Come proteggere le galline dagli animali selvatici

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le galline possono essere molto vulnerabili ai predatori come volpi, coyote e altri carnivori in cerca di un pasto facile. Proteggere le galline richiede un po' di accortezza e un po' di manutenzione periodica e monitoraggio per garantire che essi siano tenuti al sicuro. Questo guida vi aiuterà passo passo a capire come proteggere le galline dagli animali selvatici.

28

Costruire un capannone per le galline

Bisogna fornire un luogo di vita stabile e sicura per le galline. Un capannone grande o piccolo che sia costruito appositamente o personalizzato per le galline deve essere privo di buchi o lacune nelle sue mura, piste ed eventuali recinzioni che portino ad una zona al di fuori di quella relativa all'alimentazione. Basta usare il "chicken wire" per creare percorsi e aree di alimentazione esterne collegate. Il filo dovrebbe andare sottoterra per evitare che i predatori passino scavando.

38

Creare recinzioni

A questo punto bisogna creare recinzioni profonde per evitare che i predatori scavino per ottenere l'accesso. Assicurarsi che le recinzioni vadano almeno mezzo metro (1,6 piedi) sotto il livello del suolo. Questo è uno dei modi migliori per proteggere le vostre galline. Assicuratevi di controllare alla base dei capannoni anche per eventuali lacune in cui un predatore potrebbe iniziare a scavare.

Continua la lettura
48

Barriere supplementari

È necessario fornirsi di barriere supplementari per i predatori. Se si dispone di una recinzione rigida, basta mettere delle pedane vicino alla recinzione, distese a terra. I predatori cercheranno di scavare proprio accanto alla recinzione; le pedane contribuiranno a prevenire i loro movimenti.

58

Appendere piccoli sacchetti forati

Alcune persone credono che il profumo degli esseri umani è un deterrente per i predatori; probabilmente potrebbe anche essere una leggenda, nulla di scientificamente fondato, ma se vorreste provare, ecco che qui di seguito o presente un metodo: appendere piccoli sacchetti forati, come calzini, pieni di capelli che avete raccolto dai vostri pennelli, dalle gabbie o da un albero vicino.

68

Chiudere le gabbie delle galline

Un altro passo è quello di bloccare le gabbie delle galline tutti i giorni a colpo sicuro. Se si dispone di galline che hanno il foraggio al di fuori della loro gabbia, assicurarsi di avere una routine per chiudere l'ingresso con fermezza una volta che i polli sono andati a dormire al tramonto. Un momento di dimenticanza potrebbe essere il momento in cui un predatore si sfama con le vostre galline.

78

Utilizzare barriere e deterrenti chimici o fisici

Ulteriori informazioni sui metodi per mantenere i predatori via dalla vostra proprietà, in primo luogo. Potrebbero essere un caso di rimozione di spazi nascosti, di tenere degli animali da guardia o di utilizzare barriere e deterrenti chimici o fisici. Questo dipende dal tipo di predatore e da dove si vive.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Proteggere i nostri animali dalle piante di Natale

Natale è una delle feste più belle e più attese all'interno di una famiglia e permette di passare del tempo insieme alle persone che si amano e di godersi l'atmosfera magica e ricca di sorprese. Tuttavia ci possono essere delle problematiche relative...
Cura dell'Animale

5 regole d'oro per la cura delle galline

Se abbiamo a disposizione un bel giardino, dotato della giusta ampiezza o se magari abitiamo in campagna, l'allevamento e la cura delle galline possono rappresentare un'idea intrigante, sia se siamo interessati alla produzione di uova, sia se lo facciamo...
Cura dell'Animale

Come evitare che le galline mangino le proprie uova

Negli animali che vivono in condizioni di libertà, i casi di ovofagia (la tendenza a mangiare le proprie uova) sono piuttosto rari o del tutto inesistenti. Non si può dire lo stesso per quanto riguarda, invece, gli allevamenti in cattività. In queste...
Cura dell'Animale

5 alimenti da non dare alle galline

Le galline sono degli animali abbastanza delicati a causa della conformazione del loro stomaco, che non permette a questi animali di digerire alcuni alimenti. In questa guida vi segnalo 5 alimenti da non dare alle galline per non correre il rischio di...
Cura dell'Animale

Come alimentare le galline ovaiole

Gli scaffali dei supermercati offrono uova di diverse qualità, provenienti da animali allevati a terra, all'aperto o comunque in maniera intensiva. Quindi, per essere certi di consumare un prodotto eccellente o ci si rivolge al contadino di fiducia o...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella cura delle galline

Se abbiamo un piccolo pollaio ed intendiamo allevare con cura le galline, ci sono alcuni importanti accorgimenti da prendere per evitare di commettere errori che si ripercuotono sulla loro salute, e non ci consentono più di ottenere le tanto attese uova...
Cura dell'Animale

Consigli per l'allevamento degli animali in fattoria

Oggi andremo ad imparare insieme alcuni consigli per l'allevamento degli animali in una fattoria. Infatti, nel caso in cui si sia particolarmente fortunati da possedere un appezzamento di terreno, anche di piccole dimensioni, si può tentare un esperimento...
Cura dell'Animale

Come proteggere il criceto dal caldo estivo

Con l'arrivo della calura estiva, iniziano i piccoli e grandi problemi, per taluni animali che soffrono in maniera particolare il caldo eccessivo. Per tutte le specie l'eccessiva temperatura può causare problemi, ma soprattutto quelle più piccole e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.