Come lavare un riccio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Fare il bagnetto ad un riccio è un'operazione piuttosto semplice, soprattutto se è stato abituato al lavaggio fin da piccolo. I giovani ricci sono in grado di abituarsi più facilmente all'acqua rispetto agli animali anziani, e possono addirittura nuotare durante il bagno. Uno shampoo delicato ed uno spazzolino da denti faranno al caso vostro, e renderanno il vostro riccio pulito in un batter d'occhio. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come lavare un riccio, nella maniera più semplice e veloce possibile.

25

Occorrente

  • Sapone o Shampoo
  • Spazzolino da denti morbido
  • Asciugamano
35

Saprete che il vostro riccio avrà bisogno di un bagno quando sarà sporco e avrà la pelle secca. In particolare, segni caratteristici sono zampe posteriori sporche di feci e materiale incrostato sugli aghi (terra, foglie ecc). I ricci, a differenza di altri animali, non si occupano da soli della propria igiene. Nonostante ciò, alcuni di loro hanno bisogno di bagni frequenti, mentre altri ne hanno bisogno più raramente. Ricordate che bagni troppo frequenti potrebbero favorire episodi di pelle secca all'animale.

45

Alcuni veterinari raccomandano di usare solo acqua, ma molti proprietari di ricci preferiscono usare dei prodotti da bagno appositamente creati. La temperatura dell’acqua deve essere calda, ma non bollente, simile alla temperatura usata per fare il bagno a un bambino. Si raccomanda di riempire la vasca o il lavandino tra i 5 e i 10 centimetri: ad alcuni ricci piace nuotare in acqua profonda, mentre altri preferiscono zampettare dove si tocca. Questo è il momento giusto per tagliare le unghie: per questa operazione, è meglio farvi aiutare da un'altra persona, ma non lasciate il vostro animale a mollo per troppo tempo.

Continua la lettura
55

È più facile lavare un riccio rilassato, soprattutto perché rilasserà anche gli aculei, rendendo più facile pulire eventuali incrostazioni. Mettete un po’ di sapone sulla vostra mano e applicatelo sul riccio, poi usate un vecchio spazzolino o una spazzola dalle setole morbide per pulire gli aculei e le zampe dell’animale. Cercate di evitare di mandare acqua nelle orecchie, negli occhi, nella bocca e nel naso del riccio. Avvolgete il riccio in un asciugamano e riscaldatelo con un asciugacapelli impostato ad aria calda a bassa potenza. Tenete una mano dentro l’asciugamano assieme al riccio, per verificare che il calore non sia eccessivo. In alternativa, potete preriscaldare un asciugamano con l’asciugacapelli e avvolgere il riccio nell'asciugamano già caldo. In ogni caso, è una pessima idea usare l’asciugacapelli direttamente sull'animale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come lavare il coniglio

Il coniglio è diventato per molti un piccolo animale domestico, amatissimo sopratutto dai bambini. Per tenere un coniglio in casa dovete seguire degli utili accorgimenti, in quanto è un animale molto delicato e che se trascurato soffre incredibilmente....
Cura dell'Animale

Come lavare a secco il cane

Quando decidiamo di prendere in casa un animale, cane, gatto od altro, dobbiamo essere convinti della scelta appena fatta e pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono solo una parte delle cure necessarie per fare...
Cura dell'Animale

Come lavare i denti al cane con il bicarbonato

Chi convive con un amico a quattro zampe sa bene quanto sia importante mantenerlo sempre in salute. Dalle cure veterinarie alle operazioni di igiene quotidiana, il nostro amato cane ha bisogno di molte attenzioni, anche e soprattutto quando si tratta...
Cura dell'Animale

Come lavare la cuccia dei tuoi animali domestici

Per garantire il benessere dei tuoi animali domestici e di conseguenza anche la tua salute, è necessario cercare di mantenere il più possibile pulite le loro cucce e gli ambienti in cui circolano regolarmente. Le cucce, in modo particolare, possono...
Cura dell'Animale

Come lavare il cavallo

Il cavallo è un animale piuttosto vanitoso ed amante dell’igiene per cui se ne abbiamo uno e lo alleviamo per diversi motivi che possono essere quelli di farlo partecipare a gare o manifestazioni equine, o per lavori di trasporto di materiali o di...
Cura dell'Animale

Come lavare il vostro animale domestico

Accudire un animale domestico richiede grande rispetto, preoccupandosi di accudirlo e curarlo adeguatamente. La razione di cibo quotidiana non può bastare a questo scopo ma ciò in cui bisogna anche cimentarsi è la pulizia dell'animale. Dopo qualche...
Cura dell'Animale

10 consigli per fare la toletta al gatto

Adottare un gatto si sa che implica una serie di attenzioni e cure da riservargli in maniera attenta e scrupolosa. Sia che il gatto viva principalmente in casa, o a maggior ragione se esce, bisogna prendersi cura della sua igiene ed in particolare del...
Cura dell'Animale

Come mantenere puliti i denti del cane

Proprio come accade a noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire di alcuni problemi al cavo orale. Tra i disturbi più diffusi troviamo carie, tartaro, paradontite e gengivite. Non allarmatevi subito se noterete che il vostro cane...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.