venga posizionata in corrispondenza di finestre o di porte, in quanto le correnti d'aria potrebbero creargli problemi come ad esempio generare il cimurro, ovvero una sorta di raffreddamento tipico dei cani che spesso risulta fatale. Detto ciò, va sottolineato che se in casa abbiamo un camino oppure i termosifoni accesi ad alta temperatura prima di portare il cane fuori, è importante allontanarlo da queste sorgenti di calore in modo che l'impatto tra l'ambiente interno e quello esterno non sia eccessivo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come prendersi cura del cane in inverno

La stagione invernale, con il notevole abbassamento delle temperature e il clima rigido, provoca cambiamenti fisiologici nell' uomo ma anche negli animali domestici come cani e gatti, gli inseparabili amici che ci tengono compagnia tutto l' anno. Felix...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di uno Shiba - inu

Lo shiba- inu è un cane giapponese dal carattere molto docile che si affeziona molto facilmente e che tiene tantissima compagnia. Ma è anche un cane che sa difendere il suo padrone. In più è un ottimo cane da caccia. Shiba-Inu vuol dire letteralmente...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura dell'American Stefford Shield

In questo articolo vogliamo dare una mano ai nostri lettori e lettrici, che sono dei veri e propri amanti degli animali, a capire come poter prendersi cura dell'american stefford shield.Iniziamo subito con il dire che l' American Stefford Shield, anche...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un gatto siamese

Se vogliamo occuparci di un gatto, dobbiamo tenere conto del fatto che un animale domestico ha bisogno di molte attenzioni e cure giornaliere. I gatti sono una buona alternativa ai cani. Si tratta di animali abbastanza indipendenti, anche se bisogna occuparsene...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un criceto russo

I criceti appartengono alla famiglia dei Cricetidi, che comprende più di 500 specie. Alcune di queste hanno caratteristiche idonee all'allevamento domestico. Tra quelle più comuni, ricordiamo soprattutto il criceto russo, siberiano e siriano. Si tratta...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio nano d'angora

Il coniglio nano d'Angora, essendo un animale da compagnia particolarmente delicato, necessita di non poche attenzioni da parte del proprio padrone. Per questo motivo, infatti, è difficile trovare tale animale allo stato brado. Una delle caratteristiche...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura degli animali domestici

Chi di noi non ha mai desiderato avere un animale domestico e prendersene cura? Infatti, quasi tutti da bambini, ma anche da grandi, ne abbiamo desiderato uno e di sicuro i nostri genitori o parenti ci hanno accontentato. Avere un animale domestico comporta...
Cura dell'Animale

Cura del cane: l'igiene

Prendersi cura del cane non vuol dire solamente dargli da mangiare e da bere, ma significa tante altre cose. Fra queste un ruolo importante è quello dell'igiene, indispensabile non solo per il benessere e la salute di fido, ma anche per chi vive insieme...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.