Come prendersi cura di uno scoiattolo Tamia

Tramite: O2O 01/10/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sempre più spesso lo scoiattolo tamia, viene venduto come animale domestico, ma purtroppo in pochi sanno veramente come prendersene cura. Gli scoiattoli tamia, non sono del tutto animali addomesticabili, quindi non potranno essere facilmente liberati dalla loro gabbia. Si potrà comunque creare un rapporto di fiducia con loro.
Diamo adesso inizio a questa guida su come prendersi cura di uno scoiattolo Tamia. Instaurare un rapporto di fiducia con un cucciolo di scoiattolo è veramente molto difficile, ma con i passi che seguono riuscirete ad avere un rapporto felice con il cucciolo.

26

Occorrente

  • Gabbia completa per scoiattoli.
36

Conoscere bene l'età dello scoiattolo

Un adulto sarà molto meno propenso a creare un legame. Insieme allo scoiattolo dovrete acquistare una gabbia. Non può essere una gabbia piccola come quella per i criceti, perché, questi scoiattoli sono animali arboricoli e quindi molto attivi, ed hanno bisogno di spazio per muoversi. Quindi, come minimo vi servirà una gabbia alta 1 metro, non trascurate nemmeno la larghezza, adorano muoversi e correre. Una gabbia 80 x 50 x 100 cm può andare bene.

46

Utilizzare prodotti confezionati

In questo secondo passo tratteremo dell'alimentazione e della gabbia da utilizzare per il cucciolo di scoiattolo. L'alimentazione è veramente molto importante, soprattutto se si tratta di un cucciolo di scoiattolo, infatti quando sono cuccioli bisogna prestare ancora più attenzione in quanto hanno un'alimentazione più delicata. Per quanto riguarda l'alimentazione, è preferibile utilizzare prodotti confezionati, studiati appositamente per l'alimentazione di questo animale. Lasciate sempre nella gabbia un po' di nocciole, permetteranno al vostro amico di limarsi i denti. Non dimenticare di dargli della frutta, soprattutto pezzi di mela, e in stagione anche uva. Il cibo va messo nella gabbia in gran di quantità, perché è un animale che tende a fare scorta per il periodo di letargo. Per l'acqua, utilizzate un beverino che sarà fissato alla gabbia. Evitate di mettergli l'acqua in una ciotola perché tende a sporcarla. La pulizia della gabbia va fatta circa ogni tre giorni, ma dipende ovviamente da quanto la sporca. Sciacquate bene il fondo di plastica e poi riempilo di nuovo con sabbia o trucioli. L'acqua invece cambiatela ogni giorno, è importante che sia sempre fresca.

Continua la lettura
56

Pulire la gabbia ogni tre giorni

Per renderlo ancora più felice mettete la gabbia in un luogo illuminato, magari vicino ad una finestra. Evitate di lasciare la gabbia sul pavimento, perché potrebbe sentirsi spaesato così in basso. Lo scoiattolo tamia da ottobre circa, fino ad aprile, entra in letargo. Se lo tenete fuori entrerà in un normale letargo e dormirà tutto l'inverno. Se invece lo tenete in casa questo processo sarà ridotto, e si sveglierà un paio di volte alla settimana. Non bisogna disturbarlo quando è in letargo, potrebbe essere un trauma. Siamo giunti ormai a questo terzo ed ultimo passo della guida.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate, non è un gioco, è un animale molto sensibile che non può essere dimenticato o liberato. Prendetevi cura del vostro piccolo amico.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Scoiattolo come animale domestico: alcuni consigli

Lo scoiattolo è uno dei pochissimi roditori di cui l'uomo si sia fatto amico: nonostante qualche inconveniente sgradevole può, infatti, essere tenuto come simpatico ospite nelle case. Se siete orientati all'adozione di uno scoiattolino, dovete solo...
Animali da Compagnia

Come prendersi cura di un coniglio nano

Fino a qualche anno fa, gli unici animali domestici che l'essere umano decideva di ospitare in casa propria erano solo il cane ed il gatto. Oggi, invece, vanno molto di moda i cosiddetti animali da compagnia, che vengono sistemati in delle gabbie progettate...
Animali da Compagnia

Come catturare uno scoiattolo

Scoiattoli sono divertenti da guardare in natura. Il modo in cui si muovono a terra e la velocità con cui si arrampicano su un albero è uno spettacolo molto raro da vedere. Naturalmente, tutto questo divertimento finisce nel momento in cui questi piccoli...
Animali da Compagnia

Coniglio nano ariete: cura e alimentazione

Negli ultimi anni, il coniglio nato si è affiancato con grande successo al gatto e al cane come animale da compagnia, perché suscita simpatia, è morbido e piuttosto buffo. I conigli nani, oltre che in appositi allevamenti, possono essere acquistati...
Animali da Compagnia

Come fare il bagno al porcellino d'india

Gli animali necessitano di cure, cibo, amore e pulizia, qualsiasi specie animale decidiate di allevare in casa dovrete anche considerare che sarà necessario prendersi cura della bestiola, nel miglior modo possibile. Alcune persone amano animali piccoli...
Animali da Compagnia

Cincillà: come tenerlo in casa

Il cincillà è un grazioso animaletto diventato ormai di moda che si può tenere anche in casa che ha tuttavia bisogno di particolari cure, indispensabili per farlo sopravvivere. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi daremo degli utili suggerimenti...
Animali da Compagnia

Come capire se il tuo canarino è felice

I canarini sono dei volatili originari delle isole Canarie, dalle quali deriva il loro nome. La forma selvatica ha un piumaggio quasi completamente verde, con striature grige ed una sfumatura gialla sul capo e sul dorso. I canarini rientrano nella categoria...
Animali da Compagnia

Come accudire una cavia

La cavia domestica o porcellino d'India fa parte della categoria dei roditori originaria del Sud America e vive mediamente 5-6 anni. Il suo corpo è tondeggiante, le sue zampe sono corte e la coda non è presente. Generalmente la timida cavia è un animale...