Come prenderti cura del criceto ammalato

Di: M. T.
Tramite: O2O 16/10/2019
Difficoltà: media
18
Introduzione

Nessuno di noi vorrebbe mai che il proprio animale domestico affronti un periodo di malessere. Purtroppo però, questo può accadere, quindi è buona norma essere pronti a questa evenienza, sapendo in anticipo già cosa fare. In questa guida ci occuperemo dei criceti, roditore piccolo ma molto amato, grazie anche alla diffusione televisiva di qualche anno fa del criceto Hamtaro, che così ha fatto appassionare tanti giovani a questo animale. Le cose da fare non sono molto complicate, però, se svolte in tempi rapidi possono davvero fare la differenza per la salute del vostro amato criceto. Entriamo allora nel vivo, e vediamo come prenderti cura del criceto ammalato. Ricordiamo comunque che una regolare visita ad un veterinario specializzato in animali esotici è comunque la miglio soluzione e prevenzione per i più comuni malanni.

28

Monitorare i suoi comportamenti

Prima di tutto, è necessario conoscere a menadito le abitudini del tuo adorato criceto. Se noti dei comportamenti anomali, come potrebbe essere il periodo di sonno molto superiore alla norma, oppure la mancanza di appetito, o ancora la perdita dell'abitudine di sistemarsi il pelo e le zampine, questi comportamenti sono le prime avvisaglie di qualcosa che non va. Tuttavia, prendete questi comportamenti con le pinze, infatti un criceto anziano diventa più incline ad assumere tali abitudini, così come la più frequente perdita del pelo o la presenza di macchie. Per quanto riguarda l'alimentazione, l'osservazione delle feci è un buon indicatore. Se queste non si presentano longilinee, quasi come dei piccoli chicchi di riso, e sono addirittura liquide, significa che sta assumendo troppi vegetali. Al contrario, se sono troppo dure, l'opposto, ovvero che ne sta assumendo troppo poche.

38

Curare il raffreddore

Uno dei malanni più frequenti nel criceto è il raffreddore. Questo è facilmente individuabile. Il vostro pet presenterà il naso che cola, come in noi esseri umani, e sarà irritato. Un metodo pressoché infallibile è fargli assumere del fegato di merluzzo. Dato che forzare il criceto ad assumerlo non è cosa facile, anzi è proprio difficile così come si presenta il fegato di merluzzo, un ottimo stratagemma è quello di metterne un po' sopra ad un pezzetto di pane, così da renderlo più appetibile per il criceto. Ci vorrà un poco di tempo, ma il vostro criceto si riprenderà.

Continua la lettura
48

Curare il mal di denti

Questo tipo di inconveniente non è per nulla facile da capire, a meno di non controllare periodicamente la bocca del criceto. Una valida cura in questo caso è l'utilizzo di latte in polvere, da assumere regolarmente per un certo periodo. Perché i criceti abbiano denti sani, è importante che questi crescano bene, ma non diventino troppo lunghi. Mangiando cibo in semi, ad esempio, questi si limano limitandone così l'eccessiva crescita. Anche dei giochini che possano rodere possono aiutare lo scopo.

58

Monitorare le condizioni igieniche

Un inconveniente che potrebbe mettere a rischio la salute del tuo criceto è la condizione igienica della gabbietta. Se ad esempio il tuo criceto presenta la coda bagnata, e quindi anche l'ano, significa che la gabbietta non è sufficientemente pulita. Bisogna intervenire tempestivamente, questa condizione è pericolosissima, potrebbe essere addirittura fatale per il criceto! Oltre a pulire immediatamente la gabbia, si può procedere ad un trattamento antibiotico ad ampio spettro.

68

Curare la diarrea

Il tuo criceto potrebbe mostrare i tipici sintomi di diarrea. La prima cosa da fare in questo caso è smettere immediatamente l'assunzione di vegetali, o comunque ridurla al minimo per un periodo. La causa principale è da ricercarsi in un possibile blocco intestinale. Un valido rimedio è l'aggiunta alla dieta di erba medica come integratore alla dieta normale. Una volta debellata la diarrea, si può tornare a fornire dei vegetali, possibilmente reintegrandoli in modo graduale.

78

Curare la stitichezza

Sintomatologia simile ma allo stesso tempo molto diversa è la stitichezza. La causa principale è la mancanza di sufficiente acqua nella dieta del piccolo roditore. Anche la poca assunzione di vegetali può indurre stitichezza nel criceto. La soluzione quindi è presto intuibile: maggior assunzione di vegetali quali carote o frutta fresca di stagione, oltre alla maggior assunzione di acqua. A tal proposito, questa deve essere sempre presente e fresca, quindi una regolare reintegrazione di acqua fresca è quantomai necessaria.

88
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Portate regolarmente dal veterinario il vostro criceto a fare un checkup
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come prenderti cura del cane ammalato

I cani sono da considerare gli animali domestici per eccellenza. Infatti, il legame che si instaura con lui è davvero forte. Il cane per essere felice ha bisogno delle migliori cure ed attenzione. In questo modo non solo è sempre sano, ma è anche felice...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del coniglio ammalato

Il coniglio è un animale che appartiene alla famiglia dei leporidi. È molto diffuso sulla terra e vive sia nelle zone a clima caldo che freddissimo. Ma si possono trovare anche numerose specie nelle regioni italiane a clima temperato. Questo simpatico...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del porcellino d'India ammalato

Le persone che vogliono ospitare i porcellini d'India devono sapere che questi animali sono estremamente delicati. La possibilità che si ammalino sono piuttosto basse, ma ogni malattia può avere esiti infausti. Infatti, quando il porcellino d'India...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del gatto ammalato

Purtroppo le malattie che possono colpire un gatto sono tantissime e di varia natura. In quei momenti è fondamentale fargli pesare meno la malattia, anche a livello psicologico. Per fare ciò bisogna rispettare i suoi desideri e dedicargli più tempo....
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del tuo gatto appena sterilizzato

Oggi chi alleva gatti preferisce sterilizzarli sia per evitargli stress fisici e psicologici nei periodi dell'accoppiamento che per non correre il rischio di ritrovarsi poltrone, divani e letti imbrattati dal loro liquido seminale. Premesso ciò, va sottolineato...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un criceto russo

I criceti appartengono alla famiglia dei Cricetidi, che comprende più di 500 specie. Alcune di queste hanno caratteristiche idonee all'allevamento domestico. Tra quelle più comuni, ricordiamo soprattutto il criceto russo, siberiano e siriano. Si tratta...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del tuo cane appena sterilizzato

Se hai deciso di portare il tuo cane in una clinica veterinaria per sterilizzarlo, è importante che tu conosca precauzioni e rimedi da adottare nei giorni successivi all'intervento. Si tratta in pratica di controllare la ferita, ed apportare alcune modifiche...
Cura dell'Animale

5 consigli per la cura delle unghie del criceto

Sono molte le persone che, all'interno della propria abitazione, hanno una gabbietta contenente uno o più criceti. Si tratta di animali simpatici, giocosi e piuttosto facili da accudire. Devono comunque essere garantite le condizioni ideali per la sopravvivenza...