Come prenderti cura del furetto ammalato

Tramite: O2O 22/10/2019
Difficoltà: media
18
Introduzione

Fra i tanti animali che vivono con l'uomo c'è anche il furetto. Quest'ultimo è un piccolo mammifero intelligente, vivace e silenzioso. Questo carnivoro non ama stare solo e richiede molte attenzioni. Ma trascorre la maggior parte delle giornata a dormire. Per sistemare il furetto occorre una zona per il riposo, una cassetta per i bisogni e una gabbia ampia, provvista di un contenitore per bere a goccia. Il furetto è un animaletto delicato e necessita di molte cure. Il furetto è un carnivoro che necessita di ingerire soltanto alimenti animali. Questo perché non può metabolizzare i carboidrati, le fibre e le proteine di origine vegetale. Il cibo adatto al furetto sono le crocchette di ottima qualità. Ovviamente durante la sua vita può andare incontro a molte malattie, quindi è necessario intervenire. Nella seguente guida ti spiego come prenderti cura del furetto ammalato.

28
Occorrente
  • Gabbia per furetto grandi dimensione
  • Prodotto per la riduzione cattivo odore
  • Lettiera
  • Ciotola acqua
  • Fermenti lattici
  • Vitamine
  • Addensanti per le feci
  • Shampoo per furetti
  • Ciotolina per l'acqua
38

Controllare le abitudini

La prima cosa che devi fare è controllare le sue abitudini. Quindi se noti che ultimamente il tuo furetto ha cambiato alcuni comportamenti, controllalo accuratamente. Se ad esempio, dorme molto di più del dovuto, mangia poco o si isola, vuol dire che possibilmente ha qualche disturbo. Naturalmente non bisogna allarmarsi esageratamente e valutare anche alcuni aspetti, come quello dell'età. Infatti un furetto con l'avanzare degli anni comincia a mutare le sue abitudini. Un altro metodo per capire se il tuo furetto non sta bene, è quello di controllare le sue feci. Queste devono essere di colore marrone e devono avere una forma tubolare. Mentre se sono verdi e liquide, significa che il tuo furetto si è ammalato.

48

Monitorare le condizioni igieniche

Adesso devi monitorare le condizioni igieniche. Infatti una mancata igiene dell'ambiente in cui vive, può provocargli malattie e infezioni varie. Quindi armatevi di pazienza e pulite costantemente la sua gabbietta. Cambiate l'acqua e togliete gli escrementi, utilizzando dei guanti. Inoltre è importante controllargli spesso l'aspetto della pelle, le orecchie e gli occhi. Se la prima presenta tumefazioni o crosticine, portarlo subito dal veterinario, che ti indicherà come agire. Le orecchie non devono avere acari e peli, mentre gli occhi devono essere sempre puliti.

Continua la lettura
58

Curare l'influenza

Gli sbalzi di temperatura possono causare infezioni alle vie respiratorie e causare l'influenza al furetto. Quindi se la contrae è fondamentale curarla. Per prima cosa devi necessariamente portarlo dal suo veterinario. Il medico individuerà le cause, attraverso alcuni esami e lo aiuterà guarire. In questo caso il medico gli prescriverà delle medicine per uso animale. Invece per rafforzare le difese immunitarie ti consiglierà delle vitamine. Dopodiché è essenziale tenere il furetto al caldo (non eccessivo) e lontano dalle correnti.

68

Curare la diarrea

Un altro pericolo che può far ammalare il furetto è quello di avere la diarrea. Questa può essere causata da un batterio o un'infezione nell'intestino. La prima cosa che devi fare è quella di controllare le feci del tuo furetto. Se le feci sono di colore verde, significa che il ritmo del suo intestino è veloce e l'assimilazione del cibo è incompleta. Quindi occorre che ti consulti con il veterinario e cambi necessariamente la sua alimentazione. A questa verranno aggiunti degli antibiotici e dei fermenti lattici, da somministrare durante il giorno.

78
Guarda il video
88
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Quando è lasciato libero per casa deve essere sorvegliato costantemente, perché può andare incontro a molti pericoli
  • Consultare sempre il veterinario, evitando assolutamente le cure fai da te
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come prenderti cura del cane ammalato

I cani sono da considerare gli animali domestici per eccellenza. Infatti, il legame che si instaura con lui è davvero forte. Il cane per essere felice ha bisogno delle migliori cure ed attenzione. In questo modo non solo è sempre sano, ma è anche felice...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del coniglio ammalato

Il coniglio è un animale che appartiene alla famiglia dei leporidi. È molto diffuso sulla terra e vive sia nelle zone a clima caldo che freddissimo. Ma si possono trovare anche numerose specie nelle regioni italiane a clima temperato. Questo simpatico...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del porcellino d'India ammalato

Le persone che vogliono ospitare i porcellini d'India devono sapere che questi animali sono estremamente delicati. La possibilità che si ammalino sono piuttosto basse, ma ogni malattia può avere esiti infausti. Infatti, quando il porcellino d'India...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del gatto ammalato

Purtroppo le malattie che possono colpire un gatto sono tantissime e di varia natura. In quei momenti è fondamentale fargli pesare meno la malattia, anche a livello psicologico. Per fare ciò bisogna rispettare i suoi desideri e dedicargli più tempo....
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del tuo gatto appena sterilizzato

Oggi chi alleva gatti preferisce sterilizzarli sia per evitargli stress fisici e psicologici nei periodi dell'accoppiamento che per non correre il rischio di ritrovarsi poltrone, divani e letti imbrattati dal loro liquido seminale. Premesso ciò, va sottolineato...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del tuo cane appena sterilizzato

Se hai deciso di portare il tuo cane in una clinica veterinaria per sterilizzarlo, è importante che tu conosca precauzioni e rimedi da adottare nei giorni successivi all'intervento. Si tratta in pratica di controllare la ferita, ed apportare alcune modifiche...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un gatto raffreddato

Il gatto, in quanto felino, possiede una particolare tendenza a raffreddarsi. Gli aspetti di questa circostanza sono facilmente riconoscibili. Infatti il gatto si dimostra meno attivo, starnutisce, lacrima e cerca luoghi caldi. Generalmente si tratta...
Cura dell'Animale

Influenza canina: sintomi e cura

Anche se le due patologie hanno una eziopatogenesi ovviamente differente, numerosi sintomi dell'influenza canina sono simili a quelli dell'influenza umana. Chiaramente il malanno influenzale nel cane va curato in una maniera del tutto differente da...