Come realizzare un recinto per le tartarughe

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le tartarughe di terra possono raggiungere i trent'anni di vita e, a differenza delle tartarughe marine o di acqua dolce, sono erbivore. Nel loro habitat naturale godono di spazi molto ampi nei quali potersi muovere in libertà. In cattività le tartarughe terrestri possono raggiungere anche i cento anni di vita. Per tanto è bene ricreare un habitat simile a quello che potrebbero trovare in natura, facendole usufruire di spazi consoni alle loro esigenze naturali. Vediamo, quindi in questa guida, come realizzare un recinto per le tartarughe.

26

Calcolare le dimensioni

Nel momento in cui si effettua la realizzazione di un recinto per le tartarughe nel proprio giardino o in un terreno a propria disposizione, bisogna tener presente alcune cose, cioè che le tartarughe sono ottime scavatrici e scalatrici. Per cui è fondamentale predisporre un recinto o una semplice rete, con un'altezza non inferiore ai settanta centimetri ma che abbia una profondità nel terreno di egual misura. Si eviteranno possibili fughe dal recinto, sia dall'alto che dal basso, da parte dell'animale.

36

Scegliere i materiali

Qualora avessimo utilizzato una rete metallica, le tartarughe saranno certamente in grado di vedere cosa c'è al di là della rete stessa. La loro curiosità le spingerà più volte a tentare di scavalcarla. Correndo il rischio di ribaltarsi e, nel peggiore dei casi, addirittura morire, cuocendosi velocemente al sole. Per scongiurare questo pericolo, si consiglia l'inserimento in prossimità del recinto, di piccole travi di legno che occluderanno la visione alle tartarughe della zona esterna al recinto. Potrebbe essere una buona idea anche realizzare dei piccoli solchi sul limite del recinto in modo che, anche se un piccolo dovesse ribaltarsi, potrebbe appigliarsi per ritrovare la giusta posizione. Se nella zona del recinto sono soliti volare uccelli, una buona idea è quella di coprire il tutto con una rete.

Continua la lettura
46

Inserire nel recinto una piccola casetta di legno

Lo spazio lasciato a disposizione alle tartarughe dovrà essere piuttosto ampio. Ad esempio per una tartaruga adulta saranno necessari almeno cinque metri quadri. Questo perché non amano vivere in ambienti troppo stretti. Inoltre è bene scegliere un luogo per il recinto nel quale la tartaruga possa godere dei raggi solari. Non dimenticando però che dovrà essere presente almeno una zona d'ombra. Invece per evitare il ristagno dell'acqua piovana, il recinto dovrà avere una leggera pendenza. Per concedere un riparo all'animale, possiamo inserire all'interno del recinto stesso, una piccola casetta di legno.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come Realizzare Un Filtro Per L'Acquario Delle Tartarughe D'Acqua Dolce

Le tartarughe d'acqua dolce, se allevate bene, crescono molto rapidamente e non possono rimanere all'interno di una vaschetta, poiché soffrirebbero parecchio. Un acquario che si rispetti ha però bisogno di un filtro, il quale se realizzato in maniera...
Rettili e Anfibi

Come costruire una casetta per tartarughe

La maggior parte delle persone ama la compagnia degli animali domestici. Tra questi, cani e gatti sono i più diffusi in assoluto. Ma c'è anche chi ama circondarsi di animali un po' più 'esotici'. È il caso quindi delle tartarughe. Quest'ultimo possono...
Rettili e Anfibi

Tartarughe di terra: 5 cose utili da sapere

Le tartarughe di terra, o tartarughe di Hermann (Testudo Hermanni) sono dei rettili della famiglia delle testuggini. Sono animali molto intelligenti e molto longevi che non superano i 25 cm di grandezza in età adulta. Ma cosa si può sapere di questi...
Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare tartarughe

Le tartarughe sono animali molto affascinanti e dall'aspetto preistorico. In effetti le tartarughe sono un po' preistoriche, ed hanno la straordinaria capacità di vivere per molti e molti anni, diventando centenarie. Si tratta dunque di un animale longevo,...
Rettili e Anfibi

Come prendersi cura delle tartarughe di acqua dolce

Le tartarughe sono degli animali abbastanza belli e riescono in un certo senso anche ad essere affascinanti. Se si amano questi animali si possono comprare delle piccole tartarughe di acqua dolce. Se si decide di acquistare le tartarughe bisogna garantire...
Rettili e Anfibi

Il letargo nelle tartarughe mediterranee

Se siete degli appassionati di tartarughe o se possedete delle tartarughe mediterranee e vorreste capire un po' di più dei meccanismi che regolano il loro stile di vita, questa guida fa al caso vostro. Le tartarughe mediterranee sono tra le specie di...
Rettili e Anfibi

Tartarughe: classificazione e anatomia

Quando parliamo di tartarughe, nel linguaggio comune intendiamo le specie acquatiche, sia marine che di acqua dolce. Quando invece si parla delle tartarughe terrestri si usa il termine testuggini. Dal punto di vista tassonomico però non è così e con...
Rettili e Anfibi

Come costruire un terrario per le tartarughe di terra

Hai trovato delle tartarughe in giardino e non sai dove metterle? Sono nate delle nuove tartarughe? Se rientri in questi casi e non vuoi lasciarle libere per il giardino sei sul sito giusto! Questa Guida spiega come costruire un ottimo terrario per le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.