Come rendere il balcone a prova di gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Adottare un amico felino porta con sé tanti oneri per il nuovo padrone. Il gatto è un animale indipendente, che sa cavarsela da solo. Ma resta in ogni caso una nostra responsabilità, in quanto nuovo membro della famiglia. Dovremo occuparci della sua alimentazione quanto delle sue cure mediche. Chi vive in un appartamento dal primo piano in su ha anche un'altra preoccupazione. Come rendere il balcone a prova di gatto? Come ben sappiamo, il gatto ama esplorare. La sua curiosità, però, potrebbe diventare molto pericolosa. Non sempre i gatti riescono ad uscire indenni dalle cadute accidentali. È dunque necessario mettere in sicurezza il balcone.

26

Occorrente

  • Reti di protezione e/o pannelli trasparenti in PVC.
  • Fascette di serraggio.
36

Installare delle reti con le ringhiere

Un gatto che cade da un balcone potrebbe salvarsi senza danni gravi. Il gatto sa atterrare sulle zampe senza lesioni, anche da tre o quattro metri d'altezza. Le cose cambiano e diventano pericolose quando superiamo certe soglie. Chi vive al secondo, al terzo o al quarto piano di un condominio non deve sottovalutare il rischio. Un balcone "a prova di gatto" ha bisogno di qualche recinzione in più. Chi possiede delle ringhiere può facilmente installare delle reti. Queste possono essere metalliche o in materiali sintetici e plastici. Alcune di esse sono quasi invisibili. Ciò significa che non ostruiscono la vista e non sono antiestetiche.

46

Utilizzare pannelli in PVC

Fissare una simile rete alla ringhiera di un balcone è piuttosto semplice. Saranno sufficienti delle fascette di serraggio per assicurarla al balcone. Le fascette possono essere metalliche o in materiale plastico. Queste ultime sono più economiche e reperibili in qualunque ferramenta. Ma il gatto potrebbe tentare di saltare sul bordo. In questo caso possiamo utilizzare dei pannelli trasparenti in PVC. Dobbiamo avere l'accortezza di utilizzare un pannello che superi in altezza la ringhiera. In questo modo il gatto troverà una barriera ogni volta che proverà a saltare. Ma avrà minori incentivi a farlo. La possibilità di vedere attraverso il pannello soddisferà la sua curiosità.

Continua la lettura
56

Costruire una struttura con pannelli in legno

Per un balcone con muretto, una rete o un pannello potrebbero non bastare. In una simile circostanza è possibile costruire una struttura con pannelli in legno. La struttura si può fissare all'esterno del balcone, con i pannelli a 45° di inclinazione. Tra balcone e struttura possiamo fissare una rete morbida, che possa "raccogliere" il gatto in caso di caduta. Questa è una soluzione un po' più laboriosa, ma senza dubbio efficace e a prova di gatto. In caso di grandi altezze sarebbe la soluzione più sicura per un micio disattento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La protezione per i balconi non è consigliabile soltanto per proteggere i gatti. Anche chi ha dei bambini dovrebbe prendere in considerazione l'idea. I piccoli hanno spesso la tentazione di arrampicarsi in luoghi pericolosi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come mettere in sicurezza un balcone per il gatto

Al giorno d'oggi sempre più famiglie italiane hanno deciso di adottare un gatto. Non tutti hanno la fortuna di abitare in una villetta con a disposizione un giardino, è quindi necessario far "scorrazzare" il gatto sul balcone per prendere un po' d'aria...
Volatili

Come tenere lontani i piccioni dalla casa

Se fate parte di quella categoria di persone che si trovano il balcone o il giardino invaso dai piccioni e non sanno come fare per allontanarli, allora continuate a leggere questa guida e troverete alcuni suggerimenti molto utili. Se voler ricorrere alle...
Altri Mammiferi

Come allevare i pipistrelli

Il pipistrello è un mammifero non molto famoso e legato spesso ad alcune leggende che raccontano delle loro storie terribili. Innanzitutto, bisogna assolutamente sfatare due affermazioni: i pipistrelli si attaccano ai capelli della gente e si nutrono...
Volatili

Come allontanare dalle proprie case i piccioni

I piccioni sono degli uccelli molto carini e divertente quando si tratta di dare loro da mangiare. Tuttavia, non appena questi iniziano a depositarsi sul tetto della propria casa possono essere piuttosto fastidiosi, ma soprattutto causare danni alla struttura...
Gatti

Come insegnare al gatto a stare in casa

Avere in casa un gatto rappresenta senza dubbio un'esperienza che arricchisce. Questi meravigliosi animali ripagano ciascun padrone per l'affetto che questo gli dona con atteggiamenti e comportamenti davvero molto teneri, simpatici e al tempo stesso curiosi....
Volatili

Come allevare i piccioni

I piccioni o colombi fanno parte della grande famiglia dei colombidi ai quali appartengono non solo i colombi ma anche le tortore. Allevare i piccioni può rappresentare per qualcuno una semplice passione, ma può anche costituire fonte di guadagno. La...
Volatili

Come nutrire gli uccelli selvatici

Quando si avvicinano le stagioni fredde, gli uccelli che sono stanziali, e quindi non migrano verso Paesi più caldi, incontrano notevoli difficoltà a reperire cibo per il sostentamento e la sopravvivenza. È facile, in inverno, trovare un uccellino...
Rettili e Anfibi

Tartaruga di terra: costruire una vasca su misura

Testuggine hermanni, è questo il nome scientifico del rettile più conosciuto e più amato, la tartaruga di terra. Si tratta di una specie sempre più rara che vive naturalmente nell'habitat mediterraneo. In Italia vige il divieto assoluto di prelevare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.