Come pulire un terrario per criceti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il terrario rispetto alla semplice gabbietta migliora sicuramente la felicità e la libertà di un criceto, e soprattutto se tutti i decori sono poi realizzati con materiale naturale come cortecce di alberi o pietre pezzi di legno, lo fanno stare sicuramente meglio e meno agitato che una ruota e un pezzo di carta in una gabbietta, si perché i criceti sono molto sensibili e con facilità si agitano e di conseguenza si ammalano, sono anche molto abitudinari e molto legati alle loro cose, quindi il momento della pulizia della loro zona che sia una gabbietta o un terrario per loro è un trauma, quindi vediamo insieme come pulire un terrario per i nostri criceti.

24

Il terriccio

Nella natura del criceto c'è la capacità di scavare dei tunnel e quindi per lui è sicuramente meglio avere uno strato di terriccio piuttosto che avere una base poco profonda di terriccio nella gabbia, ma per pulire non è necessario portare via tutto il terriccio e per non agitarlo non è neanche necessario spostare il criceto fuori dalla gabbia, lasciamo quindi il nostro animaletto nella gabbia e con una paletta asportiamo la parte superficiale del terriccio, quella che avrà raccolto gli escrementi, e finito di toglierla andiamo a sostituirla con altra terra pulita e così il nostro criceto avrà la possibilità di sentire ancora il suo odore e la sua serenità così è al sicuro.

34

I suppellettili

Non pulite lo stesso giorno anche gli arredi e tutti i suppellettili, questo provocherebbe troppo stress per il vostro criceto, ma nel giorno che dedicherete a pulire tutti i suppellettili del vostro criceto fatelo uno per volta, e non usate nessun tipo di prodotti che possano con il loro odore dare fastidio e provocare veri e propri traumi al vostro animaletto. Lui è abituato ai suoi odori, e quindi non utilizziamo degli odori forti che vadano a ledere le sue certezze e a creargli dei traumi che possono provocarle anche la morte, sono davvero molto delicati e il nostro rapporto deve essere molto protettivo nei confronti di questi esserini dolci e indifesi, Per avere meno problemi noi di odori e dare a loro la maggior tranquillità come lettiera utilizziamo la canapa o il lino.

Continua la lettura
44

Il catino

Per le pulizie di fondo possiamo prendere un catino e mettere del fondo lettiera usata del criceto per darle tranquillità e metterlo li ad aspettare di tornare nella sua terriera, togliamo tutti gli oggetti e svuotiamo completamente dalla terra e dalla lettiera, puliamo il tutto per eliminare qualsiasi odore con acqua calda e bicarbonato e un goccio di bicarbonato, soprattutto per le ciotoline del cibo e dell'acqua. Asciughiamo poi molto bene il tutto e riposizioniamo tutti i particolari lavati ed anche loro asciugati, poi prendi una piccola parte della vecchia lettiera ed uniscila a quella nuova, questo aiuterà a ristabilire tutti gli equilibri in breve tempo al criceto, poi sistemato tutto riponiamo nella sua casetta il nostro animaletto che sarà felice dell'igiene e delle attenzioni che le diamo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come riscaldare un terrario con i pannelli radianti

Se il vostro hobby preferito è quello di coltivare in casa delle piante esotiche, è importante sapere che queste ultime necessitano di una luce adeguata e molto simile a quella solare. Per ottimizzare il risultato, potete dunque riscaldare un terrario...
Cura dell'Animale

Come fare un terrario tropicale

Se avete il pollice verde ma lo spazio in giardino è poco, perché non creare un proprio mini-mondo pieno di piante lussureggianti e belle, creando terrario tropicale? Quest'ultimo offre una vasta gamma di opzioni: può essere una vera e propria oasi...
Cura dell'Animale

Criceti: cosa occorre nella gabbietta

Spesso ci capita di rimanere affascinati da quelle adorabili creature chiamate criceti, pertanto finiamo per acquistarne uno o più di uno senza realmente sapere quali sono le loro necessità e bisogni.Piccoli ed indifesi, la sanno lunga.Sono pigri ma...
Cura dell'Animale

Come riscaldare un terrario col tappetino riscaldante

Il terrario soprattutto in inverno può divenire molto freddo ma nello stesso tempo fastidioso per l'animale e quindi bisogna cercare una soluzione per regolarlo a temperatura ambiente o ancora meglio mantenere caldo lo stesso ambiente e quindi una strategia...
Cura dell'Animale

Come proteggere il criceto dal freddo

I criceti sono animali domestici molto dolci ma anche tanto delicati. È quindi necessario fare attenzione nella loro cura, per evitare che prendano freddo. Va anche detto che, fortunatamente per il padrone, il criceto non necessita di cure troppo impegnative....
Cura dell'Animale

Come pulire le zampe al criceto

Nelle famiglie degli italiani si trovano sempre più spesso dei criceti. Questi piccoli animali domestici si sono diffusi nel mondo occidentale a partire dagli anni '30 del secolo scorso. I criceti non necessitano di grandi cure, ma è necessario eseguire...
Cura dell'Animale

Come pulire il box del cavallo

Per la salute del nostro cavallo risulta essere fondamentale pulire e disinfettare il suo box, visto che è il luogo in cui il nostro amico passa buona parte della giornata. Ancora oggi ci sono molti dibattiti su come pulire il box, come disinfettarlo,...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un criceto russo

I criceti appartengono alla famiglia dei Cricetidi, che comprende più di 500 specie. Alcune di queste hanno caratteristiche idonee all'allevamento domestico. Tra quelle più comuni, ricordiamo soprattutto il criceto russo, siberiano e siriano. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.