Come preparare l'acquario prima delle vacanze

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quando le vacanze si avvicinano, diventa fondamentale per la salute dei pesci sistemare l'acquario per renderlo il più possibile efficiente anche durante la nostra assenza da casa. Ecco perché vanno rispettati scrupolosamente alcuni interventi di manutenzione che garantiscano il pieno funzionamento dell'acquario. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come preparare l'acquario prima delle vacanze.

28

Occorrente

  • Mangiatoie automatiche con timer
  • Prodotto per pulizia del filtro
  • Mangime a granuli
38

Create ombra in casa

Per prima cosa dovrete agire sull'ambiente circostante l'acquario, garantendo dunque alla vostra casa una corretta areazione e una generale situazione di ombra, che possa garantire all'interno dell'appartamento una temperatura non troppo elevata. Sistemata la zona circostante nella quale è posizionato l'acquario, interventite poi direttamente su questo, con alcuni importanti accorgimenti, che adotterete alcuni giorni prima di partire per le vacanze estive.

48

Applicate delle mangiatoie automatiche

L'aspetto più importante che si dovrà curare sarà innanzitutto quello relativo alla nutrizione dei pesci. Dovete dunque munirvi di mangiatoie automatiche dotate di timer. Un oggetto facilmente reperibile in ogni negozio che vende prodotti per animali. Applicate le mangiatoie all'interno delle apposite aperture destinate a queste e che ogni acquario ha in dotazione. Qualora le mangiatoie con il timer funzionassero a pile, ricordatevi di inserirne di nuove, prima di partire. Prima di applicare le mangiatoie, poi, riempitele con del mangime adatto, che dovrà essere in granuli e non a scaglie, onde evitare di ostruire l'apertura del serbatoio.

Continua la lettura
58

Effettuate un abbondante ricambio d'acqua

Inoltre sarà fondamentale effettuare un ricambio dell'acqua, garantendo così ai pesci la massima igiene e pulizia che possa durare per tutto il periodo della vostra assenza da casa. In questo caso, vi basterà effettuare un cambio di acqua di poco superiore ad un terzo di quella complessivamente contenuta nell'acquario e verificare il livello di pulizia del filtro. Se effetturete questi interventi, potrete stare certi che il vostro acquario potrà funzionare corrrettamente per almeno una quindicina di giorni, senza mai dover cambiare di nuovo l'acqua.

68

Combattete il surriscaldamento interno

Ma i vostri interventi non finiscono qui: dovrete inoltre evitare, prima di partire per le vacanze, il rischio di un elevato surriscaldamento interno dell'acquario, che metterebbe a repentaglio la vita di molte specie di pesci. Inoltre, anche le piante e la vegetazione ne soffrirebbero. Un buon accorgomento sarà dunque quello di lasciare un piccolo pertugio aperto (coperchio leggermente sollevato), per consentire all'aria di circolare adeguatamente, evitando così la formazione di temperature eccessive all'interno dell'acquario.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per evitare il surriscaldamento dell'acquario, prima di partire, potreste pensare all'applicazione di alcune piccole ventole a pelo d'acqua. Abbasseranno la temperatura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come preparare uno spray antipulci al limone

In commercio, sono disponibili tantissimi prodotti per animali contro le pulci e le zecche. La maggior parte di questi però sono realizzati con sostanze chimiche che non solo uccidono il parassita, ma possono creare svariati problemi ai nostri amici...
Cura dell'Animale

Come preparare un pollaio

Al giorno d'oggi, la voglia di tornare a vivere a contatto con la natura e godere di ciò che questa offre è diventata forte. A chi si dedica al giardinaggio e alla coltivazione di ortaggi vari si affianca chi, amando gli animali, desidera dedicarsi...
Cura dell'Animale

Come riprodurre tartarughe d'acqua dolce

Le tartarughe d'acqua dolce sono dei rettili disponibili in gran quantità, in qualsiasi forma e dimensioni, ed affascinano sia i bambini che gli adulti. Tuttavia, possono essere veramente difficili da allevare a causa della loro natura delicata, dei...
Cura dell'Animale

Come fare uno shampoo naturale per gatti

La pulizia è una caratteristica peculiare di ogni gatto. Nella maggior parte dei casi infatti, i gatti cercano di rimanere puliti e provvedono da soli alla loro igiene dedicando ore a questa attività. In alcuni casi però, un gatto può sporcarsi o...
Cura dell'Animale

Come prenderti cura del tuo cane appena sterilizzato

Se hai deciso di portare il tuo cane in una clinica veterinaria per sterilizzarlo, è importante che tu conosca precauzioni e rimedi da adottare nei giorni successivi all'intervento. Si tratta in pratica di controllare la ferita, ed apportare alcune modifiche...
Cura dell'Animale

Come somministrare il vermifugo al cavallo

Sicuramente prendere dei medicinali non piace a nessuno, soprattutto se questi hanno dei sapori poco gradevoli. Questo discorso, ovviamente, vale anche per gli animali e fra questi il cavallo non è certamente escluso. Un metodo che frequentemente vine...
Cura dell'Animale

Come creare detergenti per animali in casa

Se in casa abbiamo degli animali ed intendiamo periodicamente lavarli, possiamo creare dei detergenti fai da te che possono essere liquidi o a secco. Si tratta di soluzioni ottimali in quanto oltre a rivelarsi funzionali, ci consentono anche di risparmiare...
Cura dell'Animale

Come lenire la gola del cane

Il cane è l'animale di maggior compagnia e rende le giornate uniche e divertenti. Riesce a tirare su il morale del suo padrone nei momenti peggiori ed in cambio chiede solo qualche coccola. È opportuno saper riconoscere quando il proprio amico ha bisogno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.