Come pulire la teca del serpente

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede la moda di avere animali da compagnia per così dire particolari come furetti, porcellini d'India fino ad arrivare ai serpenti. Il fascino dell'esotico, una buona dose di coraggio e un'alta dose di rischio spingono i proprietari di animali esotici a convivere con loro adottando teche o terrari idonei ad ospitarli. Poiché i serpenti, come un qualunque animale, necessitano di vivere in un ambiente pulito, ogni padrone dovrà impegnarsi a pulirgli regolarmente l' alloggio al fine di garantirgli una permanenza serena e senza pericoli. Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice e chiara come pulire la teca del serpente adottando alcune semplici precauzioni.

27

Occorrente

  • Teca, foglio di giornale, sassolini, acqua, decorazioni ,
37

La prima cosa che devi fare è spostare il tuo animale esotico in un contenitore uguale o simile a quello che ti stai attingendo a pulire. Prima di fare ciò assicurati che esso non abbia rotture o crepe e soprattutto che possieda le dimensioni adatte per contenere il tuo animale da compagnia. Ora puoi procedere al trasferimento del rettile. Poni il coperchio sopra al contenitore onde evitare la fuga del rettile e metti a disposizione del tuo amico, all'interno della teca, un piattino con dell'acqua fresca ed un foglio di giornale per raccogliere eventuali escrementi.

47

Togli dalla teca tutte le componenti elettriche avendo l'accortezza di staccare la spina di ognuno di essi prima di rimuoverle al fine di evitare scosse. Indossa doppi guanti in lattice e procedi alla rimozione di tutto ciò che è contenuto nella teca ovvero sassolini, decorazioni varie ed escrementi del rettile. Qualora i guanti in lattice dovessero rompersi non esitare a sostituirli onde evitare di beccare delle infezioni.

Continua la lettura
57

Una volta che la teca è stata svuotata mettila sotto il getto dell'acqua calda e dagli una prima sciacquata veloce poi prendi un panno asciutto e pulito e comincia con le pulizie più accurate. Pulisci accuratamente le componenti elettriche e gli ornamenti dopodiché procedi a ricomporre la teca avendo cura di stendere sul fondo della stessa un foglio di giornale sul quale andranno appoggiati i sassolini e le varie decorazioni. Colloca nella medesima posizione le componenti elettriche ed inserisci le spine nell'interruttore.

67

Ora puoi trasferire il tuo serpente dalla teca provvisoria a quella appena lavata facendo attenzione ai movimenti per non fargli male. Una volta inserito nella teca coprila immediatamente con il coperchio. Se gli garantirai una pulizia settimanale della teca il tuo rettile sarà contento e vivrà a lungo in un ambiente a lui familiare.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Serpente domestico, come prendersene cura

Il serpente è un animale impegnativo da tenere in casa, sia per la cura sia per quanto riguarda la questione economica, più di quanto si possa immaginare. Importantissima è la scelta del serpente, perché non possono essere allevati tutti allo stesso...
Rettili e Anfibi

Come tenere un serpente in casa

La passione per gli animali non conosce limiti di specie detenute ne di varietà.Dai classici 'pet', dolci e coccolosi come cani e gatti, criceti, conigli nani, all'ambiente asettico degli acquari, un mondo incredibile di colori e possibilità, dai terrari...
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente a sonagli

Tra i rettili che popolano la Terra troviamo i serpenti. Questi ultimi sono dei rettili affascinanti ma soprattutto letali. Esistono varie razze di serpenti, come ad esempio il pitone reale, il boa, il corallo e infine il serpente a sonagli. Il serpente...
Rettili e Anfibi

Come allestire una teca per camaleonti

I camaleonti sono degli animali che tendono quasi sempre ad essere sedentari ed inoperosi. La loro principale caratteristica è quella di riuscirsi a mimetizzarsi, cioè tendono a colore in base all'ambiente in cui si trovano. Noi, infatti, li conosciamo...
Rettili e Anfibi

Come catturare un serpente

All'interno della presente guida, andremo a parlare di serpenti. Nello specifico, come avrete notato dal titolo dell'articolo, ora andremo a spiegarvi Come catturare un serpente.Può capitare a volte, in campagna o in giardino di avvistare qualche serpente....
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente del grano

Il Serpente del grano, conosciuto anche come serpente rosso, è un serpente di dimensioni modeste il cui manto è a scacchi e da l'impressione del granturco. È tra quelli più facili da mantenere in cattività, che è probabilmente il motivo per cui...
Rettili e Anfibi

Come comportarsi se si incontra un serpente

Sin da piccoli ci si è abituati ad avere timore dei serpenti: diciamo che il loro danno è il fatto che possono essere velonisi e di conseguenza letali. Ma vi sono anche quelli non velenosi che sono quelli più comuni in Italia. Ma si temono e, a volte,...
Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di un serpente

I serpenti sono predatori formidabili ed estremamente evoluti. Pur essendo privi di arti, palpebre e orecchi esterni, si muovono agevolmente e riescono ad individuare le prede grazie a un sofisticato sistema sensoriale. Come per tutti gli esseri viventi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.