Come pulire le zampe al criceto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nelle famiglie degli italiani si trovano sempre più spesso dei criceti. Questi piccoli animali domestici si sono diffusi nel mondo occidentale a partire dagli anni '30 del secolo scorso. I criceti non necessitano di grandi cure, ma è necessario eseguire una pulizia di base per l'animale e per la sua gabbia, al fine di garantire una buona salute al vostro criceto e a voi stessi. In questo articolo ci vogliamo concentrare su come pulire le loro zampe, perché spesso vengono trascurate, ma necessitano di un' attenzione in più perché sono a contatto con il pavimento, con la lettiera e superfici sporche e alcuni residui spesso rimangono intrappolati sotto le unghie o tra il pelo delle zampe.

26

Occorrente

  • Panno in micro-fibra
  • Disinfettante
  • Cotton fioc
  • Lettiera di origine naturale
36

Lettiera

La prima cosa da fare per tenere un criceto in casa è mantenere la lettiera pulita. È inutile pensare di pulire l'animale se non ci si assicura che la sua lettiera sia pulita, quindi ricordatevi di cambiarla ogni due settimane, se avete un solo criceto, se ne avete di più cambiatela ogni settimana, oppure potete prendere una lettiera per ogni esemplare. L'ideale è scegliere delle lettiere naturali, come il tutolo di mais, perché le lettiere di origine sintetiche tendono a contenere polveri più sottili che tendono a infilarsi tra il pelo e sotto le unghie e sono più difficili da pulire.

46

Zampe

Una volta pulita la lettiera, potrete passare alle zampe. In genere il criceto, al risveglio o nelle ore serali, dedica molto tempo alla pulizia del pelo, ma non sempre riesce a raggiungere i punti più difficili sulle zampe, per questo è buona norma dedicargli un po' di attenzione. Con un panno in micro-fibra inumidito con acqua e disinfettante massaggiate attentamente tutte le zampe facendo particolare attenzione a non trascurare la zona tra le dita, dove si accumula la maggior parte della sporcizia. Si sceglie un panno in micro-fibra perché è abbastanza morbido da non infastidire il criceto e riesce a catturare anche le particelle più piccole incastrate tra la peluria.

Continua la lettura
56

Unghie

La parti più sporche delle zampe di un criceto sono le unghie. Queste trattengono tutta la sporcizia con cui entrano a contatto e pulirle è difficile. Il panno umido va passato per levare i detriti più grandi, ma può non bastare. Per questo tornano utili dei cotton fioc su cui versare una goccia di disinfettante (perché sotto le unghie potrebbero facilmente rimanere residui di urina); passate il cotton fioc sotto ogni unghia. Se ancora non siete soddisfatti, potete tagliare le punte delle unghie con un'apposita forbicina; ma fate molta attenzione a non tagliarle troppo corte, altrimenti potrebbero incarnirsi o procurare delle infezioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È consigliabile non far passare troppo tempo tra una pulizia e l'altra, altrimenti lo sporco sarà troppo ostinato e, nel rimuoverlo, potreste far male al criceto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come tagliare le unghie al criceto

Il criceto è uno dei roditori più diffusi all'interno delle case degli italiani, costituendo un simpatico e paffuto animale domestico. A caratterizzarlo sono l'aspetto piuttosto tozzo, una coda corta e un manto decisamente folto, che presenta in molti...
Cura dell'Animale

Igiene e alimentazione del criceto

Gli animali domestici hanno bisogno di particolari attenzioni per vivere e crescere felici e in salute. Oggi, per l'esattezza, parleremo dell'igiene e l'alimentazione del criceto. Questo tipo di roditore è molto delicato, e quindi necessita di cure minuziose...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il criceto dal veterinario

Se abbiamo appena deciso di allevare un criceto, è importante sapere che si tratta di un animaletto molto cagionevole di salute, per cui è necessario periodicamente curarlo e soprattutto affidarsi ad un veterinario. Nello specifico ci sono almeno 5...
Cura dell'Animale

Come creare in casa l'ambiente ideale per un criceto

Molto spesso, quando vi sono bambini in casa, vi sono anche animali di piccola, media e grossa taglia. I criceti, per esempio, non necessitano di grosse cure proprio perché si tratta di animali di piccola taglia. Però hanno la necessità primaria di...
Cura dell'Animale

Criceto: l'alimentazione da seguire

Accudire un animale non è solo uno svago o una compagnia ricevuta, ma anche un sentito impegno. Non bisogna pensare che un animaletto piccolo o poco rumoroso sia un impegno ridotto. Bisogna dedicare tante attenzioni anche alle creature più minute. Uno...
Cura dell'Animale

Come proteggere il criceto dal freddo

I criceti sono animali domestici molto dolci ma anche tanto delicati. È quindi necessario fare attenzione nella loro cura, per evitare che prendano freddo. Va anche detto che, fortunatamente per il padrone, il criceto non necessita di cure troppo impegnative....
Cura dell'Animale

Come capire se il criceto sta male

Sono molte le persone che si avvalgono della compagnia di un piccolo animale domestico; tra queste, una quota rilevante è composta da chi ha in casa propria un criceto, animale da compagnia per antonomasia, molto simpatico, di cui in particolare la razza...
Cura dell'Animale

Alimentazione criceto: cosa evitare

Ecco pronta una bela guida, che è adatta a tutti i nostri lettori, che amano avere in casa e quindi prendersi cura di un animale. Avere un animale in casa, è molto bello, ma allo stesso tempo porta con sè tanta responsabilità ed anche buona volontà....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.