Come pulire le ciotole dei gatti

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Pulire regolarmente le ciotole per gatti consente di prevenire la formazione di muffe, l'accumulo di batteri ed il proliferare di insetti o roditori attratti dagli odori. Le ciotole vanno tenute ben igienizzate sia che siano destinate a gatti d'appartamento sia che vengano utilizzate da animali che vivono all'aperto. Ciò è anche un buon modo per far sì che il cibo offerto ai gatti resti fresco più a lungo, mantenendosi appetibile. Le azioni da svolgere sono in realtà molto semplici, e nella seguente guida vedremo come fare.

27

Occorrente

  • spugna per piatti
  • detersivo per piatti
  • acqua corrente o lavastoviglie
37

Pulire i serbatoi degli erogatori

Le ciotole con serbatoio consentono di erogare il cibo e l'acqua in maniera graduale, facendo sì che entrambi siano meno soggetti all'accumularsi delle polveri e dalla saliva degli animali. In questo caso, salvo esigenze particolari, si può procedere con la pulizia dell'oggetto una volta a settimana. Sarà sufficiente dividere il serbatoio dell'erogatore dalla ciotola in cui si versa l'acqua o il cibo, svuotarlo e lavarne la parte interna con un detergente per piatti (che, possibilmente, non lasci profumazione sulla plastica). Occorre sciacquare con la massima attenzione e, nel caso si tratti di un serbatoio destinato alle crocchette, asciugare completamente.

47

Pulire le ciotole

Per pulire le ciotole è possibile procedere con il lavaggio manuale. Basterà utilizzare una spugna per piatti e poco detersivo delicato. Per eventuali residui di sporco resistente utilizzate la parte abrasiva della spugna, prima di sciacquare il tutto ed asciugare. Per le ciotole destinate all'acqua, invece, occorre aver cura di strofinare molto bene le pareti per rimuovere il calcare che, se lasciato, con il tempo formerà delle incrostazioni che andranno anche ad ostacolare il passaggio dell'acqua dal serbatoio. Essenziale è sempre far sì che il detersivo non lasci profumazioni sugli oggetti, rendendo l'acqua o il cibo repellenti per il gatto.

Continua la lettura
57

Lavare in lavastoviglie

Seguendo le indicazioni fornite dal produttore, a seconda del materiale di cui sono composte, è possibile lavare le ciotole in lavastoviglie. Se sono in plastica occorrerà porle nella parte alta dell'elettrodomestico, in modo che non si deformino a causa dell'eccessivo calore. Prima di riporle all'interno della lavastoviglie, naturalmente, è necessario rimuovere i residui di sporco più grossolani. Si consiglia di eseguire la pulizia delle ciotole almeno una volta alla settimana nel caso siano utilizzare solamente per il cibo secco o l'acqua, mentre ogni due giorni nel caso siano destinate al cibo umido.

67

Pulire la superficie di appoggio

Alla pulizia delle ciotole va associata la pulizia della superficie su cui si posano (un tappetino in gomma, facilmente lavabile, è ideale a questo proposito). Asciugate i gocciolamenti e rimuovete le colature di cibo che possono fuoriuscire dalle ciotole. Infine, le scorte di cibo vanno tenute in un contenitore chiudibile, lavabile ed ispezionabile, in modo che la sporcizia ed i parassiti non contaminino il contenuto prima ancora di essere offerto al gatto.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulire i contenitori per acqua e cibo con cadenza regolare, onde evitare il formarsi di cattivi odori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come far fare amicizia tra due gatti che entrano in casa tua in tempi diversi

Solo a chi è già capitato di avere in casa due gatti sa cosa significa fargli fare amicizia, soprattutto se uno dei due vive già in spazi limitati. In questa guida si daranno alcuni consigli per evitare che i due amici si azzuffino, anche se la situazione...
Gatti

Come fare andare d'accordo due gatti nella stessa casa

Fare andare d'accordo due gatti che dovranno condividere la stessa casa non è una cosa semplice. I gatti infatti sono degli animali fortemente territoriali che amano circoscrivere il loro spazio e i loro oggetti. Se avete considerato di adottare un altro...
Gatti

Rimedi naturali contro i parassiti dei gatti

Gli animali domestici sono compagni di vita per molti di noi. Preferiamo soprattutto la presenza di cani e gatti, capaci di donare affetto incondizionato. Tuttavia non è sempre semplice capire quale sia il loro stato di salute generale. Esistono alcuni...
Gatti

Gatti: manutenzione lettiera

La lettiera è accessorio fondamentale per tutti i gatti che vivono in casa. È per loro un posto intimo e per questo il suo posizionamento all'interno dell'ambiente domestico e la sua costante pulizia devono essere un punto cruciale dei padroni dei piccoli...
Gatti

Consigli per riconoscere le piante tossiche per i gatti

I gatti sono degli animali estremamente resistenti, tuttavia anche per loro i pericoli sono sempre in agguato. Soprattutto perché sono estremamente curiosi e spesso assaggiano quello che trovano per casa e nel giardino. Per questo motivo è di fondamentale...
Gatti

Le 5 razze di gatti più affettuose

I gatti sono degli animali nobilissimi e normalmente son famosi per la loro pronunciata indipendenza. Comunemente è il cane a essere riconosciuto come un animale domestico fedele e affettuoso, ma in realtà anche i gatti sanno essere molto affettuosi...
Gatti

Come capire perché i gatti di casa litigano

I gatti sono degli animali meravigliosi. Amano la vita tranquilla, sono discreti e, a modo loro, regalano tanto affetto. Normalmente, se due gatti crescono insieme, non sviluppano problemi di convivenza perché instaurano un equilibrio reciproco. A volte,...
Gatti

10 cose da sapere sulle lettiere per gatti

Uno dei vantaggi nel possedere un gatto anzichè un cane sta nell'uso della lettiera da parte dei mici. Il padrone di un gatto non ha bisogno di portarlo fuori regolarmente per fargli fare i suoi bisogni. E non deve neanche passare mesi e mesi ad addestrarlo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.