Come proteggere il criceto dal freddo

Tramite: O2O 23/04/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I criceti sono animali domestici molto dolci ma anche tanto delicati. È quindi necessario fare attenzione nella loro cura, per evitare che prendano freddo. Va anche detto che, fortunatamente per il padrone, il criceto non necessita di cure troppo impegnative. È molto affettuoso nel momento in cui si relaziona in maniera attiva con chi si prende cura di lui. Ci sono molte razze di criceti, ognuna della quali vive in natura in ambienti e climi molto differenti tra di loro, che spaziano da zone calde e quasi desertiche a zone freddissime. Se decidete di prendere in adozione un criceto, dovrete tenere bene a mente che è cresciuto in cattività. Ciò significa che potrebbe risentire di temperature particolari o sbalzi termici. Dovete quindi pensare a come proteggere il vostro criceto dal freddo e adesso vedremo come fare.

26

Occorrente

  • Un ambiente con una temperatura di circa 20°
  • Gabbia per criceti
36

La scelta della gabbia più adatta per il criceto

Innanzitutto bisogna scegliere la gabbia più adatta e questa non deve essere troppo piccola, facilitando così il libero movimento dell'animaletto. Una volta trovata la gabbia ideale, vi si presenterà il problema di dove posizionarla. A causa della temperatura, dovrete scegliere una stanza che non sia troppo calda e umida. Evitate di posizionare la gabbietta in bagno o in cucina. Oltre alla temperatura, dovrete prestare attenzione a non posizionare la gabbia del criceto in luoghi rumorosi. Infatti, i criceti non amano molto il chiasso e qualora vi fosse, li porterebbe ad innervosirli troppo. Il luogo ideale è tale nel momento in cui non presenti correnti d'aria o sbalzi di temperatura. Neanche la camera da letto è il massimo dove collocarlo, perché questo animale sonnecchia durante il giorno e diventa vigile e attivo nelle ore serali e notturne. Se volete dormire tranquillamente, vi sconsigliamo di riporre la gabbietta nella vostra stanza da letto.

46

Il soggiorno è il luogo ideale per proteggerlo dal freddo

Nella stragrande maggioranza dei casi, il luogo più adatto è il soggiorno, poiché la temperatura di questa stanza dovrebbe andare più che bene. Quindici / venti gradi garantiscono al criceto una vita tranquilla e salutare. Potreste preparargli una gabbia con una specie di terrario, offrendogli così un ambiente che si avvicini il più possibile a quello naturale. In natura i criceti, durante i periodi freddi o anche nelle ore calde, si rifugiano in tunnel scavati sotto terra. Mi raccomando alla gabbia che deve essere abbastanza grande per riprodurre un ambiente più verosimile a quello naturale.

Continua la lettura
56

La scelta di ricreare un ambiente più adatto a lui

Sotto terra, i criceti, riescono facilmente a proteggersi dal freddo. Con un terrario di questo tipo potreste anche provare a spostare gradualmente la gabbia in un ambiente più freddo. Intorno ad una temperatura di cinque gradi, il criceto tenderà ad andare in letargo nel suo tunnel. Potete fare questo se volete far vivere al vostro animale quella che è una condizione a cui è predisposto in natura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come proteggere una gabbia dal freddo

Come dimostrano le statistiche, possedere un animale domestico oggi non è più un lusso: quasi tutti hanno posseduto almeno una volta nella loro vita o possiedono attualmente un animale domestico. Alcuni di questi vivono liberamente all'interno delle...
Cura dell'Animale

Come proteggere il porcellino d'india dal freddo

Il porcellino d'india appartiene alla categoria dei roditori, facile da accudire. Come proteggere il porcellino d'india dal freddo: sono animali vivacissimi amano i grandi spazi, per questo è bene fornirli di una gabbia capiente e se possibile in compagnia,...
Cura dell'Animale

Come tagliare le unghie al criceto

Il criceto è uno dei roditori più diffusi all'interno delle case degli italiani, costituendo un simpatico e paffuto animale domestico. A caratterizzarlo sono l'aspetto piuttosto tozzo, una coda corta e un manto decisamente folto, che presenta in molti...
Cura dell'Animale

Igiene e alimentazione del criceto

Gli animali domestici hanno bisogno di particolari attenzioni per vivere e crescere felici e in salute. Oggi, per l'esattezza, parleremo dell'igiene e l'alimentazione del criceto. Questo tipo di roditore è molto delicato, e quindi necessita di cure minuziose...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il criceto dal veterinario

Se abbiamo appena deciso di allevare un criceto, è importante sapere che si tratta di un animaletto molto cagionevole di salute, per cui è necessario periodicamente curarlo e soprattutto affidarsi ad un veterinario. Nello specifico ci sono almeno 5...
Cura dell'Animale

Come capire se il criceto sta male

Sono molte le persone che si avvalgono della compagnia di un piccolo animale domestico; tra queste, una quota rilevante è composta da chi ha in casa propria un criceto, animale da compagnia per antonomasia, molto simpatico, di cui in particolare la razza...
Cura dell'Animale

Alimentazione criceto: cosa evitare

Ecco pronta una bela guida, che è adatta a tutti i nostri lettori, che amano avere in casa e quindi prendersi cura di un animale. Avere un animale in casa, è molto bello, ma allo stesso tempo porta con sè tanta responsabilità ed anche buona volontà....
Cura dell'Animale

Come pulire le orecchie al criceto

Il criceto, grazie al suo aspetto buffo e simpatico, è il più diffuso roditore domestico nelle case degli italiani, seguito a ruota dal coniglio nano. Questo simpatico animaletto non richiede troppa attenzione ed ha una salute ferrea, però bisogna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.