Come preparare l'acquario in caso di assenza

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Tempo d'estate, vacanze, mare, sole e persino tropici. Ci allontaniamo da casa per viverci in serenità e rilassatezza le nostre meritate ferie. Magari proprio in uno scenario tropicale, con tanti pesci colorati, coralli, alghe e fauna marina incantevole. Ma, anche a casa, possiamo avere uno scenario del genere: il nostro acquario, che curiamo per tutto l'anno ed esponiamo in bella mostra agli amici che, guardandolo, ne rimangono ogni volta incantati. Ma se dobbiamo partire per le vacanze, chi curerà il nostro acquario? E come fare per ritrovarlo al nostro rientro bello come lo abbiamo lasciato? Ecco allora qualche consiglio su come preparare opportunamente l'acquario in caso di assenza prolungata.

28

Occorrente

  • vasca capiente
  • mangiatoia automatica
  • gruppo elettrogeno
  • sistema di sorveglianza a distanza
  • reattore di calcio
  • persona di fiducia
38

I pesci

I pesci che nuotano felici nel nostro acquario, se dovessero rimanere senza cibo anche per due o tre settimane, non ne risentirebbero più di tanto. Possiamo pensare di far fare loro un "rifornimento" di cibo la settimana prima della nostra partenza: li nutriremo più del dovuto, così avranno riserve sufficienti fino al nostro rientro. Questo, però, solo se l'acquario è abbastanza grande: deve, infatti, almeno poter contenere 200 litri di acqua circa. In commercio, poi, esistono delle "mangiatoie" automatiche che rilasciano un tot di cibo al giorno. Certo, se non le abbiamo mai usate durante l'anno non possiamo avere la certezza che funzionino alla perfezione durante la nostra assenza estiva. L'ideale, dunque, sarebbe di "testarle" durante l'anno oppure disporre del favore di una persona di fiducia che, almeno ogni 3 o 4 giorni, possa passare da casa nostra per alimentare eventualmente i nostri cari pesciolini.

48

I coralli

Gli acquari, in genere, sono forniti di coralli che per sopravvivere hanno bisogno di molta luce ma questo non è un grosso problema. Per nutrirsi, in genere, si alimentano degli escrementi dei pesci per cui, anche in assenza di una adeguata alimentazione, il loro metabolismo tenderà a rallentare quindi anche in questo caso nulla di grave. Basterà, quindi, sovralimentarli la settimana prima della partenza. Forse il problema per i coralli è la mancanza di calcio e carbonati. Si può provvedere, allora, con un reattore di calcio.

Continua la lettura
58

La vasca

Un'altra cosa importante da valutare è la salinità della nostra vasca. Prima di partire, allora, sarà opportuno spegnere qualsiasi ventola che possa far evaporare l'acqua, avendo comunque un refrigeratore sempre acceso. Ma cosa fare nel caso di mancanza di elettricità durante la nostra assenza? Bisognerà munirsi di un gruppo elettrogeno che, all'occorrenza, farà la sua parte, perché un acquario senza energia elettrica sarà un acquario morto.

68

La sorveglianza

Per fortuna, però, oggi, attraverso i vari dispositivi elettronici a nostra disposizione, siamo in grado di controllare lo stato di salute del nostro acquario anche da lontano. Infatti, con un sistema "custom" gestito da "PLC" che abbia un combinatore telefonico GSM, possiamo virtualmente fare tutto e controllare minuto per minuto il nostro acquario. Quindi, regoleremo il PH dell'acqua e la temperatura e potremo persino essere informati tramite un SMS di qualsiasi anomalia possa investire l'acquario. E, ancora più semplicemente, potremmo collegare una WEBCAM al nostro computer di casa in grado di trasmettere, attraverso un canale internet, la visione del nostro amato acquario. Allora partiamo tranquilli, perché i pesci del nostro acquario saranno lì ad aspettarci più belli di prima.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate che i distributori automatici di cibo possono essere utilizzati solo per i pesci che si nutrono di cibo essiccato. Nel caso i vostri pesci fossero abituati a verdure fresche oppure a prede vive, dovrete necessariamente provvedere in altro modo, come incaricare una persona di fiducia perché alimenti i vostri pesci almeno ogni 4-5 giorni.
  • Una valida alternativa al cibo secco è quello di introdurre nella vasca verdure fresche, facendole andare a fondo attraverso un peso. I pesci, in questo modo, mangeranno la verdura fresca un po' per volta e questa si manterrà tale anche grazie all'azione dell'acqua.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come scegliere i pesci per l’acquario tropicale

Scegliere i pesci per il nostro acquario può essere molto semplice ma nello stesso tempo impegnativo. Bisogna conoscere le specie di tutti i pesci o chiedere informazioni al venditore se i pesci che stiamo comprando o che compreremo andranno d'accordo...
Pesci

Come creare l'ambiente giusto in un acquario per pesci d'acqua dolce

Un acquario non va considerato solamente come una bel complemento di arredo, capace di rendere un ambiente della nostra casa più elegante e chic, ma dobbiamo sempre tenere a mente, che prima di tutto, l'acquario è la casa dei nostri pesci. Come gli...
Pesci

Come realizzare un acquario tropicale

Questa guida è dedicata a tutti coloro che amano gli animali, in particolare quelli acquatici e, nello specifico, i pesci. Avere un acquario in casa ti procurerà una grande soddisfazione ma anche un grandissimo lavoro infatti sono parecchi i passaggi...
Pesci

Come e quando utilizzare il carbone attivo in acquario

Probabilmente, tutte le persone che possiedono un acquario hanno dovuto cimentarsi con l'affrontare le malattie dei pesci utilizzando dei farmaci e degli antibiotici che, però, persistono a lungo all'interno. Alcune volte, sarà necessario rendere l'acqua...
Pesci

Come aggiungere l'acqua all'acquario

Un acquario in casa è un colpo d'occhio davvero di grande impatto. Infatti i pesci colorati e il colore cristallino dell'acqua, danno un senso di armonia e di tranquillità. Allo stesso tempo, un acquario è simbolo di eleganza e classe. Curare un acquario...
Pesci

Come eliminare le diatomee da un acquario marino

Se siamo degli amanti del mondo marino sicuramente ci piacerebbe poterlo riprodurre in casa nostra in piccolo, realizzando un bellissimo acquario con moltissimi tipi di pesci differenti. Tuttavia avere un acquario richiede molta cura ed attenzione per...
Pesci

Come scegliere i pesci pulitori per l'acquario

Ogni acquario che si rispetti deve contenere al suo interno dei pesci pulitori. Nonostante alcuni ne facciano a meno, occorre tenere presente che essi sono una componente fondamentale per la fauna del nostro acquario. I pesci pulitori mantengono pulito...
Pesci

Come trasferire i pesci da un acquario all'altro

Come tutti gli esseri viventi, anche i pesci hanno i loro bisogni: acquario pulito, salute (ebbene sì, anche loro si ammalano) e cibo al bisogno. Ed è proprio su questo che il rapporto fra umano e animale si basa. I pesci infatti, come i cani e i gatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.