Come preparare dei croccantini per gatti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il gatto è sicuramente un animale molto bello, affascinante, ed indiscutibile è anche l'affetto che questo animale può dare al suo padroncino. Necessita di particolari cure ed attenzioni, come per esempio il taglio delle unghie per evitare che si incarniscono, la spazzolatura del pelo nel caso abbia il pelo troppo lungo e, soprattutto una sana ed equilibrata alimentazione. Tuttavia in commercio esistono prodotti per la sua alimentazione quali per esempio scatolette e croccantini che spesso risultano essere molto costosi, delle volte anche poco sani e con una certa quantità di conservanti. In questa guida vedremo come preparare dei croccantini per gatti, nella maniera più naturale possibile.

26

Occorrente

  • 200g di farina 00
  • 200g di latte in polvere
  • 300g di pezzi di pollo senza ossa
  • 200g di farina di mais
  • 1 cucchiaio di lievito di birra
  • 1 uovo
  • 200g di brodo preparato con 1/2 dado da brodo
  • 1 cucchiao di olio di lino
36

Per prima cosa, dobbiamo immergere i pezzi di pollo in una grande pentola con dell'acqua fredda e, metterli sul fuoco a fiamma viva, lasciandoli bollire per almeno un oretta. Una volta ben cotti, togliamoli dal tegame e mettiamoli in un mixer, tritandoli fino ad ottenere una sorta di crema. Facciamo sciogliere mezzo dado in poca acqua e poi versiamolo in una ciotola con l'uovo e con l'olio di lino, mescolando tutti gli ingredienti alla perfezione, servendoci di una frusta da cucina. Poi, aggiungiamo la farina, il latte in polvere e il lievito, mescolando fino ad ottenere un impasto ben omogeneo e per nulla appiccicoso. Nel caso si presenti un po' appiccicoso, è opportuno aggiungere dell'altra farina.

46

Con l'impasto, realizziamo delle piccole palline, disponendole poi su una teglia rivestita di carta forno; importante è cercare di distanziare i croccantini almeno di due cm l'uno dall'altro, in questo modo non si appiccicheranno tra di loro durante la cottura. Possiamo anche appiattirli leggermente, schiacciandoli con il dorso di un cucchiaio per poi farli cuocere in forno preriscaldato alla temperatura di circa 180-200 gradi, per almeno una quindicina di minuti. A metà del processo di cottura dovremo girare i croccantini dall'altra parte utilizzando una forchetta, in questo modo li faremo cuocere correttamente da entrambi i lati.

Continua la lettura
56

Una volta cotti i croccantini, facciamoli raffreddare per 20 minuti e poi possiamo già servirli al nostro gatto. I croccantini che rimangono possono essere conservati nel freezer per almeno due settimane all'interno di un contenitore in plastica a chiusura ermetica. Sicuramente preparando i croccantini da soli, non solo saremo sicuri di dare al nostro gatto un prodotto il più genuino possibile, ma risparmieremo anche moltissimo denaro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta il cibo umido

Il gatto rappresenta un animale particolarmente goloso ed ama nutrirsi molto spesso con gli alimenti umidi, oltre a quelli secchi. Il cibo secco, tra cui i croccantini insaporiti, è assolutamente utile per una sana crescita del gatto. Tuttavia, il cibo...
Cani

Come creare un gioco per il cane

Il gioco è un'attività fondamentale per il nostro amico a quattro zampe visto che serve a mantenerlo in salute dal punto di vista fisico ma anche psicologico. Giocare col proprio cane non è un passatempo fine a se stesso ma serve a creare un legame...
Gatti

I cibi preferiti del gatto

Esattamente come le persone, anche i nostri carissimi amici a quattro zampe possono avere dei piatti preferiti. In particolare i gatti, talvolta, possono mostrarsi molto viziati e prediligere unicamente determinati tipi di cibo. L'alimentazione degli...
Cani

Alimentazione per cani: miti da sfatare

Oggigiorno conta molto l'affetto per un cane, rispetto alle persone. Questo perché l'animale è buono per natura, e si affeziona molto velocemente al padrone. L'animale da compagnia più diffuso nelle nostre case, è il cane. Il cane è molto intelligente...
Cani

Cosa fare se un cane anziano rifiuta il cibo

L'adozione di un animale porta con se tantissima gioia e, spesso e volentieri anche tanti dolori. Portare in casa un cucciolo implica che, per tutta la sua vita lo si dovrà accudire e crescere con tanto amore e tenerezza, stando sempre attenti ai suoi...
Cani

5 consigli per nutrire un cane adulto

Il cane che ci fa compagnia riempiendo la nostra vita con la sua presenza, è per molti di noi il migliore e fedele amico, un membro della nostra famiglia; e come tale viene trattato in casa. Ma relativamente alla sua alimentazione, è bene ricordare...
Gatti

Come mantenere sani i denti del gatto

I nostri amici gatti con il passar del tempo vanno incontro a problemi alle gengive. I gatti vanno incontro a problemi di tartaro e di placca molto più di noi, anche perché non fanno pulizia dentale. C'è da dire, però, che il loro ph all'interno della...
Altri Mammiferi

Come trovare un riccio

Il riccio è un animale facilmente riconoscibile per il suo aspetto particolare. Si può trovare in campagna e nelle zone di montagna. Si tratta di un animale con delle zampe cortissime, un musetto curioso e il corpicino a forma di kiwi, ricoperto da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.