Come realizzare un collare elisabettiano per il cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il collare elisabettiano è sicuramente un collare poco bello da vedere, che può creare in alcune occasioni disagio ed anche imbarazzo al nostro cane. Tuttavia questo collare in alcuni casi si rivela l'unico modo per impedire al nostro animale di ferirsi, di rimuoversi i punti di una recente operazione oppure di togliersi eventuali bende. In questa guida infatti vedremo come realizzare un collare elisabettiano per il cane.

25

Occorrente

  • un compasso
  • un metro
  • un foglio di cartone spesso
  • un pennarello nero a punta sottile
  • un foglio in plastica rigido
  • uno spago
  • un paio di forbici
35

Per prima cosa, utilizzando un piccolo metro, dovremo misurare la distanza che vi è tra il collo e la punta del naso del nostro cane. Prendiamo il cartone e con il compasso, disegniamo su di esso due semicerchi che abbiano per raggio la distanza da noi appena misura più 4 cm. Ora utilizzando un paio di forbici, ritagliamo i due semicerchi seguendo le linee che abbiamo tracciato. Nel caso tali linee siano poco visibili, possiamo ripassarle utilizzando un piccolo pennarello nero a punta sottile. Prendiamo poi il foglio di plastica e ritagliamo da esso due semicerchi delle stesse dimensioni di quelli di cartone. Per far ciò basterà semplicemente appoggiare le due sagome di cartone sul foglio e tagliare la plastica seguendo i loro contorni.

45

È molto importante che l'animale non interpreti il nostro gesto come un qualcosa di cattivo nei suoi confronti ma anzi, deve capire che lo stiamo facendo per il suo bene. Se lo vediamo nei giorni successivi più cupo del solito, possiamo giocare con lui e magari premiarlo anche con qualcosa di buono da mangiare come per esempio con del pollo. Infine quando il cane sarà guarito, per rimuovere il collare bisognerà semplicemente tagliare lo spago utilizzando un piccolo taglierino. Sicuramente costruendo noi il collare al nostro cane, non solo risparmieremo molto denaro, ma potremo creare un collare dalle misure praticamente perfette.

Continua la lettura
55

Ora aiutandoci con la punta delle forbici, pratichiamo sui lati delle sagome in plastica dei fori che distino tra loro almeno un centimetro e mezzo e ad almeno un centimetro dal bordo. In questi fori, possiamo far passare uno spago, ma senza stringerlo, lo spago servirà a tenere unito il collare e a conferirgli la classica forma ad imbuto. Possiamo rivestire la parte interna del collare con del materiale soffice come per esempio del cerotto oppure con un vecchio canovaccio, coprendo anche la parte in plastica affilata del collare, in modo che non ferisca il nostro cane. Chiamiamo infine il nostro animale e con la massima dolcezza, mettiamogli il collare al collo, cercando di stringere delicatamente lo spago per fissare correttamente il collare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come mettere il collare elisabettiano a un gatto

Il collare elisabettiano si applica a quegli animali che sono stati bendati oppure sono stati sottoposti ad interventi chirurgici. Così facendo si evita che l'animale si possa leccare oppure mordere le fasciature. Questa tipologia di collare viene messa...
Cani

Come mettere il collare elisabettiano al cane

Chi possiede un cane (o qualsiasi altro animale domestico) sa bene che esso ha bisogno di numerose cure ed attenzioni per poter vivere bene ed in salute. Pertanto bisogna sempre prestare la massima attenzione per garantire il benessere del proprio animale....
Cani

Come Accudire Una Cagnolina Dopo La Sterilizzazione

Siamo ben felici di trattare un argomento, molto interessante ed anche attuale, attraverso il quale poter essere d'aiuto a tutti quei lettori e lettrici, che amano gli animali. Nello specifico vogliamo tentare di capire meglio, come e cosa fare per accudire,...
Cani

Come aiutare il cane a guarire dai punti di sutura

I nostri amici animali, esattamente come noi, possono ammalarsi e avere bisogno di cure serie. Potrebbero aver bisogno di interventi chirurgici anche piuttosto invasivi per guarire dai malanni. Dopo un duro intervento di chirurgia, si applicano dei punti...
Cani

5 consigli sulla sterilizzazione del cane

Chi decide di sterilizzare il proprio cane lo fa principalmente per evitare cucciolate indesiderate, ma anche per tranquillizzare l'animale che, in assenza di accoppiamenti frequenti, può diventare anche molto irrequieto. La sterilizzazione è inoltre...
Gatti

Come evitare che il gatto si gratti una ferita

Avere un animale domestico dentro casa significa principalmente prendersene cura alla pari di un essere umano. Prima perché esso è indifeso rispetto al caso in cui si trovasse nel suo habitat naturale, secondo per via del fatto che le ferite, oltre...
Cani

Come fare una fasciatura AL cane

Se avete un cane in casa, è utile sapere come comportarsi nel caso in cui il vostro cane si dovesse ferire. È utile che voi conosciate delle tecniche di primo soccorso da prestare al vostro cane: nella guida seguente vogliamo offrirvi alcuni consigli...
Cani

Come scegliere collare e guinzaglio per cani

Vediamo come scegliere collare e guinzaglio per cani. Amiamo i nostri cani, e per questo dobbiamo scegliere bene non solo il tipo di mangiare, ma anche il collare che ci consente di portarlo a passeggio. Hanno tanto bisogno di uscire, quindi il collare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.