Come pulire gli zoccoli del cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'equitazione è uno sport bellissimo e molto vario, che consente di stare a contatto con la natura e dona un senso di libertà impareggiabile. Nonostante questo, non è uno sport molto pratico: necessita infatti di un cavallo e di una stalla dove tenerlo (oltre i costi in denaro ed in tempo che si devono utilizzare nella cura dell'animale). Esistono anche dei centri specializzati nel noleggio della cavalcatura, ma possederne una propria è tutta un'altra cosa. In questa guida vi spiegherò una delle attenzioni fondamentali da porre all'animale, in caso ne possediate uno: come pulire gli zoccoli del cavallo. Si tratta di un procedimento fondamentale, da eseguire quasi quotidianamente per preservare la salute del vostro amico a quattro zampe.

26

Occorrente

  • Cavallo
  • Coltellino
  • Spazzola
  • Molta pazienza
36

Scelta del momento opportuno

Per pulire gli zoccoli del cavallo si deve come prima cosa scegliere il momento opportuno. Infatti, se l'animale è eccitato da qualcosa o per qualche motivo, l'operazione potrebbe risultare molto difficoltosa o addirittura impossibile. Dopo essersi assicurati che l'animale è calmo, bisogna legarlo per tenerlo fermo (facendo in modo che le corde non esercitino una forza eccessiva sull'animale, che potrebbe innervosirsi). A questo punto, potrete procedere a rassicurare il cavallo, stando un po' di tempo con lui, accarezzandolo e parlandogli con voce dolce. Quando reputate che l'animale sia a proprio agio, ponetevi di lato a quest'ultimo e passate al punto successivo.

46

Sollevamento della zampa del cavallo

Per poter pulire gli zoccoli, risulta necessario che il cavallo alzi la zampa. Spesso, se addestrati, risultano obbedienti e, una volta capite le vostre intenzioni, alzerà autonomamente la zampa. In altri casi invece, risulterà fondamentale esercitare una pressione a livello del malleolo, che farà sollevare la zampa all'animale. Ovviamente bisogna essere cauti, perché se provocherete eccessivo dolore all'animale, quest'ultimo potrebbe agitarsi ed addirittura scalciare.

Continua la lettura
56

Pulizia dello zoccolo

A questo punto non resta che pulire lo zoccolo. Bisognerà con una mano mantenere sollevata la zampa del cavallo, mentre con l'altra procedere alla pulizia di quest'ultimo, utilizzando un coltellino e ponendo particolare attenzione alla rimozione di tutto lo sporco che si è incastrato nello zoccolo. Bisogna stare attenti a non utilizzare il coltellino però nella zona triangolare centrale dello zoccolo (la cosiddetta rana): si tratta infatti di una zona molto sensibile, ricca di nervi e che, se trattata in modo aggressivo, potrebbe provocare molto dolore all'animale. Per pulire questa zona, consiglio l'utilizzo di una spazzola. Come ultima cosa, se il cavallo è ferrato, bisognerà controllare se il ferro è ancora per ancorato allo zoccolo dell'animale e se si è incastrato dello sporco su quest'ultimo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerca assolutamente di non far perdere la pazienza all'animale, o l'operazione potrebbe non riuscire
  • Non fare i passaggi di fretta e usa molta delicatezza, gli zoccoli in alcune parti sono molto sensibili anche se non sembrerebbe

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

I mammiferi delle Alpi

L'ecosistema delle Alpi comprende circa 80 specie di mammiferi. Alcuni sono veri e propri simboli della montagna, come gli stambecchi. Altre, quali i pipistrelli, popolano habitat più vasti. Nel novero troviamo anche specie purtroppo a rischio di estinzione....
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del cavallo

Una delle operazioni più importanti da compiere, se si possiede un cavallo, o se ne cavalca uno, è la sua corretta pulizia. La cura del cavallo, detta, con termine anglosassone, grooming, serve non solo a rimuovere la sporcizia che potrebbe essersi...
Altri Mammiferi

Come riconoscere uno stambecco

Lo stambecco è caratterizzato dalle corna molto grosse e incurvate all'indietro. Compare raramente, principalmente negli stemmi di famiglie o comunità alpine. Come animale araldico lo stambecco è un carico araldico e di norma viene rappresentato alla...
Altri Mammiferi

Come capire quando il cavallo è in forma

Un cavallo in ottima forma si riconosce dal suo aspetto esteriore. Si contraddistingue per un'espressione abbastanza sveglia e l'occhio bene aperto. Le narici, le labbra ed il viso in generale sono dei buoni indicatori dello stato del mammifero. Infatti,...
Altri Mammiferi

Artiodattili: ambiente di vita e nutrizione

Gli Artiodattili è un ordine di mammiferi erbivori ungulati, provvisti di arti le cui estremità (le dita) sono ricoperte da zoccoli. Quest'ordine di mammiferi si caratterizza per la particolare forma del piede. Essi, infatti, hanno un piede con dita...
Cura dell'Animale

Come allevare un cavallo

Il cavallo è un animale eccellente, molto diverso da tutti gli altri: allevare un cavallo richiede molto impegno e accortezze; bisogna tener conto dello spazio in cui farlo vivere e muovere, che segua un'alimentazione adeguata, che abbia una corretta...
Altri Mammiferi

Le caratteristiche del cavallo frisone

Il frisone è una razza di cavalli sviluppatasi nei Paesi Bassi durante il Medioevo. Incredibilmente agile grazie alle sue grandi dimensioni, il frisone è stato storicamente utilizzato come cavallo da guerra, poiché in grado di trasportare i cavalieri...
Cura dell'Animale

Come costruire box per cavalli

Il cavallo, animale fiero, elegante e raffinato per antonomasia, rappresenta uno dei migliori alleati dell'uomo. Utile per svolgere le più disparate attivita' di supporto agli umani fin dai tempi più antichi, il cavallo deve essere tenuto ed accudito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.