Come realizzare un albero di Natale a prova di gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'albero di Natale è senza ombra di dubbio il simbolo più diffuso di questa importantissima ricorrenza religiosa. Quando però ci sono degli animali domestici in casa, l'albero può diventare una fonte di pericolo per la casa e per gli animali stessi, soprattutto a causa della presenza delle serie di lampadine collegate alla rete elettrica. Nella seguente guida vedremo in particolare come realizzare un albero di Natale a prova di gatto.

27

Occorrente

  • albero di natale
  • palline
  • luci
  • amore per gli animali
37

Scegliere un piccolo albero finto

Per prima cosa, date preferenza alla scelta di un albero sintetico e di grandezza ridotta: più le dimensioni sono contenute, meno il gatto correrà rischi di pericolose cadute, nel caso in cui doveste sorprenderlo arrampicato su qualche ramo; eviterete inoltre i maggiori rischi comportati da una pianta naturale, cioè aghi taglienti e rischio di avvelenamento, nel caso il gatto bevesse dal contenitore dell'acqua.

47

Posizione

Posizionate l'albero preferibilmente in un angolo "protetto", ad esempio contro una parete, in modo che il felino, magari nell'atto di un salto, non abbia la possibilità di rovesciarlo, e, possibilmente, in una stanza libera da mobili che possano avere la funzione di punto di slancio per le acrobazie dell'animale. Proteggetene il tronco con una copertura di plastica apposita, in modo da occultare i cavi elettrici e fissate saldamente l'albero al pavimento.

Continua la lettura
57

Decorazioni

Siamo giunti ora alle decorazioni, che dovrete concentrare maggiormente nella parte superiore e fissare molto bene ai rami tramite gli appositi gancetti. Assolutamente vietati gli oggetti in vetro o materiale luccicante, di grande attrattiva per ogni felino; categorico no anche a decori di cioccolato, candele e neve artificiale. Ben vengano invece, tutti quegli addobbi confezionati in materiali come carta e feltro. Potete inoltre, per togliere maggiormente ogni tentazione al gatto, inebriare l’ albero spruzzandovi sopra dello spray atossico agli agrumi o alla citronella, essenze particolarmente sgradite ai felini.

67

Cavi eletterici

La massima attenzione, però, deve essere concentrata sui cavi elettrici, i quali dovranno essere nascosti il più possibile, in modo tale da non renderli accessibili al felino; quindi, ricopriteli più che potete con del nastro adesivo, onde evitare che al gatto venga la malaugurata idea di rosicchiarli. Quando invece uscite di casa, tenete sempre chiusa la porta della stanza dove avete posizionato l'albero, in modo che il gatto ne resti fuori, e non lasciate mai accese le luci decorative.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Realizzare un albero di Natale a prova di gatto, con i nostri consigli sarà finalmente possibile!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Korat: caratteristiche e cura

Il gatto Korat è una delle razze feline più antiche del mondo, che solo recentemente è stata introdotta in Europa. In Thailandia, suo Paese d'origine, questo gatto è considerato come un animale molto prezioso, tanto che anticamente era presente solo...
Gatti

Come prendersi cura del pelo del gatto

In questo articolo vedremo oggi come prendersi cura del pelo del gatto. Esso è veramente molto importante, in quanto ha il compito di proteggere l'animale dall'umidità, dal freddo e dagli sbalzi della temperatura. Perciò, è fondamentale prendersi...
Gatti

5 giocattoli fatti in casa per i gatti

Per chi ha la fortuna di conoscerli da vicino, i gatti sono degli animali davvero interessanti: sebbene nell'immaginario comune vengono descritti come creature solitarie e solitamente dormienti, questi piccoli felini sono anche degli ottimi, instancabili...
Gatti

Tutto sul Mau Egiziano

Il Mau Egiziano è un gatto che ha origini molto antiche: infatti si ipotizza che fosse uno dei primissimi gatti che gli egiziani abbiano addomesticato. Questo felino viveva sulle sponde del Nilo e era venerato proprio come un animale sacro: tutto ciò...
Gatti

Come far sverminare il gatto

Quando si adotta un gatto appena nato o già piuttosto grande, bisogna innanzitutto sverminarlo. Questo serve per tutelare l'igiene e il benessere fisico del gatto, ma anche per garantire la sicurezza e la pulizia dell'ambiente casalingo dove verrà ospitato...
Gatti

10 regole per vivere felice con il tuo gatto

Uno degli animali da compagnia preferito dalle famiglie, oltre al cane che è l'animale domestico per eccellenza, è il gatto. Il gatto è un compagno molto diverso dal cane. Mentre il cane è sempre molto affettuoso, ovviamente se bene educato, il gatto...
Gatti

10 motivi per cui avere un gatto

Adottare un qualsiasi animale da compagnia, è una decisione importante, un impegno a lunga scadenza. Bisogna valutarne i diversi aspetti, tra cui quelli comportamentali ed economici. Stabilite le regole fondamentali per una perfetta convivenza, si può...
Gatti

5 consigli per tranquillizzare un gatto spaventato

Esattamente come per le persone, anche ognuno dei nostri cari amici pelosi si distingue per il proprio carattere e la propria personalità. Alcuni di loro possono manifestarsi nei confronti degli amici umani più spigliati ed esuberanti, altri più socievoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.