Come pulire gli occhi del nostro cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

I nostri amici a quattro zampe, per essere sempre in buona salute, hanno bisogno da parte nostra di molte attenzioni che assolutamente non devono essere trascurate. La prima cosa di cui dobbiamo occuparci è l'igiene del nostro cane, che non riguarda soltanto il classico bagno o la pulizia delle zampe dopo una passeggiata. I cani, infatti, producono delle secrezioni ai lati degli occhi che devono essere pulite con molta cura. È questa un'operazione delicata, per la quale bisogna rispettare determinate regole e usare prodotti specifici per evitare di infiammare gli occhi del nostro cane. In questa guida forniremo alcuni consigli su come svolgere al meglio questa pratica.

24

Quali sono i prodotti da usare per pulire gli occhi del cane

Innanzitutto dobbiamo recarci in una farmacia per comprare delle garze sterili e un flacone di acqua borica. Possiamo anche usare dell'infuso di camomilla, che è ugualmente ottimo per mantenere una corretta pulizia oculare dei nostri amici a quattro zampe. Infine, l'ultima soluzione sono le salviettine per occhi e orecchie alla camomilla che possiamo acquistare in qualsiasi negozio per animali. Queste hanno la praticità di essere già pronte e veloci da usare, ma soprattutto possiamo portarle sempre con noi per ogni esigenza.

34

Quali prodotti non devono essere usati per pulire gli occhi del cane

Dobbiamo assolutamente evitare di utilizzare del cotone idrofilo invece delle garze sterili poiché potrebbe lasciare dei fastidiosi residui all'interno degli occhi del nostro cane e quindi andrebbe a peggiorare la situazione creando delle infiammazioni. Lo stesso discorso vale per altri prodotti come, ad esempio, la carta igienica o altri fazzoletti. Ricordiamo, quindi, di scegliere sempre le garze sterili. Dopo esserci procurati tutto il necessario dunque, iniziamo la pulizia degli occhi del cane in modo molto delicato. Strizziamo accuratamente la garza per non farla risultare troppo bagnata perché potrebbe gocciolare e dare fastidio all'animale.

Continua la lettura
44

Come usare l'acqua borica e le salviettine per pulire gli occhi del cane

Se invece preferiamo usare dell'acqua borica, basterà immergere la garza sterile all'interno di quest'ultima e in seguito passarla sull'occhio del nostro cane procedendo dall'interno verso l'esterno. È importante utilizzare sempre una garza per occhio, per evitare che batteri e microparticelle di polvere si spostino da un occhio all'altro. Inoltre, nel caso in cui l'occhio dovesse risultare particolarmente sporco, sarà necessario usare anche più di una garza. Per quanto riguarda le salviettine già pronte, invece, basterà passarle con molta attenzione sugli occhi del nostro cane seguendo gli stessi procedimenti descritti in precedenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

10 consigli per pulire le orecchie al cane

La salute e il benessere dei nostri amici animali passano anche dalla loro igiene. Fare il bagno al cane e spazzolarlo non è sufficiente per garantirgli il massimo della protezione. Alcuni organi sono molto delicati e richiedono attenzioni quotidiane....
Gatti

Tutto sull' Exotic Shorthair

Parliamo di gatti, molti sono gli amanti di questo animale dalla natura indipendente: Tutto sull' Exotic Shorthair. Questo incrocio si ottenne dopo vari tentativi negli anni cinquanta con un incrocio tra un gatto blu di Russia e l'american shorthair,...
Gatti

Come pulire gli occhi al gatto

I gatti sono animali che tengono moltissimo alla loro igiene personale. Gli occhi, però, rappresentano una zona che per loro è molto delicata, importante ma allo stesso tempo non semplice da pulire. Se vedete in questa determinata zona delle secrezioni...
Gatti

Come fasciare la coda al gatto

Il gatto è un animale d'affezione, socievole ed adattabile alla vita con gli umani. Come per il cane, il gatto esprime le emozioni attraverso la coda. A secondo delle posizioni che assume, oltre a determinare l'equilibrio dell'animale, la coda comunica...
Cani

Come curare un Barboncino

Quando si possiede un'animale domestico bisogna tener conto di innumerevoli aspetti, ai quali bisogna dare le giuste attenzioni. Questo è fondamentale per mantenere il benessere del proprio cucciolo accolto in casa. In questa guida però ci focalizzeremo...
Cani

Come accudire un barboncino

Esistono molteplici razze di cani, difficile anche quantificarle, ma oggi voglio dirvi qualcosa su una in particolare bellissima (a parer mio) vediamo come accudire un barboncino. (curiosità) È una razza tipica francese il suo nome deriva dalla parola...
Animali da Compagnia

Come usare gli oli essenziali con gli animali domestici

L'aromaterapia è una valida alternativa alla medicina tradizionale anche per gli animali domestici. Gli oli essenziali agiscono sul disadattamento, generato da un cambio di residenza o dall'arrivo di un nuovo animale in casa. Sono ottimi per la cura...
Cura dell'Animale

Come mantenere puliti i denti del cane

Proprio come accade a noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire di alcuni problemi al cavo orale. Tra i disturbi più diffusi troviamo carie, tartaro, paradontite e gengivite. Non allarmatevi subito se noterete che il vostro cane...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.