Come prendersi cura di un gatto abbandonato

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La scelta di adottare un animale è un passo molto importante in quanto il cucciolo scelto entrerà a far parte della famiglia. Tra gli animali domestici più conosciuti vanno annoverati senza dubbio i cani e i gatti: questi ultimi spesso vengono abbandonati sin da piccoli perché le cucciolate sono spesso molto numerose. Non tutti i padroni riescono a gestire la situazione e a prendere la giusta decisione di prendersi cura di questi animaletti o magari di donarli a chi ha voglia di farlo. Chi sceglie di adottare un gatto, abbandonato o meno, deve sicuramente tenere presente alcune regole. Nella seguente guida vedremo proprio come prendersi cura di un gatto abbandonato.

26

Occorrente

  • Tanto amore
  • Latte
  • Cuccia al caldo
36

I gatti sono animali che vivono abbastanza a lungo, possono arrivare fino a quindici anni di vita, scegliere di adottare un gattino ci può dare la certezza di trovare un amico che ci accompagnerà per molto tempo. Non necessariamente il gatto deve essere adottato da cucciolo, anche quelli già grandi riusciranno ad adattarsi al nuovo ambiente in poco tempo, basta essere gentili ed affettuosi per avrete la gratitudine e la fiducia di un nuovo compagno che imparerà grazie al vostro aiuto ad abituarsi alla vita da animale domestico: utilizzo della lettiera, pranzi e cene controllati, un caldo posto per dormire e tante coccole garantite.

46

C'è anche il caso in cui vi troviate ad adottare un micio abbandonato, trovato per strada ad esempio, la prima cosa da fare è assicurarsi delle sue condizioni: tenetelo al caldo e dategli qualcosa da mangiare (acqua e latte se il gatto è piccolo, anche crocchette se il gatto è più adulto).
Portatelo quanto prima da un veterinario che saprà illustrarvi al meglio la sua situazione e saprà consigliarvi in merito a vaccinazioni da fare o accorgimenti da osservare per garantire un'ottima salute e quindi un futuro al vostro nuovo cucciolo.

Continua la lettura
56

Un cucciolo che è stato abbandonato ha bisogno di molte cure e di attenzioni poiché è possibile che sia stato vittima di violenze da parte dei suoi vecchi padroni o che abbia passato momenti duri per la strada. Dategli pertanto del tempo per abituarsi alla nuova vita e ad avere di nuovo fiducia in voi e in tutti gli esseri umani; i nostri piccoli amici hanno sentimenti e possono sentire e ricambiare la fiducia che noi riponiamo in loro. Dal vostro animale da compagnia potrete imparare molto, il suo amore incondizionato potrà infatti riscaldare un pochino la vostra vita. Siate pertanto dolci e amorevoli nei confronti del vostro piccolo gatto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi ad un veterinario che verificherà le condizioni del gattino abbandonato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come prendersi cura del pelo del gatto

In questo articolo vedremo oggi come prendersi cura del pelo del gatto. Esso è veramente molto importante, in quanto ha il compito di proteggere l'animale dall'umidità, dal freddo e dagli sbalzi della temperatura. Perciò, è fondamentale prendersi...
Gatti

Come prendersi cura di un gatto sordo

Gli animali domestici sono da sempre un'ottima compagnia per noi umani all'interno delle mura di casa; attualmente le abitazioni italiane sono popolate in maggior misura da cani e gatti di varie razze e taglie. Purtroppo molti felini, nonostante se ne...
Gatti

Prendersi cura di un gatto anziano

Dalla nascita fino ai primi 3 anni d'età, un gatto va incontro ad un'enorme serie di cambiamenti. Nel suo primo anno di vita, il felino completa il suo sviluppo ed è sessualmente pronto all'accoppiamento. A partire dal terzo fino al decimo anno, vive...
Gatti

Gatto abbandonato: come comportarsi

Forse non è una cosa che capita tutti i giorni, ma quando accade è un fatto che ci tocca nel profondo: l'abbandono di un animale. I gatti, in particolare, sono animali molto sensibili che hanno bisogno di affetto e calore. Per tale motivo, quando vediamo...
Gatti

Come prendersi cura dei gatti a pelo lungo

Al giorno d'oggi il gatto è un tipico animale domestico, non più adoperato per la caccia ai topi, e ne esistono varie tipologie, ad esempio a pelo lungo. Il gatto a pelo lungo è sicuramente maestoso e bellissimo, ma difficile da gestire e curare. Naturalmente...
Gatti

Come prendersi cura di un Thai

Questo gatto dall'aspetto nobile e raffinato è in realtà un grande giocherellone che può stabilire buoni legami sia con i grandi che con i piccini. Spesso bisogna fare attenzione ad alcuni accorgimenti per prendercene cura al meglio. Vediamo allora...
Gatti

Come prendersi cura di un Ocicat

I gatti, come i cani, sono gli animali più amati dalle persone, e non è insolito trovare persone che li curano in maniera maniacale tanto da considerarli come parte integrante della propria famiglia. Ma affinché il proprio gatto abbia vita lunga è...
Gatti

Come prendersi cura di un maine coon

Il Maine Coon è un gatto estremamente affascinante capace di colpire grandi e piccini sia per il suo aspetto maestoso che per il suo carattere riflessivo ma allo stesso tempo giocoso. Nonostante il lungo pelo e le grandi dimensioni possano far pensare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.