Come proteggere i pesci dai parassiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli animali, sono sicuramente per chi piacciono un qualcosa di molto bello ed affascinante. In molti infatti sono gli animali che esistono in natura e che vanno per esempio dalle tigri e dai leoni fino ad arrivare ai nostri tanto amati animali domestici, quali per esempio il gatto e il cane. Tuttavia nel caso possediamo un grande acquario con all'interno dei pesci rossi o tropicali, è di fondamentale importanza far fare ai nostri pesci una vita serena e tranquilla. In questa guida infatti vedremo come proteggere i pesci dai parassiti.

24

Per prima cosa è di fondamentale importanza nel caso abbiamo molti pesci, comprare un acquario molto grande, in modo che i pesci quando nuotano non si urtino e non si feriscano a vicenza. In questo modo eviteremo anche l'eventuale dispersione di tracce ematiche all'interno del'acqua. L'acqua dell'aquario deve poi essere cambiata almeno due o tre volte a settimana, o quando notiamo che è evidentemente sporca, in questo modo eviteremo la proliferazione di microrganismi e di batteri. È importantissimo rivestire il fondo dell'acquario con il materiale igenico apposito e se si vogliono comprare delle piante acquatiche è importante comprarle in un negozio specializzato di animali. L'immissione nell'acquario di piante di dubbia provenienza potrebbe causare infatti seri problemi ai nostri pesci.

34

Nel caso vediamo un pesce che sta male, è opportuno separarlo dagli altri pesci, poiché in alcuni casi potrebbe essere stato contaminato dai parassiti, metterlo in una grande boccia di vetro e farlo analizzare dal nostro veterinario. Infine è importantissimo non dare mai ai nostri pesci mangiare di dubbia provenienza o qualche alimento che non sia il mangime apposito, in quanto gli alimenti potrebbero contenere sostanze per loro nocive oppure che potrebbero favorire la crescita di piccoli parassiti. Sicuramente il prenderci cura alla perfezione dei nostri pesci, ci potrà dare delle grandissime gioie e soddisfazioni.

Continua la lettura
44

Siccome il fondo del nostro acquario è il luogo principale dove possono proliferarsi microrganismi, risulta fondamentale ogni volta che cambiamo l'acqua dell'acquario, cambiare anche il materiale che riveste il fondo. Nel caso nell'acquario siano presenti grosse rocce oppure delle statue, occorre lavarle accuratamente sotto l'acqua del rubinetto, utilizzando un buon sapone o detergente apposito, magari comprandolo direttamente in un negozio specializzato. Il consiglio è anche quello di installare un vero e proprio filtro all'interno del nostro acquario per il ricambio dell'acqua e di controllarne più volte il suo corretto funzionamento, in quanto parti sensibili del filtro con il trascorrere del tempo potrebbero danneggiarsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come prendersi cura dei pesci rossi

Chi di voi, almeno una volta da bambino, non ha espresso ai propri genitori il desiderio di avere un pesce rosso? I pesci d'acqua fredda, come i classici pesci rossi, sono infatti i privilegiati "animaletti" da compagnia in quanto possono essere ospitati...
Pesci

I pesci più buffi dell'Atlantico

Un tempo si credeva che negli abissi marini vi fossero solamente esseri sinistri e mostruosi. Ora che possiamo anche noi esplorare gli abissi marini, ci possiamo ricredere e renderci conto che ci sono mole varietà dii pesci di variegate forme e molteplici...
Pesci

5 alimenti da non dare ai pesci rossi

Molte persone credono che i pesci rossi siano semplici animali da compagnia da tenere in salotto, in piccole bocce di acqua, come una decorazione di casa. In realtà, i pesci vanno amati e curati come qualsiasi altro animale. Vanno nutriti almeno una...
Pesci

Come scegliere i pesci per l’acquario tropicale

Scegliere i pesci per il nostro acquario può essere molto semplice ma nello stesso tempo impegnativo. Bisogna conoscere le specie di tutti i pesci o chiedere informazioni al venditore se i pesci che stiamo comprando o che compreremo andranno d'accordo...
Pesci

Come prendersi cura dei pesci tropicali

Possedere dei pesci non è mai semplice. Infatti curarli e fare in modo che vivano a lungo è una delle preoccupazioni a cui si va costantemente incontro. I pesci sono esseri delicati, che richiedono una particolare attenzione altrimenti si rischia di...
Pesci

Come scegliere i pesci più adatti al tuo acquario

A chi non piacerebbe entrare in un negozio di animali, puntare l'indice verso tutti i pesci più colorati e fantasiosi che trova e portarli a casa?! Purtoppo questa sarebbe la scelta più sconveniente perché bisogna considerare molti fattori per garantire...
Pesci

5 cose da sapere sui pesci rossi

I pesci rossi,  non sono animali difficili dei quali prendersi cura. Tuttavia non sempre si sa come farlo in modo adeguato. Tenere in casa un pesce rosso, comporta alcune responsabilità che implicano in primo luogo, il conoscere alcuni aspetti e determinate...
Pesci

Acquario: come scegliere i pesci d'acqua dolce

Gli animali acquatici vivono in un ambiente ben preciso, l'acqua. Tuttavia non tutte le tipologie di acque sono uguali, di conseguenza le specie sviluppatesi in una determinata zona, in acqua salata o dolce, differiscono di molto, e spesso possono risultare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.